ULTIME NOTIZIE Estero
coronavirus
2 ore

L’Oms: ‘Il 90% della popolazione mondiale è immune’

‘Vicini alla fine, ma serve ancora cautela’. Ancora test, sequenziamento e vaccini per evitare nuove varianti
intimidazioni in tutta Europa
3 ore

Pacchi con sangue inviati alle ambasciate ucraine

Dopi i sei colli con esplosivo in Spagna, minacce anche in Italia, Polonia, Ungheria, Croazia e Paesi Bassi. Spediti anche occhi di animali
russia
3 ore

Putin: negoziati (forse) sì, ritiro no

La Casa Bianca: ‘Spetta a Kiev decidere’. Telefonata Berlino-Mosca
grecia
4 ore

Attacco ad Atene alla diplomatica Susanna Schlein

La ticinese, sorella della politica del Pd Elly, si è salvata per puro caso da un attentato: in fiamme la sua auto
francia
4 ore

Due bebè congelati trovati nel frigo, fermata una donna

La donna è residente nel piccolo comune di Bédoin, nel dipartimento di Vaucluse: ancora non si sa il tipo di legame con i due piccoli
Confine
5 ore

Truffa anziani in Valtellina, arrestata una 70enne ticinese

Il fermo alla dogana di Chiasso Brogeda. La donna è sospettata di aver messo a segno numerosi colpi in diverse province del Nord Italia
Confine
10 ore

Il traffico di orologi è la nuova frontiera del contrabbando

Aumentano in frontiera i sequestri di merce con le griffe delle celebrate marche svizzere. L’ultimo qualche giorno fa al valico di Ronago
Estero
15 ore

Kanye West esalta Hitler: Twitter lo blocca, Parler lo scarica

L’account del rapper è stato sospeso dal social, e anche la piattaforma di estrema destra americana dice ‘no, grazie’ alla proposta di acquisto
Estero
16 ore

È morto Issei Sagawa, il ‘cannibale giapponese’

Nel 1981 a Parigi uccise e mangiò una studentessa olandese. Dopo il ricovero psichiatrico, fu estradato in Giappone dove tornò in libertà
italia
1 gior

Frana di Casamicciola, le vittime sono 11

Recuperati altri tre corpi. Manca all’appello ancora una dispersa. Nuova allerta meteo: si prepara l’evacuazione di oltre mille persone
la guerra in ucraina
1 gior

Biden pronto a parlare con Putin

Conferenza di pace a Parigi il 13 dicembre, l’annuncio durante la visita di Macron a Washington
coronavirus
1 gior

La Cina allenta la morsa, ‘sì all’isolamento a casa’

Aperture di Pechino dopo le proteste, mentre si prepara l’addio a Jiang Zemin
Estero
1 gior

Giallo su sei pacchi bomba in Spagna

Oltre all’ordigno esploso all’ambasciata ucraina a Madrid, ne sono stati notificati altri, pure all’indirizzo del premier Pedro Sánchez. Indagini in corso
economia
08.09.2022 - 21:43
Aggiornamento: 22:01

La Bce alza i tassi di 75 punti base

La Banca centrale europea si mette in scia alla Federal Reserve Usa: ‘Ma i rialzi proseguiranno’

Ansa, a cura di Red.Estero
la-bce-alza-i-tassi-di-75-punti-base
Christine Lagarde, presidente della Bce (Keystone)

È il più forte rialzo della storia della Banca centrale europea ma altri ne seguiranno nei prossimi mesi perché l’inflazione che continua a correre costringe a rivedere tutte le stime e a fare i conti, volta per volta, con uno scenario messo sotto pressione dalla guerra.

La Banca centrale europea si mette sulla scia della Federal Reserve americana e rialza i tassi di 75 punti base, portando quello principale a 1,25% e quello sui depositi a 0,75%.

La mossa, oramai attesa da giorni, non spaventa i mercati: le borse europee chiudono cautamente positive, e lo spread non segnala grossi timori. Solo i rendimenti di tutti gli europei si muovono alla notizia, con il Btp decennale che si riavvicina alla soglia del 4% e quello a due anni che sale di ben sedici punti (a 2,27%). Neanche l’euro è impressionato dalla svolta, e scivola nuovamente sotto la parità con il dollaro, in vista di un rallentamento dell’Eurozona.

Economia in frenata

I segnali di frenata dell’economia in arrivo ci sono già tutti, perché molti dei rischi che la Bce vedeva a giugno si sono materializzati, ha spiegato la presidente della Bce, Christine Lagarde. Per questo il suo staff ha dovuto rivedere le stime di crescita dell’area euro, perché dopo "un rimbalzo nella prima metà del 2022, dati recenti indicano un sostanziale rallentamento della crescita economica dell’area euro, con un’economia che dovrebbe ristagnare nel corso dell’anno e nel primo trimestre del 2023".

Il Pil si fermerà al 3,1% nel 2022 (meglio delle stime di giugno ma solo grazie ai primi trimestri più forti del previsto), allo 0,9% nel 2023 (un taglio importante dal 2,1% previsto prima dell’estate) e dell’1,9% nel 2024 (a giugno era 2,1%). Non solo: gli economisti di Francoforte hanno anche elaborato uno scenario negativo, nel caso in cui la Russia fermasse tutto il gas verso l’Europa, e non si trovasse approvvigionamento alternativo: in quel caso, con i razionamenti per famiglie e imprese, nel 2023 la crescita sarebbe negativa.


La Bce a Francoforte (Keystone)

La recessione è un’ipotesi che costringe la Bce a tenere la guardia alta, ma non cambia la sue ricetta. Il rialzo ‘jumbo’ è dettato da altri dati, rivisti dallo staff "significativamente al rialzo", cioè le stime sull’inflazione. Dal 6,8%, previsto soltanto a giugno, schizzano all’8,1% nel 2022, dal 3,5% al 5,5% nel 2023.

Le parole di Lagarde

Lagarde ha spiegato che di fronte a questa revisione il Consiglio direttivo non ha avuto tentennamenti e ha deciso all’unanimità di aumentare il costo del denaro di 75 punti. E di proseguire con successivi rialzi finché sarà necessario "perché l’inflazione rimane troppo alta ed è probabile che rimanga al di sopra dell’obiettivo per un lungo periodo".

È una dinamica che la Bce aveva sottovalutato, diventando il bersaglio di critiche feroci. Di fronte alle quali la presidente non si tira indietro. "Abbiamo fatto degli errori nelle previsioni sull’inflazione, come tutte le istituzioni internazionali, come molti economisti, perché è virtualmente impossibile prevedere e includere nei modelli il Covid, la guerra in Ucraina, il ricatto sull’energia. Me ne assumo la colpa perché sono il capo dell’istituzione", ha detto durante la conferenza stampa.

Ad aggravare l’inflazione ci si mette anche l’andamento dell’euro, il cui deprezzamento contribuisce alla corsa dei prezzi, tanto che la Banca centrale sta "monitorando" la situazione. La decisione del board è stata unanime anche se intorno al tavolo ci sono visioni diverse, ammette la presidente. Ma stavolta sembrerebbe che la linea dura sia condivisa tanto dai falchi quanto dalle colombe.

Strada in salita

La strada dei rialzi è ormai imboccata, e fonti vicine a Francoforte riferiscono alla Bloomberg che nella riunione del 27 ottobre si potrebbe replicare con un nuovo aumento di 75 punti base. Una possibilità condivisa anche da diversi analisti finanziari secondo cui una pausa ai rialzi potrebbe arrivare solo nel 2023.

La stessa presidente Lagarde ha detto che i rialzi saranno in "più di due riunioni e meno di cinque". Un indizio di una pausa non prima del marzo dell’anno prossimo. Tuttavia "aumenti di 75 punti non sono la norma" ha puntualizzato spiegando come la banca stia accelerando nel ritmo. "Più sono alti i rialzi" iniziali, "più siamo lontani" dal tasso che assicura un’inflazione al 2%, ha detto Lagarde.

Potrebbe interessarti anche
© Regiopress, All rights reserved