i-detenuti-del-bassone-dicono-no-alla-violenza-sulle-donne
L’opera
Confine
24.11.2021 - 11:350
Aggiornamento : 15:56

I detenuti del Bassone dicono no alla violenza sulle donne

Realizzato un red carpet di 30 metri che verrà steso all’entrata di Palazzo Cernezzi per dire che alle donne si stendono i tappeti

Contro la violenza un ‘red carpet’, lungo trenta metri, cucito da detenute e detenuti del Bassone, carcere di Como. Sono numerosi gli eventi in provincia di Como programmati per giovedì 25 novembre in occasione della Giornata internazionale contro la violenza sulle donne. In città ComoPride ha deciso di scendere in piazza Volta alle 16.30. Nell’ambito della campagna di sensibilizzazione ‘Questo non è amore’, sarà presente in Largo Miglio, dalle 10 alle 16, il camper della Polizia di Stato: con la sezione di Como di ‘Telefono Donna’, saranno fornite informazioni e consigli utili per aiutare le donne a non rimanere in silenzio. Alle 21 in città al Teatro don Guanella andrà in scena ‘Anatomia di una triste storia contro ogni violenza di genere’, spettacolo teatrale a cura dell’Associazione Donne Giuriste di Como.

Ma l’attenzione si concentra soprattutto sull’iniziativa che ha coinvolto detenute e detenuti del Bassone: sotto la guida di una volontaria hanno realizzato nei laboratori del carcere la lunga passatoia per invitare tutti a “stendere tappeti rossi, anziché calpestarle come tappeti”. L’iniziativa parte dalla volontà di realizzare un oggetto simbolico, utilizzando materiali ed elementi differenti, per rappresentare le diversità delle donne. Sulla passatoia che sarà stesa all’ingresso di Palazzo Cernezzi, la casa della città, i versi di alcune poesie, primo fra tutti: “Le donne non si calpestano, alle donne si stendono i tappeti”.

Potrebbe interessarti anche
© Regiopress, All rights reserved