duemila-miliardi-per-ricostruire-l-america
Il presidente degli Stati Uniti Joe Biden (Keystone)
ULTIME NOTIZIE Estero
Spagna
1 ora

Dieci anni fa l’Eta deponeva le armi

Il 20 ottobre del 2011 l’organizzazione separatista basca annunciava la fine della sua lotta armata contro il governo spagnolo
Estero
15 ore

Famiglie afghane vendono figli per 500 dollari

Senza denaro, li usano come moneta di scambio per pagare i creditori. Il Wsj: bambine di 3 anni valutatepoche centinaia di dollari
italia
15 ore

Caso Open: Renzi indagato con altri 14

Il leader di Italia Viva: ‘Pericoloso sconfinamento dei giudici in politica’
scontro ue-polonia
15 ore

Il premier polacco: ‘Basta ricatti dall’Europa’

Resa dei conti al Parlamento europeo. Bruxelles: ‘Fondi a rischio se continuano a ignorare le direttive’
germania
16 ore

Scandalo Bild: sesso e abusi in redazione

Emergono i retroscena sulla cacciata del direttore Julian Reichelt. Alcune dipendenti: ‘Chi va a letto con il capo ha il lavoro migliore’
italia
16 ore

Idranti contro manifestanti a Trieste: lite Salvini-governo

La ministra degli Interni Lamorgese: ‘Niente ombre sulla polizia’. La legge contestata dal leader della LEga l’aveva voluta lui
Confine
16 ore

Sorpreso a Brogeda con cinque chili di hashish nello zaino

L’uomo, un 68enne, viaggiava sull’autobus che collega l’Olanda a Milano. Arrestato domenica, non ha aperto bocca
Estero
16 ore

La Russia cerca una soluzione sull’Afghanistan senza gli Usa

Dieci Paesi al vertice organizzato dal Cremlino. Tra gli invitati Cina, Iran e Pakistan: ci sono anche i talebani
italia
16 ore

Senatrice non mostra il pass, entra ma è subito sospesa

Dieci giorni a casa e diaria decurtata l’ex M5S Laura Granato
Estero
31.03.2021 - 19:580

‘Duemila miliardi per ricostruire l’America’

L'ambizioso piano annunciato da Biden prevede l'aumento delle tasse per le grandi società e le multinazionali

Un piano da 2.000 miliardi di dollari per cominciare a ricostruire l'America e creare milioni di posti di lavoro, spendendo nell'arco di otto anni in grandi opere come strade, ponti, completamento della banda larga, ammodernamento della rete elettrica e di quella idrica. Dopo l'American Rescue Plan da 1.900 miliardi per salvare l'economia Usa dalla pandemia, Joe Biden alza il tiro e lancia la prima gamba di quello che ha chiamato l'American Jobs Plan, che complessivamente prevede una spesa di oltre 4.000 miliardi di dollari e che mira a mettere il Paese al passo coi tempi e in grado di competere nei prossimi decenni soprattutto con la Cina.

Inversione di tendenza

Negli Stati Uniti "non si erano mai visti tanti investimenti dagli anni '60, da quando abbiamo vinto la corsa allo spazio", ha affermato la Casa Bianca poche ore prima che il presidente da Pittsburgh, nella sua Pennsylvania, illustrasse i dettagli dell'ambiziosissimo piano. Ambizioso e costoso, finanziato da un aumento della pressione fiscale sulle grandi società e sulle multinazionali: innalzando l'aliquota dal 21 al 28% e tassando anche i profitti guadagnati all'estero.

Una drastica inversione di marcia rispetto a quella impressa da Donald Trump con la sua riforma fiscale del 2017, quando tagliò le tasse a Corporate America dal 35 al 21%. Per il momento Wall Street sembra prenderla nel verso giusto, con un andamento degli indici che sembra indicare una valutazione preliminare positiva da parte degli investitori. Anche perché il piano Biden da 2mila miliardi di dollari punta non solo a rafforzare la rete infrastrutturale americana a tutti i livelli, ma a rimodellare l'economia Usa affrontando anche le questioni legate ai cambiamenti climatici e alle ineguaglianze sociali e razziali.

Investimenti per fonti rinnovabili

Dunque, investimenti per sviluppare le fonti rinnovabili e l'energia pulita, per promuovere la diffusione delle auto elettriche, per rafforzare l'edilizia residenziale nelle zone più colpite dai fenomeni meteorologici estremi causati dal climate change. E poi soldi per la formazione di milioni di lavoratori soprattutto nelle comunità più disagiate e per rafforzare la posizione economica di categorie come badanti e personale paramedico che si occupa dei più anziani e dei disabili. Insomma, per la Casa Bianca "è la fine di decenni di stagnazione negli investimenti federali, soprattutto nella ricerca e nelle infrastrutture", con la seconda gamba dell'American Jobs Plan attesa per le prossime settimane con altri 2mila miliardi di spesa messi in cantiere per i settori della sanità, dell'assistenza e dell'istruzione. Un nuovo pacchetto, dunque, che stavolta dovrebbe essere pagato da un aumento delle tasse sugli americani più ricchi, coloro che guadagnano oltre 400.000 dollari l'anno.

La strada del maxi piano di Biden però non sarà facile, vista l'attesa opposizione dei repubblicani in Congresso nonostante il presidente americano auspichi un dialogo bipartisan. E poi c'è la fronda interna al partito democratico, con l'ala progressista che già si è detta insoddisfatta per un programma che ritiene insufficiente: "Sono solo oltre 2mila miliardi di dollari in dieci anni", sottolinea la deputata Alexandria Ocasio-Cortez, ricordando come i 1.900 miliardi del piano anti-Covid sono stati stanziati "solamente per quest'anno, con alcune norme che hanno la durata di massimo due anni". "Quello che serve - ha aggiunto - è un piano molto più grande".

Potrebbe interessarti anche
© Regiopress, All rights reserved