ULTIME NOTIZIE Estero
Estero
8 ore

‘Dopo i tank ci saranno anche gli aerei’

Kiev torna a invocare i caccia ‘per salvare più vite’, mentre prosegue la feroce battaglia a Bakhmut
Estero
8 ore

Usa, Cina e la crisi del pallone-spia

Mentre gli Stati Uniti lavorano al recupero dei detriti, sull’incidente restano ancora molti punti oscuri
Estero
14 ore

In Iran l’ayatollah concede la grazia a migliaia di prigionieri

Esclusi dal provvedimento gli accusati di ‘spionaggio, contatto con agenti stranieri, omicidio, distruzione e incendio doloso di proprietà di Stato’
Estero
14 ore

In Germania caccia al lupo ‘killer’ della pony di Von der Leyen

L’esemplare Gw950m è ricercato nella regione di Hannover dove è inserito nella lista degli animali da abbattere, ma finora si è dato alla fuga
Confine
17 ore

Con la marijuana in casa: un coinquilino li denuncia

Due giovani in manette a Ponte Chiasso. I poliziotti li hanno trovati con oltre 600 grammi di ‘erba’ e soldi
Estero
17 ore

È morto l’ex presidente del Pakistan Musharraf

Aveva 79 anni ed era malato da tempo. Era salito al potere nel 1999 con un colpo di Stato per poi dimettersi nel 2008 per evitare l’impeachment
Confine
18 ore

Como, malore e infortunio allo stadio durante la stessa partita

Un 23enne è stato colto da arresto cardiaco, mentre un 46enne è caduto procurandosi un trauma facciale. Entrambi sono stati soccorsi e portati in ospedale
Estero
19 ore

‘Almeno 3 i palloni-spia cinesi sopra gli Usa sotto Trump’

Lo ha dichiarato un alto funzionario della difesa statunitense. Ieri è stato abbattuto l’apparecchio avvistato sopra una base americana
Estero
19 ore

Scholz: ‘Kiev non userà armi occidentali per colpire in Russia’

Il cancelliere tedesco rassicura sulle intenzioni della leadership ucraina dopo le dichiarazioni del rappresentante di Zelensky al Parlamento
Estero
19 ore

Sequestra e sevizia una escort costringendola a sniffare coca

Un uomo è stato arrestato a Desio, nei pressi di Monza. A salvare la ragazza, una chiamata ai carabinieri di un’amica che non era riuscita a rintracciarla
Estero
19 ore

Il Pakistan blocca Wikipedia: ‘Contenuti blasfemi’

L’enciclopedia partecipativa online segue lo stesso destino di Facebook e YouTube
Estero
1 gior

Australia, 16enne uccisa da uno squalo in un fiume

Non è nota la specie che ha azzannato la ragazza mentre nuotava nel fiume Swan uccidendola. L’ultimo attacco mortale in un fiume risale al 1960
iran
2 gior

Teheran rilascia il regista Panahi dopo 7 mesi di carcere

Libero il vincitore del Leone d’Oro 2000. Foto scioccanti di un altro attivista durante lo sciopero della fame
22.12.2021 - 22:39
Aggiornamento: 22:56

Germania verso la quarta dose, non escluso il lockdown duro

Record di casi in Regno Unito, strette in tutt’Europa. Oms: ‘In arrivo la tempesta’

Ansa, a cura de laRegione
germania-verso-la-quarta-dose-non-escluso-il-lockdown-duro
La scritta “Niente panico” per le strade di Tel Aviv (Keystone)

Sale l’allerta in Europa e nel mondo per l’impennata dei contagi, spinti dalla variante Omicron. E mentre la Gran Bretagna registra un record di casi - oltre 106 mila e mai così tanti in un giorno da inizio pandemia - la Germania si prepara ad alzare ulteriormente la guardia: il ministro della Salute parla della probabile necessità di una quarta dose, annunciando di aver già ordinato 80 milioni di dosi Biontech, adeguate alla nuova mutazione. E non esclude la possibilità di dover ricorrere ad “un lockdown duro“, anche se per ora non sono previste altre strette. "Non ci sono linee rosse”, ha detto Karl Lauterbach mentre l’Oms lancia un nuovo allarme: “Una nuova tempesta sta arrivando” con Omicron che, entro poche settimane, "dominerà in più Paesi della regione, spingendo sistemi sanitari già sotto pressione sull’orlo del baratro”.

Una situazione di emergenza che si respira anche in Francia, dove si teme un’ impennata dei contagi nei prossimi giorni, fino “a 100 mila al giorno” entro la fine dell’anno. E che continua a far scattare strette in tutto il vecchio continente, con nuove restrizioni in Austria, in Belgio e in Spagna. Più dura la risposta in Cina dove ormai la politica ‘tolleranza zero’ ha spinto Pechino a mettere in lockdown la città dell’Esercito di Terracotta, Xi’an, e procedere a test a tappeto per tutti i suoi 13 milioni di abitanti, dopo la scoperta di una cinquantina di nuovi contagi.

Il caso Israele

In Israele, intanto, tutto è pronto per iniziare le vaccinazioni, con la quarta dose agli over 60 e agli operatori sanitari: la somministrazione, annunciata martedì sera, potrebbe partire già domenica, appena il ministro della Salute darà il via libera definitivo. Alcuni esperti dell’Oms invitano a “vaccinarsi, vaccinarsi, vaccinarsi", anche se la linea ufficiale dell’organizzazione resta quella di considerare i richiami un lusso, invitando a cederli ai Paesi più in difficoltà. Come ribadito dal direttore generale, Tedros Ghebreyesus: "dalla pandemia non si uscirà a colpi di booster”.


Un reparto Covid a Lipsia (Keystone)

Londra in difficoltà

A fare i conti, in prima linea, con la nuova variante resta la Gran Bretagna, che ha registrato 106.122 contagi in 24 ore - compreso il marito della Principessa Anna ora in isolamento. Si tratta del record giornaliero dall’inizio della pandemia (140 i morti), con un aumento di quasi il 60% in una settimana, anche se si registra un calo del 2,7% dei decessi. Misure più dure stanno scattando in diversi Paesi: la Spagna ha reintrodotto l’uso obbligatorio delle mascherine all’aperto, l’Austria farà scattare il coprifuoco per i locali alle 22 dal 27 dicembre, il Belgio chiude cinema e teatri, ma anche le porte degli stadi.

La Germania chiude

In Germania, intanto, è stato il presidente del Robert Koch Institut, Lothar Wieler, a spiegare che il calo dei contagi non può essere motivo di distensione: “L’incidenza settimanale resta troppo alta, molti ospedali sono ancora al limite, e i numeri presto saliranno di nuovo, come si vede in altri Paesi“. Anche nella Repubblica federale si prevede infatti che la variante Omicron - approdata fra l’altro anche al Bundestag, con il contagio di un deputato - possa diventare dominante nel giro di poche settimane. “Dobbiamo prepararci adesso”, ha spiegato il ministro della salute Lauterbach, che ha spinto sulla campagna del booster da portare avanti anche durate le feste di Natale, (nel Paese fermo a quota 70,5% sul fronte dei vaccinati completi). "Non sappiamo però quanto duri l’efficacia del richiamo contro la Omicron - ha aggiunto rispondendo a una domanda -. E ritengo che sarà probabilmente necessaria una quarta dose”. Quindi l’annuncio: "Abbiamo già acquistato 80 milioni di dosi aggiornate contro Omicron dalla Biontech, che dovrebbero essere a disposizione fra aprile e maggio”.

Berlino ha deciso già una riduzione dei contatti a partire dal 28 dicembre anche per i vaccinati, che potranno incontrarsi in gruppi di massimo 10 persone. Anche gli stadi torneranno a chiudersi al pubblico, ma secondo molti virologi le misure arrivano tardi. E lo stesso Koch Institut ha invitato a una riduzione di contatti più drastica da subito, con la chiusura di locali e ristoranti, provocando il primo scontro col governo Scholz.

Potrebbe interessarti anche
© Regiopress, All rights reserved