amazon-ringrazia-la-pandemia-profitti-piu-che-triplicati
Key
Altro che pacco
ULTIME NOTIZIE Economia
Economia
1 ora

Esportazioni svizzere da record nel terzo trimestre

Nel periodo luglio-settembre le esportazioni sono salite a 63,1 miliardi di franchi, il 3,7% in più dei tre mesi precedenti e miglior risultato di sempre
Economia
5 gior

Germania, a rischio 30mila impieghi in casa Volkswagen

Il Ceo Herbert Diess annuncia possibili tagli nei 4 marchi della fabbrica automobilistica. La misura riguarda le sedi tedesche
Economia
1 sett

È boom di vendite per moto e scooter in Svizzera

Nei primi nove mesi dell’anno ne sono stati acquistati 50’728, numero superiore al record annuo di 50’211 risalente al Duemila
Economia
1 sett

La battaglia del ‘caricatore unico’

L’Europa che non riesce a fissare uno standard per spine e prese elettriche, forse più utile alla mobilità delle persone, ci prova coi cavetti
Economia
1 sett

Xi e il ritorno del maoismo

Quella in corso in Cina è una vera e propria purga con l’obiettivo di arrivare a una ‘prosperità comune’
Economia
1 sett

Ocse, è accordo (storico) multilaterale sulla minimum tax

Tasso fisso al 15%. Lo ha annunciato oggi Cormann, segretario generale dell’organizzazione: ‘Così il regime fiscale internazionale sarà più equo’
Economia
1 sett

Scarsità e prezzi alti anche nel settore della carta

I costi, a causa dell’aumento della domanda e dei fermi della produzione, stanno schizzando alle stelle. A pagarne le conseguenze anche le tipografie ticinesi
Economia
1 sett

Gestione patrimoniale, la Svizzera rimane la numero uno

La crescita dei capitali l’anno scorso è stata però più lenta del mercato in generale e delle piazze finanziarie concorrenti: +7% rispetto al +11% complessivo
Economia
29.04.2021 - 23:440

Amazon ringrazia la pandemia: profitti più che triplicati

Utile netto di 8,1 miliardi di dollari nel solo periodo gennaio-marzo. Fatturato a 108,5 miliardi. L'analista: “La spinta commerciale non mostra segni di cedimento”

Amazon ha più che triplicato il suo utile netto a 8,1 miliardi di dollari (7,3 miliardi di franchi) per il periodo gennaio-marzo. Questo è un segno che l'appetito per lo shopping online non sta calando.

Il gigante tecnologico statunitense ha anche superato di gran lunga le aspettative del mercato con un fatturato di 108,5 miliardi di dollari (98,5 miliardi di franchi), prima delle sue stesse previsioni e in crescita del 44% su base annua, dopo che la società aveva già registrato una forte crescita nel primo trimestre del 2020. Le sue azioni erano in crescita del 4% nel commercio elettronico dopo la chiusura della Borsa di New York.

«Si tratta di un'accelerazione rispetto a tutta la crescita dell'anno scorso, e un'altra indicazione che la spinta commerciale di Amazon per il 2020 non mostra segni di cedimento», ha commentato Nicole Perrin, analista di eMarketer.

La crescita del gruppo di Seattle è guidata dalle vendite sulla sua piattaforma di e-commerce, in particolare in Nord America, ma anche dai servizi alle imprese che utilizzano il suo marketplace (24 miliardi di dollari, +64%) e dalle entrate pubblicitarie (7 miliardi di dollari, +77%).

«Il volume di distribuzione che passa attraverso i canali digitali continua a crescere e quindi sosterrà ancora di più la spesa pubblicitaria in futuro», ha aggiunto Nicole Perrin.

Shopping online e cloud

A metà aprile, Amazon ha annunciato di avere più di 200 milioni di abbonati in tutto il mondo al suo servizio Prime, che fornisce l'accesso alla spedizione gratuita e veloce e alle piattaforme di streaming. Il piano costa circa 12 dollari al mese ed è stato adottato da circa 50 milioni di persone durante l'anno della crisi sanitaria: un segno del passaggio accelerato allo shopping online. Gli investitori stanno guardando per i segni che questa transizione sta rallentando, ma non li troveranno in Amazon.

Il gruppo si aspetta un fatturato tra i 110 e i 116 miliardi di dollari (tra 99,9 e 105 miliardi di franchi) per il trimestre in corso, o dal 24 al 30% in più rispetto a un anno fa, se "Prime Day", il suo giorno di vendite, si terrà tra aprile e giugno.

Nel 2020, Amazon ha generato più di 500 miliardi di dollari (454 miliardi di franchi) di vendite online, il 45% in più rispetto al 2019, secondo eMarketer. Nel 2021, la crescita dovrebbe tornare a tassi tipici, intorno al 15%. In questo scenario, la piattaforma detiene l'11,7% del mercato globale dell'e-commerce.

Aws, la sua divisione cloud (remote computing), non è da meno, con un fatturato di 13,5 miliardi (12,2 miliardi di franchi) nel primo trimestre, in crescita del 32% su base annua.

Il commercio online e il cloud sono due settori digitali che sono esplosi durante la pandemia, grazie alle restrizioni di viaggio. I giganti della Silicon Valley (Google, Apple e Facebook) hanno tutti riportato enormi risultati trimestrali questa settimana.

Potrebbe interessarti anche
© Regiopress, All rights reserved