ULTIME NOTIZIE Estero
america latina
5 ore

Nicaragua: Ortega all’attacco delle Ong

Nuova raffica di chiusure per le associazioni, il numero è salito a 2’193
bruxelles
6 ore

Sanzioni europee a Mosca, c’è anche l’ideologo Dugin

Divieto per i cittadini dell’Ue di ricoprire cariche negli organi direttivi di alcune persone giuridiche, entità o organismi controllati dallo Stato russo
stati uniti
6 ore

Biden grazia i condannati per possesso di marijuana

Il presidente americano: ‘Nessuno dovrebbe essere in carcere per questo motivo’
asia
6 ore

Missili e caccia in volo, Kim sfida ancora Usa e Seul

Alta tensione nell’area. Pyongyang: ‘La portaerei Reagan è una grave minaccia’
Estero
7 ore

Nasce la Comunità politica europea, c’è anche la Svizzera

L’incontro a Praga con 44 Paesi presenti. C’è anche la Turchia. Restano fuori solo Russia e Bielorussia
thailandia
14 ore

Entra nell’asilo e fa una strage: 37 vittime, 24 sono bambini

Il killer, un ex poliziotto licenziato dopo un test antidroga, ha poi sterminato la famiglia e infine si è ucciso
Brasile
20 ore

Presidenziali brasiliane, Lula in vantaggio

Nel primo sondaggio in vista del ballottaggio del 30 ottobre in Brasile, l’ex presidente di sinistra incasserebbe il 51% dei favori
Corea del Nord
21 ore

Altri due missili verso il Mar del Giappone

Altre provocazioni dalla Corea del Nord. E dall’ambasciatrice americana all’Onu arriva il richiamo: ‘Basta con questo atteggiamento sconsiderato’
Burkina Faso
21 ore

Burkina Faso, Ibrahim Traoré nominato presidente

Dopo il secondo colpo di Stato nel Paese in meno di nove mesi, al capitano sono stati conferiti pieni poteri
l'amicizia con putin
08.08.2022 - 22:23

L’Spd grazia Schröder per suoi rapporti con Mosca

Ma caso non ancora chiuso. E si riapre quello Warburg che inguiaia il cancelliere Scholz

Ansa, a cura di Red.Estero
l-spd-grazia-schroder-per-suoi-rapporti-con-mosca
C’è mancato tanto così (Keystone)

I socialdemocratici tedeschi, per ora, graziano Gerhard Schröder. L’ex cancelliere potrà restare nella Spd: non avrebbe violato le regole del partito con i suoi ruoli dirigenziali nelle aziende statali russe. Non è chiaro se la notizia calmerà le acque tra i socialdemocratici, che intanto devono affrontare il riemergere di un’altra storia: lo scandalo della banca Warburg, che tocca anche il cancelliere Olaf Scholz.

A decidere su Gerhard Schröder è stata la commissione arbitrale Spd di un sottodistretto della regione di Hannover, quella cioè competente per la sezione Oststadt-Zoo, dove l’ex cancelliere è iscritto al partito. Diversi gruppi Spd regionali da tutta la Germania avevano presentato negli ultimi mesi un totale di almeno 17 richieste di "provvedimento disciplinare" contro Schröder.

Espulsione scansata

L’ex cancelliere rischiava di conseguenza l’espulsione definitiva dal partito di cui è membro da quasi 60 anni. Per Schröder, tuttavia, il pericolo non è ancora scampato. Contro la decisione della commissione potrà essere presentato ricorso e, eventualmente, il caso potrà passare alla sezione superiore Spd di Hannover e alla commissione arbitrale federale del partito.

La dirigenza della Spd, che solo un anno fa vinceva a sorpresa le prime elezioni del dopo Merkel, vorrebbe sicuramente superare la querelle. "Per noi è chiaro: politicamente Schröder è isolato nel partito", ha commentato subito Lars Klingbeil, uno dei due leader della Spd. In altre parole: la decisione di Hannover sarebbe solo stata presa su base formale e di regolamento, ma Schroeder sarebbe già di fatto escluso.

Guai anche per Scholz

Nel frattempo, i socialdemocratici tedeschi affrontano anche altri problemi. Sabato scorso la Bild ha rivelato come, nello scorso autunno, sarebbero stati trovati oltre 200mila euro in una cassetta di sicurezza intestata a un ex politico della Spd, Johannes Kahrs. L’uomo è considerato implicato nel caso delle pratiche cum-ex della banca amburghese Warburg e nei possibili favori fatti all’istituto da politici socialdemocratici. Notizia che mette di nuovo in difficoltà nientemeno che il cancelliere Olaf Scholz, che alla fine della prossima settimana dovrebbe comparire proprio di fronte alla commissione d’inchiesta della città di Amburgo che indaga sui fatti della Warburg.

Si tratta di una storia venuta alla luce negli scorsi anni e di cui si occupa anche la procura di Colonia. Scholz ad Amburgo è stato sindaco dal 2011 al 2018 e in quella veste avrebbe incontrato nel 2016 il presidente del consiglio di vigilanza di Warburg, Christian Olearius. L’incontro sarebbe avvenuto poco prima che le autorità della città rinunciassero a 47 milioni di euro di recuperi fiscali dalla banca. Da sempre Scholz si è dichiarato estraneo a qualsiasi irregolarità o comportamento non opportuno, e il cancelliere non è mai stato indagato in alcun modo. Sulla presunta borsa con soldi di Kahrs, il portavoce dell’esecutivo ha detto in conferenza stampa che Scholz non sa assolutamente niente. Ma, come scrive Spiegel, potrebbe ugualmente essere "un agosto caldo per il capo del governo" o, almeno, per pezzi della sua Spd.

Potrebbe interessarti anche
© Regiopress, All rights reserved