OTT Senators
1
DAL Stars
1
1. tempo
(1-1)
c-e-un-po-di-new-orleans-al-calanca-jazz-festival
 James Andrews (sx) e Frank Salis
ULTIME NOTIZIE Culture
Spettacoli
2 ore

Altroquando festival svela il suo primo film

A Massagno il 3 e 4 dicembre, la prima edizione si aprirà con il film svedese Knocking, proposto in prima ticinese grazie a Nifff on Tour
Arte
3 ore

Arte, addio a Perilli, tra i padri nobili dell’astrattismo

Fondatore dello storico gruppo di ispirazione marxista Forma 1, Perilli aveva 94 anni
Culture
5 ore

I messaggi essenziali della poesia di Giampiero Neri

Il decano della poesia in lingua italiana ha pubblicato ‘Piazza Libia’ un percorso liberamente narrativo in cui emerge la sua natura antiretorica
La recensione
10 ore

From Bollani to Chiasso, cronaca di un colorato trionfo

Tra il blu e il verde, e ottimi Soloists, il pianista segna un’altra tacca al Cinema Teatro: ‘Un pubblico così bello che dovremmo portarcelo in tour’
Pensiero
11 ore

Salvatore Veca, un filosofo pubblico

In ricordo del pensatore italiano scomparso nei giorni scorsi
Microcosmi
13 ore

Uno spazio, un albero, le chiatte

Di rami che si aprono a ventaglio, e di poesie di Viola Poli. Partendo da Bellinzona, al ‘5b’, contributo culturale di Luca Berla
Fiere
1 gior

Il sistema dell’arte, da Basilea a Milano

Tastando il polso ad Art Basel a Miart, tra prezzi stratosferici, sensazione d’invenduto e presenza
Culture
1 gior

Oleh Sencov, regista dal gulag

Dopo cinque anni di prigionia il dissidente ucraino è passato anche a Lugano per presentare ‘Numbers’, film distopico e profetico
Arte
2 gior

‘Tempo sospeso e facezie’, Renzo Ferrari a Lugano

Le opere 2020-2021. Inaugurazione sabato 16 ottobre alle 17 nel porticato della Biblioteca Salita dei Frati
Open-air
21.07.2021 - 22:260

C'è un po' di New Orleans al Calanca Jazz Festival

Sabato 24 e domenica 25 luglio, James Andrews con Frank Salis, Daniel Macullo e Marco Cuzzovaglia. Completano il cast Orkestra Sbilenka e Two Souls

“Laissez le bon temps rouler” dicono a New Orleans, un invito ad abbandonare temporaneamente i problemi e a fare festa. Sarà l'attitudine del nuovo Calanca Jazz Festival, in programma sabato 24 e domenica 25 luglio, con le influenze locali, italiane e, soprattutto, d'oltreoceano: nella cornice naturale del Comune di Rossa approderà infatti uno dei musicisti più amati di New Orleans, il trombettista e cantante James Andrews, detto anche ‘Satchmo of the Ghetto’, accompagnato per l’occasione dalla Island Band, al secolo Frank Salis all’organo Hammond, Daniel Macullo alla chitarra e Marco Cuzzovaglia alla batteria. Andrews & Island Band suoneranno sabato e domenica, sempre dalle 14 alle 16. A precederli, di sabato 24, l'Orkestra Sbylenka, formazione italiana composta da Fabio Koryu (voce e ukulele), Beppe Boron (alto sax), Gilberto Tarocco (sax baritono) e Sandro di Pisa (chitarra), prevista dalle 12 alle 13.30; alla stessa ora, di domenica 25, e sempre dall'Italia, Two Souls, trio formato da Erica De Lazzari (voce), Luca Pasqua (chitarra), Matteo Balani (basso)

Classe 1969, intrattenitore nato, James Andrews è il nipote del celebre Jesse Hill, uno dei primi grandi cantanti dello stile R&B, fratello maggiore (e mentore) di Trombone Shorty e cugino di Glen David Andrews. Cresciuto nel quartiere di Tremé, ha seguito sin da ragazzino l'abituale cammino dei musicisti della città del delta, suonando in diverse brass band (Tremé, Young Olympia, New Birth), nell’orchestra di Danny Barker, prima di fondare la propria band, la Crescent City Allstars, con la quale ha registrato l’album ‘Satchmo of the Ghetto’ prodotto da Allen Toussaint e con la partecipazione di Dr. John. Andrews è anche apparso, interpretando se stesso, in tre episodi della fortuna serie ‘Treme’, realizzata dalla HBO.

Ad affiancarlo, due artisti grigionesi di talento, il chitarrista Daniel Macullo e, all’organo Hammond, Frank Salis, che negli ultimi anni, attraverso il promoter Nicolas Gilliet, ha respirato l'aria e la musica di New Orleans, suonando e frequentando molti dei suoi musicisti. E proprio a New Orleans, Salis ha inciso il disco intitolato ‘Frank Salis Meeets Michael Watson’. Di Salis è atteso a breve anche il secondo lavoro, con nuovi ospiti del calibro di John Boutté, Andres Osborne e altri.

I concerti hanno luogo nella zona Moscendrin a Rossa, in Val Calanca, con ampi spazi per posteggi a disposizione. L’evento avrà luogo con qualsiasi tempo nella stessa zona; in caso di bel tempo i concerti si terranno all’aperto mentre in caso di pioggia è garantita la copertura del pubblico grazie a tendoni. Sito ufficiale: www.calancajazz.ch.

Potrebbe interessarti anche
© Regiopress, All rights reserved