Astronomia
12.08.2021 - 09:07
Aggiornamento: 16:42

L'asteroide Bennu non ci colpirà (probabilmente)

Passerà molto vicino alla Terra nel 2135, a solo metà della distanza dal nostro pianeta alla Luna, ma la Nasa garantisce: 'Ci scanserà al 99.94%'

Ats, a cura de laRegione
l-asteroide-bennu-non-ci-colpira-probabilmente
Bennu (Wikipedia)

Washington - L’asteroide Bennu passerà molto vicino alla Terra nel 2135, a solo metà della distanza dal nostro pianeta alla Luna, annuncia la NASA. La probabilità di un successivo impatto, entro il 2300, rimane remota. Scoperto nel 1999 e con un diametro di 500 metri, Bennu è uno dei due asteroidi conosciuti nel nostro sistema solare che rappresentano il maggior rischio per la Terra, secondo la NASA. La sonda Osiris-Rex dell’agenzia spaziale statunitense ha trascorso due anni in orbita attorno a Bennu, da cui è partita lo scorso maggio per riportare indietro i campioni raccolti durante un contatto di pochi secondi con il suolo, che dovrebbero arrivare sulla Terra nel 2023. La missione ha permesso di studiare molto da vicino l’asteroide e migliorare notevolmente le previsioni sulla sua traiettoria futura.

Entro il 2300, la possibilità di una collisione con la Terra è solo dello 0,057%, hanno concluso gli scienziati. “In altre parole, significa che c’è una probabilità del 99,94% che Bennu non sia su una traiettoria d’impatto”, ha detto Davide Farnocchia, scienziato dei Near Earth Object Studies della NASA. “Quindi non c’è bisogno di preoccuparsi troppo”.

Potrebbe interessarti anche
© Regiopress, All rights reserved