patrick-zaki-e-libero
Keystone
08.12.2021 - 14:43
Ats, a cura de laRegione

Patrick Zaki è libero

L’attivista egiziano, studente all’Università di Bologna, è stato scarcerato da un commissariato di Mansura, dopo 668 giorni di prigionia

Patrick Zaki è libero. È stato scarcerato da un commissariato di Mansura. L’attivista egiziano, studente all’Università di Bologna, era stato arrestato il 7 febbraio 2020, suscitando notevole attenzione mediatica.

Appena uscito dal commissariato a Mansura Patrick Zaki ha abbracciato la madre. Un abbraccio avvenuto in una stretta via su cui affaccia il commissariato, fra transenne della polizia del traffico e un camion con rimorchio.

“Aspettavamo di vedere quell’abbraccio da 22 mesi e quell’abbraccio arriva dall’Italia, da tutte le persone, tutti i gruppi e gli enti locali, l’università, i parlamentari che hanno fatto sì che quell’abbraccio arrivasse”. È quanto ha detto all’agenzia italiana Ansa Riccardo Noury, portavoce di Amnesty International Italia, commentando la notizia del rilascio di Zaki.

“Un abbraccio – dice Noury – soprattutto ai mezzi di informazione che hanno tenuto alta l’attenzione per questi 22 mesi. Ora che abbiamo visto quell’abbraccio aspettiamo che questa libertà non sia provvisoria ma sia permanente. E con questo auspicio arriveremo al primo febbraio, udienza prossima”.

Seleziona il tag per leggere articoli con lo stesso tema:
attivista egiziano bologna egitto mansura patrick zaki scarcerato
Potrebbe interessarti anche
© Regiopress, All rights reserved