biden-13-paesi-in-piano-indo-pacifico-aiuto-a-taiwan-se-invasa
Keystone
23.05.2022 - 08:55
Aggiornamento: 20:58
Ats, a cura de laRegione

Biden: 13 Paesi in piano Indo-Pacifico. Aiuto a Taiwan se invasa

Il presidente Usa ha inoltre affermato che si sta considerando l’abolizione di alcuni dazi commerciali sulla Cina

All’Indo-Pacific Economic Framework (Ipef) hanno aderito 13 Paesi: lo ha annunciato il presidente Usa Joe Biden nella conferenza stampa congiunta a Tokyo con il premier nipponico Fumio Kishida al termine del loro summit.

Biden ha pure mostrato ottimismo sull’economia Usa affermando che "una recessione non è inevitabile". Parlando nella conferenza stampa congiunta con il premier nipponico Fumio Kishida, il presidente americano ha detto che sarà fatto tutto il possibile per superare gli ostacoli.

Gli Usa aiuterebbero Taiwan da un’invasione cinese, ha aggiunto Biden. Gli Usa sono impegnati al rispetto della "politica dell’‘Unica Cina’, ma questo non vuol dire che la Cina può prendere Taiwan con la forza": il presidente Usa ha affermato che "la mia aspettativa e che questo non succederà", aggiungendo però che Pechino, sulla vicenda, "sta flirtando con il pericolo".

La situazione nello Stretto di Taiwan "non deve cambiare, ribadiamo l’importanza del mantenimento dell’ordine internazionale. In Asia, siamo contro qualsiasi cambio di situazione con la forza. Pace e stabilità devono essere mantenute", ha detto Kishida.

Il presidente americano Joe Biden ha anche affermato che sta "considerando" l’abolizione di alcuni dazi commerciali sulla Cina, sottolineando che non sono stati imposti dalla sua amministrazione. "Non abbiamo imposto nessuna di queste tariffe", ha risposto nella conferenza stampa congiunta a Tokyo con il premier nipponico Fumio Kishida, sulla possibilità di revocare le misure per raffreddare la dinamica al rialzo dell’inflazione. "La loro revoca è una misura in esame", ha aggiunto.

La Russia deve pagare "un prezzo di lungo termine" per aver aggredito l’Ucraina con un’azione che ha lo scopo di "distruggere l’identità dell’Ucraina", ha ancora dichiarato il presidente Usa, parlando in conferenza stampa a Tokyo con il premier nipponico Fumio Kishida dopo il loro summit. "È il costo per chi vuole cambiare gli assetti con l’uso della forza", ha aggiunto.

Seleziona il tag per leggere articoli con lo stesso tema:
fumio kishida piano indo-pacifico taiwan usa
Potrebbe interessarti anche
© Regiopress, All rights reserved