dalle-macerie-di-un-edificio-spuntano-cento-corpi
Keystone
Quel che resta di Mariupol
Speciale Ucraina
27.06.2022 - 09:52
Aggiornamento: 15:27
Ats, a cura de laRegione

Dalle macerie di un edificio spuntano cento corpi

A Mariupol, dove oggi rimangono ancora 100’000 persone, una delle più grandi tragedie della guerra innescata dalla Russia in Ucraina

Più di 100 cadaveri sono stati trovati sotto le macerie di una casa di Mariupol ora sotto l’occupazione russa. Lo afferma, come riporta Ukrinform, il consigliere del sindaco di Mariupol Petro Andryushchenko su Telegram.

"Mariupol. Nuove tristi scoperte. Durante l’ispezione degli edifici nel distretto di Livoberezhny in una casa distrutta dall’esplosione di una bomba sono stati trovati più di 100 corpi. I cadaveri sono ancora sotto le macerie. Gli occupanti non hanno intenzione di seppellirli", ha scritto Andryushchenko.

Come riportato da Ukrinform, l’aggressione russa ha causato una delle più grandi catastrofi umanitarie a Mariupol. La città è stata praticamente distrutta dai bombardamenti: più del 95% di tutti gli edifici sono stati distrutti, inclusi 1’356 grattacieli.

Il sindaco di Mariupol ha affermato che dall’inizio dell’invasione russa nella città sono morti circa 22mila civili. Oggi, circa 100’000 persone rimangono nella città temporaneamente occupata.

Seleziona il tag per leggere articoli con lo stesso tema:
mariupol russiaucraina strage
Potrebbe interessarti anche
© Regiopress, All rights reserved