coronavirus-in-africa-la-mortalita-supera-la-media-mondiale
(Keystone)
ULTIME NOTIZIE Estero
Confine
1 ora

'Colorati' altri sei comuni: Valle Vigezzo in zona rossa

Da domano, Craveggia, Villette, Toceno, Malesco, Santa Maria Maggiore e Druogno si aggiungono a Re, 'colorato' già da una settimana.
Estero
2 ore

Allarme Onu: gli Stati fanno troppo poco per il clima

Sfori insufficienti nell’attuazione dell’Accordo di Parigi, indica un rapporto. Lo scenario: emissioni tagliate solo dell’1 per cento nel 2030.
Estero
2 ore

Attacco a scuola in Nigeria, rapite oltre 300 ragazze

In corso un’operazione di salvataggio di polizia ed esercito. Una settimana fa erano stati sequestrati 42 persone (27 studenti).
Estero
2 ore

Usa: bin Salman autorizzò il blitz per uccidere Khashoggi

Un rapporto dell'intelligence Usa accusa il principe ereditario saudita per l'omicidio del giornalista dissidente ucciso a Istanbul il 2 ottobre del 2018
Confine
3 ore

Lombardia da lunedì in zona arancione

L'aumento del trend dei contagi spinge al cambio di fascia. Chiusi nuovamente ristoranti e bar anche a pranzo. La misura interessa anche Campione d'Italia
Estero
4 ore

Giovane inglese ‘sposa di Allah’, passaporto addio

La Corte Suprema britannica revoca il diritto alla cittadinanza di Shamima Begum, partita per la Siria o l’Iraq nel 2015. Ribaltata la sentenza d’appello.
Estero
4 ore

Tassa digitale, gli Usa sbloccano l’impasse

L’amministrazione Biden rinuncia alla clausola ‘porto sicuro’ voluta da Trump. Rilanciate le trattative. Francia e Germania: possibile accordo entro l’estate.
Estero
21.01.2021 - 16:380

Coronavirus, in Africa la mortalità supera la media mondiale

Il tasso di mortalità africano è al 2,5% (media mondiale al 2,2%) con picchi dell'11,8% nella Repubblica araba Saharawi e 6,2% in Sudan. Triage in Nigeria

La seconda ondata dell'epidemia di Covid-19 si sta rivelando più mortale in Africa, dove il tasso di mortalità ora supera la media mondiale, come annunciato oggi dal Centro africano di controllo delle Malattie (Africa Cdc) 

Il tasso di mortalità del nuovo coronavirus in Africa è stabile ora al 2,5% dei casi registrati, sopra la media mondiale del 2,2%, ha spiegato il direttore di questa agenzia specializzata dell'Unione africana (UAa), John Nkengasong, in una conferenza stampa.

Il numero di casi sul continente è aumentato del 14% a settimana nell'ultimo mese. Dall'inizio della pandemia, l'Africa rimane ufficialmente uno dei continenti meno colpiti, con 3,3 milioni di casi di Covid-19 e quasi 82.000 morti, secondo l'agenzia. Ma l'aumento del tasso di mortalità segna una rottura con la prima ondata, quando era rimasto sotto la media globale, ha detto Nkengasong.

"Stiamo assistendo a un'inversione di tendenza", ha aggiunto. "Questa è una delle caratteristiche notevoli della seconda ondata, che dobbiamo combattere duramente".

Ospedali sovraffollati

Attualmente, 21 paesi africani hanno tassi di mortalità superiori alla media globale del 2,2%.

Tra gli esempi forniti dal CDC ci sono il Sudan con un tasso di mortalità del 6,2%, l'Egitto con il 5,5%, la Liberia con il 4,4% e la Repubblica Democratica Araba Saharawi (SADR) - uno stato membro dell'UA - con l'11,8%.

Questo eccesso di mortalità è causato dall'accelerazione del numero di casi, che sta intasando i sistemi sanitari del continente, secondo il signor Nkengasong.

La dinamica dell'epidemia "supera la capacità degli infermieri e dei medici di gestire i pazienti", ha spiegato. "I pazienti non ricevono l'attenzione e le cure di cui hanno bisogno perché abbiamo un numero limitato di letti e forniture".

Triage in Nigeria

Nkengasong ha sottolineato in particolare la necessità di ossigeno, che viene utilizzato per trattare forme gravi di Covid-19, che diventano "critiche".

In Nigeria, il paese più popoloso dell'Africa, le autorità sanitarie riferiscono di dover "scegliere quali pazienti trattare e quali rifiutare le cure", ha detto.

L'UA ha annunciato la settimana scorsa di aver ordinato 270 milioni di vaccini per il continente, oltre a quelli previsti attraverso lo schema Covax, un'iniziativa dell'Organizzazione Mondiale della Sanità (OMS) e di partner privati per un accesso equo ai vaccini. Negoziati sono "in corso" con la Russia e la Cina per ordinare dosi aggiuntive, ma "non abbiamo un accordo al momento", ha riferito  Nkengasong.

© Regiopress, All rights reserved