niente-moon-stars-b-chi-decisione-dolorosa-ma-corretta
Piazza Grande, luna e stelle (Ti-Press)
29.04.2020 - 16:56
Aggiornamento: 18:10

Niente Moon & Stars, Büchi: 'Decisione dolorosa, ma corretta'

Non ci sarà un'altra data. Parla il Ceo della kermesse: 'Il danno non è solo nostro, ma di tutto il Ticino. Giusto, comunque, porre la salute davanti al resto'.

«È una decisione difficile per l'intero settore. Ma non soltanto per Moon and Stars, ma per l'intera industria e in particolar modo per il Ticino. Tutti i grandi eventi del Locarnese non avranno luogo e la questione va molto oltre il nostro». È realista Daniel 'Dani' Büchi, Ceo di Moon and Stars, l'uomo che sta dietro alla grande macchina spettacolo: «Per quanto dura da accettare, porre la salute pubblica davanti a tutto il resto è davvero la decisione corretta».

Nessuna alternativa

Per Büchi, non esistono modalità alternative all'edizione 2021, nessuna formula inedita, nessuno spostamento ad altra data: «Siamo rimasti in costante contatto con il Municipio e le autorità. Non è possibile realizzare un altro Moon and Stars, non uno, eventualmente, più piccolo e nemmeno spostarlo in un altro periodo dell'anno. Gli artisti, in questo momento, o non sono recuperabili perché scritturati altrove, o perché, e vale per pressoché tutti in questo momento, hanno cancellato i propri tour. Dunque è impossibile immaginarsi in Piazza Grande in settembre». A corollario, la conferma su quella che è la sensazione comune agli organizzatori dei grandi raduni di folla: «Io credo che per quest'anno i grandi eventi non avranno luogo, e che a settembre, relativamente al virus, non sarà tutto finito. Credo si debba tutti sin d'ora focalizzarci su quando accadrà». 

Il domani

Il futuro di Moon and Stars a Locarno è legato all'esito al 'bando' emesso dalla Città per l'assegnazione dell'evento nel quinquennio 2021-2025, e che ha visto candidarsi grossi gruppi come la stessa Moon and Stars Festivals, la ABC Production di André Béchir e la First Event di Frauenfeld. «Attendiamo la decisione nei prossimi giorni, o nelle prossime settimane. Se la decisione ci fosse favorevole, allo potremmo pianificare l'edizione del prossimo anno. Il rapporto con le autorità cittadine è sempre ottimo, ma tutto, ovviamente, dipende da questo». 

Potrebbe interessarti anche
© Regiopress, All rights reserved