Coreleoni al completo
Spettacoli
10.11.2018 - 11:150

‘Coreleoni’, le origini dei Gotthard in tour attraverso l’Europa

Mila Merker, bassista, ci racconta lo ‘spin-off’ voluto da Leo Leoni. Dal 1° novembre, la band ha suonato e suonerà in Austria, Germania, Olanda, Belgio, Cechia e Italia

È partito da Dornbirn, in Austria, in novembre il tour attraverso l’Europa di Coreleoni, lo ‘spin-off’ grazie al quale i nostalgici del pre-‘Defrosted’ potranno riascoltare i Gotthard con le sonorità delle origini. Gran finale a Lyss, il 30 novembre, dopo avere attraversato Austria, Germania, Olanda, Belgio, Cechia, Italia e varia Svizzera, per complessive 24 date in sale concerto di tutto rispetto. Coreleoni, nel dettaglio, sono il già Gotthard Igor Gianola e Leo Leoni (chitarre), Hena Habegger (batteria), Ronnie Romero (anche voce dei Rainbow, storica formazione fondata nel 1974 dall’ex Deep Purple Ritchie Blackmore) e Mila Merker (basso), che a nome della rock band in partenza per l’Austria ci racconta il progetto nei dettagli.

«Coreleoni sono nati lo scorso anno in concomitanza con il 25esimo dei Gotthard. Leo ha pensato di costituire questa versione alternativa riprendendo quei pezzi che la band non suona più dal momento dell’inversione di marcia di ‘Defrosted’, nel 1997». Predominanti, in scaletta, sono i primi 3 album, «in parte riarrangiati, oppure tali e quali, con quell’energia che c’era nel ’94. Un tuffo nel passato che i fan hanno apprezzato. Qualcuno si è spinto a dire che non si vedevano i Gotthard suonare così da 20 anni». Un disco pubblicato nel febbraio del 2018 (‘The Greatest Hits - part 1’), i primi 4 concerti si sono tenuti nel 2017, tra i quali spicca quello di Lugano, trasmesso integralmente dalla televisione. Poi una serie di apparizioni in festival prestigiosi svizzeri, italiani e tedeschi. «Ora ci mettiamo alla prova con questo tour massiccio, che ci vede headliner per la prima volta. In Germania apriranno per noi i Mad Max, importante gruppo hard rock degli anni 80. Ci seguiranno in tutto il tour i Redeem. Per le date svizzere, come extra-supporter, avremo gli Underskin».

Coreleoni hanno anche un’idea scandinava e una più calda che riguarda i Paesi latini. Ci penseranno alla fine di questo viaggio e, soprattutto, dopo il Knock Out Festival di Karlsruhe del 15 dicembre. «Siamo molto felici, l’invito ci viene direttamente dalla Rock Bottom, management dei Gotthard» (tutte le date su www.coreleoni.com).

8 mesi fa Gotthard, affare di Status (Quo)
1 anno fa Gotthard: la vendemmia 2011 è per Tavolino Magico
Potrebbe interessarti anche
Tags
gotthard
coreleoni
tour
austria
leo
rock
date
band
novembre
leoni
© Regiopress, All rights reserved