ULTIME NOTIZIE Estero
Estero
3 ore

Zelensky in Europa, ‘il male perderà, dateci i caccia’

Il leader ucraino a Londra e Parigi, domani a Bruxelles. Il premier britannico Sunak dice di non ‘escludere nulla dal tavolo’.
Stati Uniti
5 ore

Skechers con le ali ai piedi: vola il fatturato

Nell’ultimo trimestre dell’anno vendite per quasi due miliardi di dollari, che fanno lievitare a quota 7,4 miliardi l’incasso sull’intero 2022
Estero
6 ore

Quattro le persone estratte vive dalle macerie di Hatay

Terremoto in Turchia, prosegue senza sosta il lavoro dei soccorritori svizzeri della Catena di Salvataggio
Estero
7 ore

Bus contro asilo nido a Montreal, bimbi feriti gravemente

Nel violento impatto, l’edificio è stato parzialmente distrutto. Arrestato l’autista del mezzo protagonista dell’incidente
Estero
9 ore

Strage del Mottarone, a Eitan un milione di euro di risarcimento

L’assicurazione della società che gestisce la funivia vuole garantire ‘un futuro sereno’ al bambino di 7 anni, unico sopravvissuto della tragedia del 2021
Turchia
10 ore

Notte di lavoro fra le macerie per i cani Redog

Già 24 le persone ritrovate vive dalle squadre di salvataggio svizzero mandate sul posto. Impegnati nelle ricerche sei animali e dieci persone
Confine
12 ore

Calano i passeggeri di Trenord, ‘non è solo colpa dei ritardi’

L’associazione dei pendolari lombardi evidenzia la mancanza di abbonamenti ad hoc per chi fa dei giorni di smartworking
Terremoto Turchia-Siria
12 ore

Monta la protesta contro i ritardi dei soccorsi

Malcontento soprattutto a Sud della Turchia. E fra gli aiuti che ritardano ad arrivare c’è anche chi, sulla sofferenza delle persone, ci lucra
01.12.2022 - 21:19
Aggiornamento: 22:44

Giallo su sei pacchi bomba in Spagna

Oltre all’ordigno esploso all’ambasciata ucraina a Madrid, ne sono stati notificati altri, pure all’indirizzo del premier Pedro Sánchez. Indagini in corso

giallo-su-sei-pacchi-bomba-in-spagna
Keystone

In Spagna è giallo pacchi bomba: sono almeno sei gli ordigni - apparentemente rudimentali e di origine ancora non chiara - su cui si concentrano indagini delle autorità. L’allerta si è attivata, in particolare, dopo che una delle buste sospette è deflagrata mercoledì all’ambasciata ucraina a Madrid, provocando ferite lievi all’impiegato incaricato di aprirla. Ma la situazione non sembra circoscritta a questo episodio, visto che nel giro di poche ore è stato poi notificato il recapito di bombe carta anche ad altri indirizzi noti, come quello del premier Pedro Sánchez e dell’ambasciata Usa in Spagna. In nessuno di questi casi sono stati segnalati danni a persone o cose.

Ipotizzato terrorismo

Dopo quanto accaduto mercoledì, il tribunale dell’Audiencia Nacional ha aperto un’inchiesta: il reato ipotizzato è "terrorismo". Al fascicolo sono stati poi aggiunti gli altri episodi accomunabili: il primo in ordine cronologico è quello che riguarda Sánchez, reso noto oggi ma risalente allo scorso 24 novembre. Sono invece stati intercettati tra ieri sera e stamattina pacchi-bomba recapitati alla fabbrica di armi Instalaza, con sede a Saragozza, alla base militare di Torrejón de Ardoz (Madrid) e al Ministero della Difesa.

L’ipotesi che sullo sfondo di questi eventi ci sia il filo conduttore della guerra in Ucraina non è stata confermata da parte degli inquirenti. Indizi che fanno pensare a un presumibile legame tra i vari episodi in questione però ci sono: poco prima che venisse confermato il caso dell’ambasciata Usa, il segretario di Stato alla Sicurezza spagnolo Rafael Pérez spiegava che le altre buste avevano "un aspetto simile", di color marrone, e contenevano tutte materiale pirotecnico "di fabbricazione artigianale". Pacchi bomba che, a quanto pare, sarebbero stati inviati "dal territorio nazionale", in grado di produrre "fiammate improvvise" più che vere e proprie esplosioni.

‘Il nostro sostegno all’Ucraina non cambia’

Sulla questione si è pronunciata la ministra della Difesa spagnola Margarita Robles, nel frattempo in visita a Odessa. "Né questi invii né nessun’altra azione violenta possono cambiare il nostro impegno chiaro e irremovibile nel sostegno all’Ucraina", ha detto. "Qualsiasi minaccia o atto terroristico, ancor più se diretti contro una missione diplomatica, è totalmente condannabile", è invece la posizione dell’ambasciata russa a Madrid. Intanto, il ministro degli Esteri ucraino Dmytro Kuleba ha riferito che ieri e oggi altre due ambasciate ucraine all’estero hanno ricevuto lettere con "minacce molto precise". In Spagna, la sicurezza di edifici pubblici e sedi diplomatiche è stata rafforzata.

Leggi anche:

Bomba-carta all’ambasciata ucraina a Madrid, un ferito

Potrebbe interessarti anche
© Regiopress, All rights reserved