como-ucciso-da-un-senzatetto-che-stava-aiutando
Don Roberto (Diocesi di Como)
+7
ULTIME NOTIZIE Estero
Estero
1 ora

Coronavirus, impennata di casi a livello mondiale

Secondo l’ultimo bollettino dell’Organizzazione mondiale della sanità, il picco maggiore lo si è registrato nel Mediterraneo orientale (+47%)
Estero
2 ore

‘In Italia sarà un’estate senza restrizioni Covid’

Lo afferma il sottosegretario alla Salute Andrea Costa, che non pensa verranno introdotte nuove misure.
Confine
3 ore

Como, via i posteggi per assessori e consiglieri comunali

È stato il primo atto del sindaco Rapinese. Gli stalli sono ora riservati ai cittadini che si presentano in Municipio per sbrigare pratiche.
Belgio
5 ore

Salmonella nel cioccolato: stop alla produzione a Wieze

Lo annuncia il colosso della lavorazione di cacao Barry Callebaut. Sospesa anche la vendita di prodotti finiti
Stati Uniti
6 ore

Cento milioni di vaccini in vista dell’autunno

Coronavirus, gli Stati Uniti giocano d’anticipo e fanno ‘spesa’. Il contratto include dosi per adulti e dosi per bambini
Ucraina
7 ore

L’Aiea perde nuovamente il contatto con Zaporizhzhya

Saltata la connessione remota con i sistemi di sorveglianza della centrale nucleare. Grossi: ‘Ancora più necessaria una visita alla struttura’
Estero
18 ore

Stragi di Parigi, Salah Abdeslam condannato all’ergastolo

Per l’unico superstite dei commando kamikaze autori delle stragi jihadiste del 2015 nessuna possibilità di riduzioni né di sconti di pena
Estero
19 ore

Usa, Trump nei guai dopo rivelazioni su assalto Capitol Hill

L’assistente dell’ex chief of staff lo ha accusato di aver istigato i suoi fan a marciare per ribaltare il voto pur sapendo che alcuni erano armati
Estero
19 ore

Israele: Bennett non parteciperà a prossime elezioni

Il leader di Yamina ha spiegato che resterà ‘per quanto sarà necessario’ premier alternato a fianco dell’attuale ministro degli esteri Yair Lapid
Estero
1 gior

Finlandia e Svezia nella Nato: avviata la procedura

Durante il vertice in corso a Madrid è stato inoltre deciso un nuovo concetto strategico per l’alleanza militare
Confine
1 gior

Parcheggio stazione unica a Camerlata, lo scandalo prosegue

Promessa da mesi l’apertura, ma l’area di sosta si fa ancora attendere. Ora la nuova scadenza annunciata parla di luglio
Estero
1 gior

Biden annuncia più forze Usa in Europa

Il presidente degli Stati Uniti lo ha comunicato oggi aprendo il summit Nato a Madrid
15.09.2020 - 14:46
Aggiornamento: 16:57
di Marco Marelli

Como, ucciso da un senzatetto che stava aiutando

Don Roberto Malgesini è stato accoltellato più volte questa mattina a Como. Il vescovo: 'Una tragedia paragonabile a un martirio'

''Ho ucciso don Roberto''. Così il 53enne tunisino al piantone della caserma dei carabinieri di Como. Il senzatetto, dopo aver accoltellato in piazza San Rocco don Roberto Malgesini, 51enne valtellinese, la cui pastorale da oltre dieci anni era la strada, ha camminato per quattrocento metri, lasciando lungo il percorso tracce di sangue del sacerdote, prima di confessare un delitto che ricorda l'assassinio di don Renzo Beretta, il parroco di Ponte Chiasso, che aveva trasformato la parrocchia a due passi da confine, nel primo (e unico) centro svizzero per rifugiati respinti in frontiera, ucciso il 20 gennaio 1999 con una coltellata da un rifugiato egiziano.

Problemi psichici

L'uomo quando si è presentato in caserma indossava ancora gli abiti con evidenti tracce di sangue, anche perché nel corso dell'aggressione a don Roberto si è ferito. Durante la spontanea confessione il 53enne ha alternato dettagli precisi a frase sconnesse. Cosa ha raccontato lo si saprà una volta che l'omicida, senzatetto con problemi psichici come ha fatto sapere la Curia di Como, sarà stato interrogato dal magistrato inquirente, Massimo Astori, sostituto della Procura lariana.

L'omicidio questa mattina poco prima delle 7 accanto alla canonica di San Rocco, dove il sacerdote viveva. Cosa sia accaduto non è dato sapere in quanto non ci sarebbero testimoni dell'aggressione. Come ogni mattina don Roberto, stava iniziando il suo giro di distribuzione delle prime colazioni a senzatetto e migranti. Nell'inverno di due anni fa era stato multato dai vigili del fuoco in quanto sorpreso mentre, con alcuni volontari, stava distribuendo bevande calde e biscotti ai clochard che si trovavano sotto il portico dell'ex chiesa San Francesco, quella che la Lega vorrebbe chiudere con una grata. La mozione in consiglio comunale dovrebbe essere discussa in questi giorni.

Fatale il colpo alla gola

Il 53enne tunisino con un coltello ha ripetutamente colpito il sacerdote: una ferita alla gola quella mortale. Il coltello è stato trovato ad una manciata di metri dal corpo di don Roberto. Si è appreso che nei giorni scorsi il sacerdote si era attivato per garantire una assistenza legale al 53enne senzatetto che nel maggio scorso era stato espulso dall'Italia in quanto senza permesso di soggiorno, come era già avvenuto una prima volta nel giugno 2018. Don Roberto oltre all'impegno a favore dei migranti (il quartiere di San Rocco, all'ingresso della convalle di Como, è quello maggiormente multietnico del capoluogo lariano), era molto conosciuto in quanto assisteva tutte le situazioni di marginalità.

Il vescovo: 'Siamo sconvolti. Tragedia paragonabile a un martirio'

Fra i primi ad arrivare sul posto in cui è stato ucciso il sacerdote, il vescovo di Como monsignor Oscar Cantoni: "Siamo sconvolti e sgomenti di fronte alla morte di don Roberto. Siamo orgogliosi come Vescovo e come Chiesa per un sacerdote che ha dato la vita per Gesù attraverso gli ultimi". Il commento del prelato che si stringerà in preghiera assieme alla gente del quartiere questa sera alle 20,30, in Duomo a Como, il Vescovo ha guidato il Santo Rosario. La Chiesa di Como si stretta in preghiera per il suo prete don Roberto e per chi lo ha colpito a morte. Ha usato parole forte Roberto Bernasconi, direttore della Caritas diocesana di Como, che aveva nel sacerdote ucciso uno dei più stretti collaboratori: ''Era una persona mite, ha votato tutta la sua vita agli ultimi, era cosciente dei rischi che correva. La città e il mondo non hanno capito la sua missione. Questa tragedia è paragonabile a un martirio, voleva trasmettere un messaggio cristiano attraverso la vicinanza a queste persone. È una tragedia che nasce dall'odio che monta in questi giorni ed è la causa scatenante al di là della persona fisica che ha compiuto questo gesto. O la smettiamo di odiarci o tragedie come questa si ripeteranno. Spero che questo suo martirio possa contribuire allo svelenamento della società". Il sindaco di Como, Mario Landriscina, ha annunciato che verrà proclamata una giornata di lutto cittadino.

Seleziona il tag per leggere articoli con lo stesso tema:
don roberto malgesini omicidio como
Potrebbe interessarti anche
© Regiopress, All rights reserved