Lo scacco del virus (Keystone)
Estero
26.02.2020 - 12:210
Aggiornamento : 19:03

Coronavirus, in Germania 2 nuovi casi, asilo in quarantena

Mentre diversi svizzeri rimangono in quarantena a Tenerife, a Parigi vi è stato il primo decesso di un cittadino francese. Virus arrivato pure in Brasile

È arrivato a 259 il numero di contagiati dal Coronavirus in Lombardia e "per la prima volta sono coinvolti anche minori per cui l'infezione è più leggera": così ha detto alla trasmissione Omnibus su La7 il presidente della Lombardia Attilio Fontana.  Si tratta di una bambina di 4 anni, due bambini di 10 anni e un ragazzo di 15.

 

In Germania due nuovi casi, un 25enne era stato a Milano con la fidanzata 

Due nuovi casi positivi al coronavirus si sono registrati in Baden-Wuerttemberg, lo annuncia la clinica universitaria di Tubinga, senza rendere noti per il momento ulteriori particolari. Sempre nel Baden-Wuerttemberg è stato individuato, secondo la stampa tedesca, il "paziente zero", un 25enne di Goeppingen di ritorno da un viaggio a Milano con la fidanzata.

È una maestra di asilo di 46 anni che ha prestato servizio fino a venerdì scorso la donna positiva al test del coronavirus in Nordreno-Vestfalia, lo ha annunciato il ministro della Salute del Land Karl-Josef Laumann. Si tratta della moglie di un altro contagiato di 47 anni, attualmente ricoverato in ospedale in serie condizioni. La maestra e i suoi due bambini sono ora in quarantena a casa, così come tutti i bambini dell'asilo e le rispettive famiglie. La donna nei giorni scorsi aveva partecipato ad una festa di carnevale.

Al Consiglio d'Europa quarantena per chi proviene da Lombardia, Veneto, Cina, Singapore, Corea del Sud

"Se provenite o avete transitato in Lombardia e Veneto, oltre che in Cina, Singapore e Corea del Sud, non dovete entrare nella sede centrale o negli altri uffici del Consiglio d'Europa ma restare a casa per 14 giorni". È quanto prevede l'ultima "raccomandazione" emessa dall'organizzazione paneuropea basata a Strasburgo sull'infezione del coronavirus.

Una raccomandazione che viene aggiornata ogni 12 ore in base alle "istruzioni delle autorità francesi", dice il portavoce Daniel Holtgen.

La quarantena vale per tutti, funzionari, diplomatici, esperti e tirocinanti. La misura preventiva, a quanto si è appreso, è stata già attuata per uno stagista lombardo che doveva iniziare il tirocinio la prossima settimana e per altri dipendenti dell'istituzione.

Il Consiglio d'Europa ha inoltre deciso che "tutte le missioni non essenziali in Lombardia e Veneto (oltre che in Cina, Singapore, e Corea del Sud) devono essere rinviate fino a nuovo ordine".

Svizzeri in quarantena in un albergo di Tenerife

Diversi cittadini svizzeri sono attualmente in quarantena in un albergo sull'isola di Tenerife, alle Canarie, ha annunciato il Dipartimento federale degli affari esteri (DFAE). Diversi ospiti italiani dell'hotel sono risultati positivi al nuovo coronavirus.

Gli svizzeri, che devono rispettare l'ordine di quarantena emanato dalle autorità locali per l'hotel Palace Adeje, stanno bene, ha precisato il DFAE. Il loro numero esatto non è ancora chiaro. Il Dipartimento è in contatto via mail e telefonicamente con i cittadini elvetici di cui conosce i nominativi e con le autorità spagnole interessate.

Un morto a Parigi, 17 casi in Francia

La Francia annuncia 3 nuovi casi di coronavirus nel paese, tra cui un morto: lo ha detto il direttore generale della salute, Jerôme Salomon, aggiungendo che il numero totale dei casi accertati nel paese passa dunque a 17.

Tra questi c'è il primo francese deceduto nel paese: si tratta di un uomo che era ricoverato a Parigi, scomparso nella notte all'età di 60 anni dopo il ricovero d'urgenza.

Si tratta del primo morto accertato francese per coronavirus. A metà febbraio era deceduto un turista cinese di 80 anni, arrivato in Francia dalla provincia di Hubei il 5 gennaio e ricoverato in isolamento il 25.

Gli altri due casi confermati questa mattina sono un uomo di 55 anni, in rianimazione ad Amiens, nel nord del paese, e un uomo di 36 anni, attualmente ricoverato a Strasburgo, che rientrava da un viaggio in Lombardia. Quest'ultimo, ha precisato Salomon, non presenta sintomi particolarmente gravi.

Sono in totale 17 i casi di coronavirus accertati in Francia dall'inizio della crisi.

In Spagna 8 casi nelle ultime 36 ore

La Spagna ha registrato in 36 ore otto casi positivi di coronavirus, che si aggiungono ai primi due colpiti, che erano già stati dimessi giorni fa. Lo scrive "El Pais", precisando che degli otto nuovi infetti, quattro sono stati registrati a Tenerife - il medico italiano che è risultato positivo lunedì pomeriggio, sua moglie e altri due italiani dal suo hotel - due a Madrid, due a Barcellona - di cui una 22enne italiana - e uno a Castellón.

Tutti i nuovi casi, aggiunge il giornale, sono legati a viaggi in Italia. In totale, le persone contagiate da Covid-19 in Spagna sono dieci.

Secondo caso confermato in Croazia

In Croazia è stato confermato un secondo caso di coronavirus. Lo ha riferito il ministero della sanità di Zagabria.

Si tratta del fratello dell'uomo che ieri è risultato positivo al ritorno da un soggiorno a Milano tra il 19 e il 21 febbraio, dove si era recato con la fidanzata per vedere la partita della Champions League tra Atalanta e Valencia. La ragazza è invece risultata negativa.

Entrambi i contagiati presentano sintomi lievi, sono giovani e in buona salute, e sono stati messi in isolamento nella clinica di infettivologia di Zagabria.

Ieri le autorità sanitarie croate hanno invitato la popolazione alla calma, spiegando che il virus si comporta in modo simile all'influenza e che i rischi di conseguenze gravi per i contagiati sono molto bassi.

I media comunque riferiscono di scene simili a quelle già viste in altri paesi, come assalti ai supermercati per rifornimenti di cibo a lunga scadenza. Scarseggiano inoltre le mascherine protettive ed i disinfettanti nelle farmacie.

Primo caso in Brasile, era stato in Italia

Primo caso di coronavirus confermato in Brasile, dove è risultato positivo al doppio test un uomo rientrato a San Paolo da un viaggio di lavoro in Italia il 21 febbraio scorso. Lo ha reso noto il quotidiano brasiliano "Folha de S. Paulo", anticipando che anche il secondo test fatto all'uomo è risultato positivo.

Secondo il quotidiano, che cita fonti vicine al ministero della salute, è stata chiesta alla compagnia con la quale l'uomo ha volato l'elenco dei passeggeri che si trovavano sullo stesso aereo.

Per Moody's sarà recessione globale se pandemia

Il coronavirus è stato un duro colpo per l'economia cinese, ora minaccia di mettere fuori gioco l'economia globale. Una recessione globale è probabile se la malattia Covid-19 dovesse trasformarsi una pandemia, e le probabilità che ciò accada sono verosimilmente alte e aumentano con il crescere dei contagi in Italia e in Corea del Sud . L'economia statunitense è più isolata dall'impatto del virus, ma non è immune, e anche in questo scenario subirebbe probabilmente una flessione. A scriverlo è Moody's in un rapporto.

"Covid-19 è sbucato dal nulla. Può essere quello che gli economisti chiamano un cigno nero, un evento raro e intrinsecamente imprevedibile con gravi conseguenze. Tutti noi speriamo che lo sforzo globale per contenere il virus garantisca che questo cigno nero non volerà. Ma è prudente essere preparati se lo farà", scrive nell'analisi Mark Zandi, capo economista di Moody's che con il suo team ha aumentato le probabilità di una pandemia al 40%, da un precedente 20%.

"Una pandemia provocherà - viene ribadito - una recessione globale e statunitense nel primo semestre di quest'anno. L'economia era già fragile prima dell'epidemia e vulnerabile a tutto ciò che non si è attenuto al copione. Covid-19 è fuori copione".

 

 

Ingrandisci l'immagine
© Regiopress, All rights reserved