assalto-russo-al-donetsk-pioggia-di-bombe-su-sloviansk
Fonte: Telegram
ULTIME NOTIZIE Estero
Estero
1 ora

Novartis conferma il decesso di due bimbi dopo terapia genetica

Il farmaco ha causato nei due pazienti una disfunzione al fegato. ‘I benefici restano superiori ai rischi’, afferma l’azienda farmaceutica.
Estero
1 ora

Samsung: erede del gruppo graziato dalla condanna di corruzione

Lee Jae-yong sarà ‘reintegrato’ per ‘aiutare a superare la crisi economica della Corea del Sud’, ha spiegato il ministro della Giustizia del Paese
Estero
12 ore

Incendi fuori controllo in Francia, il fumo arriva nel Vaud

Particolarmente colpito il sud-ovest del Paese: 400 ettari di foreste distrutti nel Giura francese
Confine
12 ore

Sangue a Como: ucciso un 70enne, feriti un bimbo e un ragazzo

Le tre aggressioni sono avvenute tutte nella stessa zona, a sud della città. Arrestato un 33enne di Albiolo.
roma
12 ore

Flop della banda del buco, ladro resta incastrato nel tunnel

Salvato dopo 8 ore dai vigili del fuoco, forse progettavano il colpo di Ferragosto
italia
13 ore

Accordo Renzi-Calenda, nasce il terzo polo

Obiettivo principale riportare Draghi a Palazzo Chigi. Il leader di Azione sarà il candidato numero uno
Estero
13 ore

L’Estonia chiude l’ingresso ai russi

Tallinn revoca visti e chiede lo stop Ue. Cremlino infuriato. La Germania dissente con la mossa estone e Kiev chiede spiegazioni
la guerra in ucraina
13 ore

Nuovi raid a Zaporizhzhia, scambi di accuse Mosca-Kiev

Guterres (Onu): smilitarizzare l’area. In Crimea distrutti 8 jet russi
libano
13 ore

Prende ostaggi in banca per disperazione, la folla sta con lui

L’uomo, armato, voleva recuperare i suoi soldi congelati dalle banche.
05.07.2022 - 21:04
Ats, a cura di Red.Web

Assalto russo al Donetsk, pioggia di bombe su Sloviansk

Colpito il mercato di uno degli ultimi centri del Donetsk ancora in mano ucraina

L’offensiva russa nel Donbass, dopo la conquista del Lugansk, prosegue con la stessa strategia anche in Donetsk: fuoco incessante di artiglieria e raid aerei per fiaccare il nemico prima di sfondare con le truppe nei centri abitati. Il prossimo obiettivo dell’Armata di Putin è Sloviansk, sottoposta a intensi bombardamenti da tre giorni, con morti e feriti, mentre le poche migliaia di persone rimaste in città sono state invitate a scappare dalle autorità.

Civili che continuano ad essere le prime vittime di questo conflitto, come ha denunciato l’alta commissaria dell’ONU Michelle Bachelet. Ricordando che finora sono stati documentati quasi 5000 morti, tra cui 335 bambini, e migliaia di feriti.

Dopo essersi lasciati alle spalle le macerie di Severodonetsk e Lysychansk, i russi avanzano lentamente da Lyman verso il sud-ovest, bersagliando da lontano le città principali del Donetsk ancora sotto il controllo di Kiev: Kramatorsk e soprattutto Sloviansk, un luogo simbolo per i secessionisti filo-Mosca, da cui nel 2014 scatenarono la loro guerra di "liberazione" contro Kiev. Proprio Sloviansk è stata oggetto di "massicci bombardamenti" in diversi quartieri, ed un raid ha colpito anche un mercato nel centro (due i morti e almeno sei feriti, oltre alle sei vittime di domenica), ha riferito il sindaco Vadim Liakh. Che ha lanciato un nuovo appello alla popolazione a fuggire. Degli oltre centomila abitanti che contava la città prima della guerra, ne sono rimaste poche migliaia, e nonostante tutto ancora riluttanti ad abbandonare le loro case.

Gli ucraini mantengono la linea di difesa più sud, dopo una ritirata tattica dalle zone in cui la superiorità russa era diventata schiacciante. "Mentre si combatteva nel Lugansk, abbiamo costruito nuove fortificazioni nella regione di Donetsk e le truppe si sono spostate lì", ha spiegato l’ormai ex governatore Serghiy Gaida.

E secondo l’intelligence britannica la strategia di Kiev è corretta. Perché in questo modo i militari ucraini si sono compattati e sono più vicini alle linee di rifornimento. E più tempo resisteranno, più potranno contare sull’arrivo di nuove e moderne armi occidentali, mentre al contrario Mosca comincia ad avere problemi di rifornimento di munizioni per il fronte.

La battaglia del Donetsk si annuncia quindi molto logorante, e lunga, ma al Cremlino l’ordine resta quello di tenere sotto assedio tutta l’Ucraina. Lo dimostrano i tre vettori di missili da crociera ancora schierati nel Mar Nero, che secondo il governo di Kiev sono pronti a 20 lanci in simultanea. Mykolaiv, una delle principali città della costa, continua ad essere bersaglio di missili. Perché Mosca non sembra aver rinunciato all’obiettivo di privare l’Ucraina di ogni accesso al mare.

Sempre sul fronte meridionale la controffensiva prosegue a Kherson, dove unità di aviazione, missili e artiglieria continuano a colpire i depositi e le truppe del nemico. Ma a Mosca si continua ad ostentare sicurezza, e come ulteriore gesto di sfida le autorità occupanti hanno piazzato al comando della regione un funzionario dei servizi di sicurezza dell’FSB.

Seleziona il tag per leggere articoli con lo stesso tema:
donetsk russiaucraina sloviansk
Potrebbe interessarti anche
© Regiopress, All rights reserved