Ti-Press
Scienze
02.05.2019 - 16:200

Ammissioni in psichiatria, la Luna non c'entra nulla

Stando a una ricerca effettuata su quasi 18mila pazienti nei Grigioni, non ci sarebbe nessun nesso tra il ciclo lunare e determinate diagnosi

La credenza popolare secondo cui la Luna possa avere qualche effetto sulla nostra salute mentale non regge alla prova della scienza. Stando a una ricerca effettuata su quasi 18mila pazienti di due cliniche grigionesi, i cicli lunari non hanno infatti alcuna influenza su ammissioni, dimissioni e durata delle cure negli ospedali psichiatrici, 

Per la verità autori vari, citati dai ricercatori retici, hanno descritto possibili nessi tra il ciclo lunare e determinate diagnosi. Ma la ricerca dei Servizi psichiatrici dei Grigioni sembrano non lasciare dubbi: nelle due cliniche considerate, “le nostre analisi non hanno mostrato variazioni rispetto alle frequenze di ammissione”, si legge in un articolo pubblicato sulla rivista Swiss Medical Weekly, di cui dà ampia eco anche il sito del quotidiano britannico The Times.

Lo studio ha considerato 17'966 degenti delle cliniche Beverin, a Cazis, nella Domigliasca, poco a nord di Thusis, e Waldhaus, a Coira. I dati relativi all'entrata, all'uscita e alla durata del ricovero sono stati considerati alla luce della luna piena, di quella nuova e di altre 18 fasi del nostro satellite.

La convinzione diffusa secondo cui la Luna potrebbe influenzare la salute mentale degli esseri umani e quindi, indirettamente, riflettersi nella frequenza dei trattamenti psichiatrici non ha potuto essere provata dalla ricerca retica. Lo studio non ha fornito alcuna prova che “il nostro vicino celeste possa influenzare il nostro benessere psicologico”, scrivono ancora i Servizi psichiatrici in una nota odierna.

Una convinzione storica

La convinzione che la Luna influenzi la vita umana, e soprattutto emozioni e benessere, attraversa tutta la storia dell'umanità. Già le antiche culture degli assiri, babilonesi ed egizi avevano osservato delle relazioni.

La letteratura scientifica citata nella pubblicazione fornisce indicazioni contraddittorie su una possibile influenza dei cicli lunari sulla mente umana, ma la maggioranza li esclude. Nella minoranza, gli autori dello studio menzionano ad esempio una ricerca pubblicata nel 2013 da scienziati dell'università di Basilea che ha mostrato un peggioramento del sonno in occasione della luna piena. Ma la lista contempla problemi anche più seri: una ricerca realizzata in Australia, pubblicata nel 2009, ha ad esempio rilevato un aumento di disturbi comportamentali violenti durante la luna piena tra pazienti con forme gravi di disturbi nel comportamento.

Potrebbe interessarti anche
Tags
ricerca
luna
luna piena
cliniche
pazienti
studio
ammissioni
convinzione
© Regiopress, All rights reserved