ULTIME NOTIZIE Estero
Estero
5 ore

L’Indonesia vieta il sesso e la convivenza prima del matrimonio

Gli atti che diventano ora reato potranno essere denunciati solo dal coniuge, dai genitori o dai figli. La legge è valida anche per gli stranieri
Estero
6 ore

La Cina saluta Jiang Zemin. Xi: ‘un grande marxista e leader’

Il presidente cinese ha chiuso con l’elogio funebre la cerimonia solenne per lo scomparso predecessore
la guerra in ucraina
15 ore

Kiev attacca in Russia: colpite due basi

Missili, morti e blackout provocati dall’esercito del Cremlino. Putin sul ponte in Crimea. Caduto un razzo russo in Moldavia
Estero
15 ore

Scioperi e proteste in Iran, ‘impiccheremo i rivoltosi’

I Pasdaran promettono il pugno di ferro contro i manifestanti. Solidarietà a chi scende in strada in 40 città da parte dei negozianti
Confine
21 ore

Due frane rendono la vita difficile ai frontalieri

Gli smottamenti si sono verificati nell’Alto Varesotto. Disagi lungo le vie di collegamento
Confine
21 ore

Cerca di sfuggire ai carabinieri e provoca un incidente

L’uomo, un 30enne, era ‘inseguito’ da una ordinanza di custodia cautelare agli arresti domiciliari per truffa
Germania
22 ore

Accoltellate due ragazzine mentre vanno a scuola, una muore

L’aggressore sarebbe scappato subito dopo in un centro di accoglienza per rifugiati, ma non è chiaro se vivesse nell’edificio
Ucraina
22 ore

Massiccio attacco missilistico russo: razzo cade in Moldavia

Il fatto sarebbe avvenuto a ridosso del confine con l’Ucraina, come riferito dal Ministero dell’interno citato dall’agenzia Ria Novosti
Iran
24.11.2022 - 08:45
Aggiornamento: 15:24

Arrestata la nipote della Guida Suprema Ali Khamenei

Farideh Moradkhani è stata incarcerata perché sostenitrice delle proteste in corso nel Paese da oltre due mesi

Ansa, a cura di Red.Web
arrestata-la-nipote-della-guida-suprema-ali-khamenei
Twitter

La scure della repressione alla rivolta pacifica degli iraniani che chiedono diritti e libertà non guarda in faccia a nessuno. Tanto che a finire in manette è anche Farideh Moradkhani, nipote della Guida Suprema Ali Khamenei che da due mesi vede traballare il suo regime sotto i colpi di ciocche di capelli al vento e delle proteste coraggiose e determinate in ogni città.

Attivista politica e per i diritti umani, è stata arrestata a Teheran per aver sostenuto i manifestanti che continuano, nonostante le centinaia di vittime e le migliaia di arresti, a ricordare Mahsa Amini la giovane morta a settembre mentre era in custodia della polizia per non aver indossato correttamente il velo.

Secondo un tweet di suo fratello, Mahmoud Moradkhani – anche lui oppositore del regime che attualmente vive in Francia –, la donna, 36 anni, sarebbe stata "arrestata e portata in carcere oggi, quando si è recata presso l’ufficio del procuratore per scontare un ordine del tribunale". L’intelligence dei guardiani della Rivoluzione ha reso noto di aver catturato anche un cittadino iraniano-britannico, con l’accusa di essere coinvolto nelle proteste che Teheran giudica coordinate dall’estero per destabilizzare il Paese e di essere "uno dei principali collegamenti tra le reti terroristiche e dissidenti Bbc e Iran International".

La tv in lingua persiana, basata a Londra, è da tempo nel mirino delle minacce del regime – che la considera finanziata dall’Arabia Saudita – che l’hanno raggiunta in terra britannica, tanto da costringere il governo di Rishi Sunak a convocare l’ambasciatore di Teheran e a schierare la polizia attorno alla sede della redazione nella capitale. Non è la prima volta che la nipote di Khamenei finisce in prigione: l’ultima lo scorso gennaio, incarcerata dopo essersi rivolta alla vedova dell’ultimo scià, Mohammad Reza Pahlavi deposto dalla Rivoluzione islamica del 1979, chiamandola "cara regina".

In occasione dell’83esimo compleanno di Farah Diba, il 14 ottobre 2021, Farideh aveva inviato un messaggio con una poesia a lei dedicata: "Cara regina e madre della mia patria! So che tornerai e porterai la luce per spezzare l’oscurità della notte", aveva detto lanciando una sfida allo zio e agli ayatollah. Pochi mesi prima del suo arresto aveva inoltre avviato una campagna a favore dei detenuti e contro la pena di morte.

Rinchiusa nel famigerato carcere di Evin a Teheran, noto per le brutali condizioni di detenzione degli oppositori politici, era stata poi rilasciata su cauzione a maggio. Farideh è la figlia della sorella di Khamenei, Badri, e dello sceicco Ali Moradkhani (noto come Ali Teherani) che dopo la Rivoluzione guidata da Khomeini nel ’79 diventò un dissidente e trovò rifugio in Iraq. Al suo ritorno in Iran venne condannato a 20 anni di prigione, ma fu scarcerato dopo 10. Ali Teherani è morto lo scorso ottobre nella capitale iraniana all’età di 96 anni.

Potrebbe interessarti anche
© Regiopress, All rights reserved