Estero
08.01.2019 - 17:080
Aggiornamento : 18:32

Ha creduto per 23 anni di avere 3 figli, ma è sterile dalla nascita

Un 55enne britannico ha reso nota la propria storia nel tentativo di identificare il padre biologico. Per il bene dei ragazzi (che però sembrano averlo allontanato)

Sposato per 20 anni, Richard Mason – 55enne uomo d'affari – dalla ex moglie ebbe tre figli. O almeno questo è quanto ha creduto sino a quando il suo dottore, nel 2016, gli ha diagnosticato una fibrosi cistica, condizione che porta con sé l'infertilità congenita. Il signor e l'ex signora Mason sono divorziati dal 2008; la donna ha ammesso il tradimento, avvenuto alla fine degli anni '90 con quello che si dice un collega di banca. Preso atto che i 3 figli cresciuti sin dal 1995 non sono i suoi, l'uomo ha chiesto di essere rimborsato dei 4 milioni di sterline di alimenti pagati alla donna. La causa giudiziaria si è chiusa con un patteggiamento per 250mila sterline, restituite dall'ex moglie a patto che non fosse rivelata l'identità del vero padre dei 3 ragazzi, oggi maggiorenni.

Mason spiega l'aver dato la notizia in pasto ai giornali come estremo tentativo di individuare il padre biologico, il tutto per il bene dei figli. Il Telegraph riporta fonti molto vicine alla famiglia secondo le quali i figli, al contrario, non avrebbero alcun interesse a conoscere l'identità del padre biologico, considerando ancora come padre colui che li ha cresciuti. Ma la cosa riguarderebbe uno solo dei tre ragazzi. Due di loro, infatti, non gli parlerebbero più da tempo. La stessa fonte riporta la convinzione dei giovani che il padre naturale, ovunque egli si trovi, non essendosi mai fatto vivo, forse nemmeno sa che essi esistono.

Il caso, che ben si presterebbe alla sceneggiatura di un film e che possiede caratteristiche tanto care ai tabloid britannici, apre una finestra su padri genetici e adottivi: il dibattito, più che mai in questo caso, è aperto...

Potrebbe interessarti anche
Tags
figli
padre
mason
padre biologico
© Regiopress, All rights reserved