ULTIME NOTIZIE Estero
italia
33 min

Bossi è fuori, anzi no

Caos seggi, tra polemiche e riconteggi, che premia il fondatore della Lega
il dopo-voto in italia
42 min

Incontro Meloni-Salvini: ‘Unità d’intenti’

Calenda scommette su un governo di pochi mesi. Il Pd prova a ricostruirsi dalle macerie: il 6 ottobre la Direzione convocata in vista del Congresso
il voto contestato
53 min

I separatisti ucraini da Putin: ‘Pronti all’annessione’

Lunedì la plenaria della Duma. L’Occidente condanna e manda armi. Kiev: i numeri dati da Mosca sono gonfiati.
la guerra in ucraina
1 ora

Nuove sanzioni Ue a Mosca, ma Orban sfida Bruxelles

‘Referendum sulle misure energetiche’. Resta il nodo di un tetto ai prezzi per il greggio
mar baltico
1 ora

‘Nord Stream potrebbe essere irrecuperabile’

Scambio d’accuse tra Washington e Mosca: è sabotaggio. Già dispersa oltre la metà del gas, prezzi ancora in rialzo
stati uniti
1 ora

L’uragano Ian spazza la Florida: oltre 2 milioni di evacuati

Dopo essersi abbattuto su Cuba lasciando l’isola caraibica al buio, la tempesta si è diretta verso la costa Usa e ha superato i 250 chilometri orari
Confine
3 ore

Varese, Norman Gobbi passa il testimone a Massimo Sartori

All’assemblea generale Comunità di lavoro Regio Insubrica, la presidenza viene assunta dall’assessore della Regione Lombardia
Confine
4 ore

Muore sui monti del Lario mentre stava cercando funghi

Un anziano lecchese di 72 anni è stato rinvenuto privo di vita in fondo a un dirupo. Aveva raggiunto Punta di Reseg a Gazeno assieme ai familiari
Estero
11 ore

I filorussi si proclamano vincitori dei referendum

Secondo l’agenzia Tass nel Lugansk il ‘sì’ ha vinto con il 98,52%, nel Donetsk con il 94,75%, nell’area di Kherson con l’87,05%
01.06.2021 - 20:39
Aggiornamento: 21:06

Mosca arresta sull’aereo il leader di Open Russia

Scatta la nuova stretta dopo il caso Minsk-Ryanair. Il Cremlino ordina nuovi blitz e perquisizioni e incarcerca Pivovarov, una delle voci più critiche

Ansa, a cura de laRegione
mosca-arresta-sull-aereo-il-leader-di-open-russia
Andrei Pivovarov di Open Russia (Keystone)

Blitz, arresti e perquisizioni a tappeto. A tre mesi dalle elezioni parlamentari in programma a settembre, la repressione del dissenso nella Russia di Putin non accenna a rallentare. A San Pietroburgo il direttore del disciolto gruppo d'opposizione Open Russia, Andrei Pivovarov, è stato fermato dalla polizia e fatto scendere all'ultimo minuto da un aereo già pronto a decollare alla volta di Varsavia.

Azione inusuale

Un'operazione insolita, che avviene poco più di una settimana dopo che le autorità bielorusse hanno suscitato indignazione in tutto il mondo costringendo un Boeing della Ryanair a un atterraggio fuori programma a Minsk per un allarme bomba poi rivelatosi infondato e il cui vero obiettivo, secondo molti, era arrestare il dissidente Roman Protasevich e la sua ragazza, che viaggiavano su quell'aereo. "Questa azione è inusuale perché se i russi volevano arrestare questa persona potevano farlo prima dell'imbarco", ha detto il vice ministro degli Esteri polacco Piotr Wawrzyk commentando l'arresto di Pivovarov. Il dissidente ha 39 anni e rischia di trascorrerne sei dietro le sbarre. Oggi è stato trasferito a Krasnodar, nel sud della Russia, da dove è partita l'inchiesta contro di lui.

Gli investigatori lo accusano di pubblicazioni a sostegno di "un'organizzazione non desiderabile" che risalgono allo scorso agosto. Ma lo stesso ramo internazionale di Open Russia era stato bollato con l'infamante etichetta di "organizzazione non desiderabile" quattro anni fa e in Russia gli attivisti continuavano a lavorare attraverso un ente a sé stante, che era guidato appunto da Pivovarov. Open Russia è stata fondata da Mikhail Khodorkovsky, l'ex magnate del petrolio e bestia nera del Cremlino che ora vive all'estero dopo aver trascorso dieci anni in prigione per una condanna che molti ritengono politica. Il gruppo in Russia si è sciolto il 27 maggio per evitare grane ai suoi iscritti dopo che alla Duma hanno proposto una nuova stretta sulle organizzazioni non desiderabili. I guai con la giustizia per Pivovarov sono però arrivati lo stesso, e dopo appena quattro giorni. Secondo il team di Pivovarov, gli agenti nella notte hanno pure perquisito l'appartamento del dissidente a San Pietroburgo.

La reazione dell’Ue

Non si è fatta attendere la reazione dell'Ue che in una nota del portavoce del servizio di azione esterna ha esortato le autorità russe a rilasciare "immediatamente e senza condizioni" l'attivista. "Questo caso non è un incidente isolato, ma conferma un modello continuo di riduzione dello spazio per la società civile, l'opposizione e le voci critiche, nonché i media indipendenti nella Federazione Russa", ha denunciato l'Ue.

E infatti stamattina nuove perquisizioni sono state denunciate nelle abitazioni di altri oppositori. Dmitri Gudkov, un ex deputato, ha fatto sapere che la polizia è entrata nella sua casa di campagna alle porte di Mosca e nelle abitazioni di due suoi alleati. "C'è una perquisizione nella mia dacia vicino Kolomna", ha scritto Gudkov su internet. "Non conosco il motivo formale. Quello reale però è chiaro". Il padre di Dmitri Gudkov, Ghennadi Gudkov, anch'egli ex deputato e ora all'estero, ha detto che nelle stesse ore la polizia si è presentata pure nelle abitazioni di altri familiari. "Una magnifica mattina nella Russia di Putin", ha commentato con sarcasmo.

Potrebbe interessarti anche
© Regiopress, All rights reserved