NY Rangers
2
PHI Flyers
0
1. tempo
(2-0)
Detroit Red Wings
Seattle Kraken
01:30
 
TOR Leafs
COL Avalanche
01:30
 
OTT Senators
VAN Canucks
01:30
 
marco-santilli-rossi-un-lungo-flashback-all-ombra-dei-vigneti
'Vieni a giocare fuori?'
ULTIME NOTIZIE Culture
Spettacoli
3 ore

Gran finale a Manno per ‘Se la va, la gh’a i röd’

La Compagnia Teatrale Flavio Sala chiude la tournée del garage Pistoni il 3 e il 4 dicembre alle 20.30 e il 5 dicembre alle 16 nella Sala Aragonite
Streaming
5 ore

Netflix e affini, solo in Svizzera si paga così tanto

La Confederazione è una miniera d‘oro per il servizi di streaming. Lo segnala, sulla base di confronti, il periodico K-Tipp (che suggerisce ’aggiramenti’)
Musica
7 ore

I Måneskin, manco a dirlo, gli italiani più ascoltati al mondo

Non in Italia però, dove l’artista più popolare è Sfera Ebbasta e il singolo più ascoltato è ‘Malibù’ di Sangiovanni. Questo dicono i dati di Spotify
Cinema
9 ore

In sala ‘È stata la mano di Dio’ di Paolo Sorrentino

Presentato a Venezia 78, Leone d’argento, candidato agli Oscar per l’Italia, esclusivamente nei cinema ticinesi giovedì 2 dicembre
Culture
10 ore

Altroquando, i vincitori del concorso letterario

Aspettando la sua alternativa cinematografica, al via il 3 dicembre, l’Associazione rende pubblici nomi e titoli dei primi tre classificati
Libri
12 ore

‘Il piccolo principe’ in Sursilvano, Surmirano e Vallader

Ristampato nei tre idiomi grigionesi il capolavoro della letteratura internazionale di Antoine de Saint-Exupéry, dopo attenta revisione editoriale
Culture
13 ore

Rsi, la Cultura cambia con Vanni Bianconi

Lo scrittore, poeta e traduttore sarà il nuovo responsabile del settore. “Convinto dalla voglia di cambiamento, ma la qualità rimane centrale” ci ha detto
Spettacoli
1 gior

Elio De Capitani finalmente al Lac con ‘Diplomazia’

L’attore interpreterà il generale tedesco che doveva radere al suolo Parigi. Uno spettacolo che avrebbe dovuto debuttare a Lugano nel 2020
Culture
1 gior

‘Informazione Rete Uno alla deriva’; ‘No, sempre al centro’

La Rsi risponde all’Associazione per la difesa del servizio pubblico che ieri aveva parlato di ‘chiaro indebolimento del palinsesto informativo’
Culture
1 gior

Crowdfunding: un milione di franchi in buoni Liber

Grande successo per la campagna del settore svizzero dei libri concepita per alleviare le perdite subite da autrici, autori, case editrici e librerie
Musica
21.08.2021 - 10:180

Marco Santilli Rossi, un lungo flashback 'All'ombra dei vigneti'

Quando c'è Rossi, il Santilli diventa pop. Anzi, 'art pop, ma non per essere snob'. Una nuova canzone che parla di sensazioni perdute, ma anche belle da ricordare.

Il trucco è noto, ma lo spieghiamo volentieri un’altra volta. Come un Dottor Jeckyll buono o un Clark Kent con meno muscoli, a volte Marco Santilli si trasforma in Marco Santilli Rossi e la musica cambia. Nel senso che Rossi è sinonimo di canto, di canzoni. È il Marco Santilli colto che diventa, coltamente, pop. Anzi, «art pop, ma non per essere snob», dice il protagonista di questo articolo, nel rispetto di un genere preciso, svilito per luoghi comuni e usura, e perché «anche in questa forma art pop resto musicista». Nello specifico: «Adoro cantautori come Dalla, che era un gran musicista, tra le altre cose, ma del cantautore si predilige spesso il testo impegnato, quando lo si può definire tale, e si pensa meno alla musica, intesa più come supporto».

Chiarite le basi di partenza, si può scendere nel nuovo singolo di Marco Santilli Rossi, che porta un titolo quasi dannunziano, ‘All’ombra dei vigneti’. E con la consueta invadenza nei testi altrui, chiediamo all’autore di guidarci tra i filari, lui col pallone tra i piedi, come da copertina, in quello che sembra – “Non ti ho lasciata ma, di te respiro l’aria” – un ritorno, o comunque un’aprire l’album dei ricordi. «Sì. Non so se chiamarli flashback, ma di questo si tratta». E la conferma ci apre ai significati di “Vieni fuori a giocare, come fosse ieri”, e a “Scendi in piazza a scherzare”, sempre come fosse ieri. «Un periodo favoloso, pieno di libertà, di gioco, di primi amori – “E se all’ombra dei vigneti scoprirai un po’ di me” – dove il gioco serale estivo è qualcosa che si perde con l’età adulta». Il libro dei ricordi non è solo giorni di sole. I “fiori d’ombra sbocciati altrove”, sono il nemo propheta in patria di chi si è realizzato altrove, «e fa bilanci, chiedendosi come sarebbe andata se fossi rimasto». Parla uno nato a Locarno – «Come nascevano tanti. Mi piace Locarno, ma ci sono solo nato» – realizzatosi professionalmente a Zurigo dopo l’infanzia trascorsa a Giornico, da cui ‘La Stüa’ del Santilli con un cognome solo (album del 2017 che trasuda Giornico dall’inizio alla fine) e soprattutto i vigneti della canzone di cui parliamo: «Giornico è il comune più a nord del Cantone che possiede vigneti. È qualcosa che in me genera, inevitabilmente, del romanticismo».

Team che vince non si cambia. Come in ‘Essere o umano’, poco più di un anno fa, co-produce Urs Wiesendanger nella già citata lunga e fattiva amicizia. «Come si fa oggi, più una prassi che un ‘desiderio’, pubblico singole canzoni per arrivare all’album», che uscirà in autunno e non ha ancora un titolo. «Spero e ci tengo, per tenerlo in vita il più a lungo possibile, di poterlo portare fuori dal vivo, adattandomi alle location piccole con situazioni, eventualmente, anche in trio». In tutto questo, Santilli senza Rossi sta ultimando l’album del nonetto. «Riesco a sdoppiarmi, è una forma mentis che riesco ad acquisire abbastanza rapidamente. Sono cresciuto musicalmente con tanti generi, e se il tempo me lo permettesse, credo che terrei ancora un piede anche nella classica». Per completezza d’informazione, l’ispirata e assai ben prodotta ‘All’ombra dei vigneti’ esce il 20 agosto. “In tutti gli store digitali”, come si dice in questi casi (il resto, è tutto su www.marcosantillirossi.com).

Potrebbe interessarti anche
© Regiopress, All rights reserved