Keystone
Scienze
24.07.2018 - 20:370
Aggiornamento 22:30

L'eclissi di Luna più lunga del secolo è venerdì sera

Ecco i consigli per non perdersela e le risposte alle domande più frequenti. Nel fine settimana, Marte diventerà luminoso come non mai da 15 anni ad oggi.

Un’ora e 43 minuti di Luna completamente rossa. Quattro ore di bagliore lunare drasticamente ridotto. Gli astri si stanno inesorabilmente allineando in vista della notte tra venerdì e sabato quando tutto sarà pronto per l'eclissi totale di Luna più lunga da qui a un secolo. In Ticino – meteo permettendo (sono previsti temporali sparsi la sera) – il nostro satellite sarà visibile a partire dalle alle 20.59 circa. Sorgerà ad est già praticamente eclissato: la totalità del fenomeno è prevista alle 21.30. Da quel momento in poi, e fino alle 23.13, la Luna piena si tingerà di un colore ambrato, per poi ritornare completamente bianca a partire dalla 1.30 di notte. 

Perché durerà così tanto?

Per capire come mai la durata dell'eclissi sarà "da record" è indispensabile spiegare che un’eclissi lunare avviene quando il nostro satellite passa nel cono d’ombra proiettato dalla Terra (osservato dalla Luna si tratta di un’eclissi solare). Ciò non avviene sempre in modo identico dal momento che il piano orbitale della Luna è inclinato di 5,15 gradi rispetto a quello terrestre. Succede quindi che il nostro satellite non passi esattamente al centro della zona oscurata (a volte nemmeno vi entra) e tanto più il transito è spostato dal punto mediano, tanto meno durerà l’eclissi. A ciò va aggiunto il fatto che la Luna non si muove su un’orbita perfettamente circolare attorno al nostro pianeta, per cui quando è più lontana impiega maggior tempo ad attraversare il cono d’ombra dal momento che si muove più lentamente ed è apparentemente più piccola. Questi due fattori combinati portano a una durata massima possibile di un'eclissi pari a 1 ora e 47 minuti. Il prossimo 27 luglio la Luna si troverà alla massima distanza dalla Terra e intercetterà l’ombra solo leggermente a nord del centro, risultando così oscurata per quasi il massimo tempo possibile. Non si tratta però dell'eclissi più lunga degli ultimi anni: il 16 luglio del 2000 il fenomeno durò ben 1 ora 46 minuti e 24 secondi.

Perché la Luna diventa rossa ?

La ragione per cui la Luna, durante un'eclisse, diventa rossa è la stessa per cui il cielo diurno è blu e il sole all'alba o al tramonto è ambrato: l'atmosfera terrestre diffonde prevalentemetne la componente viola/celeste della luce bianca proveniente dal sole (cielo azzurro), mentre lascia sostanzialmente passare la parte rossa (sole rosso). Il fascio rossastro viene quindi incurvato dal passaggio nell'atmosfera e finisce nel cono d'ombra della Terra dove diventa visibile sulla superficie lunare durante l'eclissi. Il colore della Luna durante il fenomeno può variare da un rosso intenso a una luna completamente scura: a fare la differenza è la quantità di gas e polveri nell'atmosfera terrestre in quel momento.


Il fenomeno della "diffusione" visto dalla Luna. (Raycluster / TheWusa / Wikipedia)

Osservando attentamente il nostro satellite durante la transizione tra ombra e penombra è pure possibile vedere una banda bluastra. Si tratta della luce che ha attraversato lo strato di ozono, il quale trattiene la componente rossa e lascia passare quella celeste.


La banda blu tra il rosso della totalità e la penombra (Klaus Stebani)

Marte più grande che mai

Sempre venerdì, Marte apparirà in cielo molto vicino alla Luna ecilssata con un bagliore stranamente intenso. Questo perché si troverà nel punto più vicino alla Terra. In queste settimane di avvicinamento ha già surclassato Giove come quarto oggetto più luminoso del firmamento e tra il 27 e il 28 luglio raggiungerà l'apice a -2,8 magnitudini, poco meno di la grande opposizione del 2003.

Come e dove osservare

Marte e la Luna (ma anche Venere, Giove, Saturno e le prime stelle cadenti di San Lorenzo, tutti oggetti visibili nel cielo di venerdì) non hanno bisogno di particolari aiuti per poter essere ammirati. Per cui, in assenza di binocoli o telescopi, il miglior consiglio per godersi lo spettacolo è recarsi in un posto buio con materassino o telo da bagno e sdraiarsi a terra. Per chi volesse ammirare l'evento in compagnia di esperti del ramo, in Ticino questi sono gli appuntamenti già pianificati:

  • La Specola Solare di Locarno sarà aperta dalle 21:00. Numero limitato di posti, per informazioni: http://www.specola.ch/
  • Sul Monte San Salvatore, a partire dalle 19:00, Fausto Delucchi animerà la serata osservativa. Per l’occasione la funicolare costerà solo 9 franchi. Informazioni e prenotazioni http://www.montesansalvatore.ch/
  • All'osservatorio Calina di Carona, serata osservativa, a partire dalle 21:00. Per informazioni: acairati@gmail.com
  • L’associazione AstroCalina e Pro Natura organizzano una serata osservativa presso la capanna Gorda dalle 19:30. Informazioni e prenotazioni al numero 076 391 61 89. Iscrizione franchi 10 esclusi i residenti, i soci AstroCalina, Pro Natura e Società Nido d’aquila, condurrà la serata Francesco Fumagalli.
  • Sul monte Lema, con partenza dalle ore 19:00 da Miglieglia. Prenotazione obbligatoria: ostello@montelema.ch 091 967 13 53
Tags
luna
eclissi
terra
ombra
venerdì
informazioni
satellite
cielo
fenomeno
marte
© Regiopress, All rights reserved