Confine

Condannato per mafia, preso in Svizzera ed estradato in Italia

L'uomo, un 30enne della provincia di Lecce, era ricercato da settembre dopo una condanna a 4 anni e 6 mesi

La dogana di Como-Ponte Chiasso
(Ti-Press)
4 gennaio 2024
|

È stato rintracciato in Svizzera dalle autorità della Confederazione ed estradato in Italia un 30enne cittadino italiano, residente in provincia di Lecce, latitante e ricercato in ambito Schengen dal settembre del 2023. L'uomo è stato consegnato lo scorso 2 gennaio alla Polizia di frontiera di Como/Ponte Chiasso che ha proceduto all’arresto: su di lui grava, infatti, un ordine di carcerazione emesso in aprile dalla Procura di Lecce in seguito a una condanna a 4 anni e 6 mesi per i reati di associazione a delinquere di tipo mafioso, estorsione, rapina ed altro, commessi nel 2017 nella provincia salentina. L'uomo si trova ora rinchiuso nel carcere di Opera a Milano.

Resta connesso con la tua comunità leggendo laRegione: ora siamo anche su Whatsapp! Clicca qui e ricorda di attivare le notifiche 🔔
POTREBBE INTERESSARTI ANCHE