tutti-i-numeri-di-sanremo-aspettando-pausini-e-zalone
La classifica della prima serata (Keystone)
ULTIME NOTIZIE Culture
Incontri
3 ore

Officina Beltrami. Cogliere il rumore del mondo

Intervista all’autore di ‘Il mio nome era 125’ e ‘Cercate Fatima Ribeiro!’, ma anche di tanto altro. Matteo racconta i suoi passi nella narrazione.
Spettacoli
10 ore

Ida Nielsen è ‘una tipa tosta, tostissima’, da bass heavy funk

Carriera personale ed eredità artistica di Prince: a colloquio con la Funk Princess che questa sera sarà sul palco di Ascona con The Funkbots, dalle 23.30
Spettacoli
20 ore

‘Riflessioni musicali’ e ‘Cantar di storie’ con i Vent Negru

La rassegna dello storico gruppo di musica popolare inizierà il 7 luglio a Berzona e andrà avanti per tutto il mese, con una serie di concerti
Scienze
21 ore

La siccità aumenta il rischio di diarrea nei bambini piccoli

L’allarme arriva da uno studio condotto negli Stati Uniti. Il disturbo è nel mondo una tra le principali cause di morte nei bimbi sotto i cinque anni.
Arte
21 ore

Crampiarcore, la prima edizione alla Rada

Pop up interdisciplinare con musica dal vivo, graffiti e prodotti locali il 9-10 luglio a Locarno
Scienze
21 ore

Premio Möbius all’Usi, quando la realtà è sotto attacco

‘Discorsi d’odio, notizie false, metaversi’: questo il tema della 26esima edizione del Möbius 2022, all’Usi di Lugano il 14-15 ottobre
Spettacoli
1 gior

Dee Dee Bridgewater e Ida Nielsen: JazzAscona chiude col botto

Domani sera andrà in scena la proposta conclusiva della rassegna. Si parte da mezzogiorno con il lunch musicale per finire col burlesque di Trixie
Spettacoli
1 gior

In ‘Brothers’ ci sono Andrea e Luca, ci sono i Make Plain

Novità non solo organizzative al Cavea Festival (1-2 luglio): il gruppo lancia sul palco per la prima volta il nuovo pezzo dell’album in uscita nel 2023
Ceresio Estate
1 gior

‘Ciò che piace’ al Trio Quodlibet

Schubert, Penderecki e Beethoven, domenica 3 luglio alle 19 nella Chiesa di Santa Maria Assunta a Sorengo. Intervista alla violista Virginia Luca
Scienze
1 gior

Covid, gatto infetta la veterinaria con uno starnuto

È la prima volta che viene confermato un caso di trasmissione da gatto a uomo
Arte
1 gior

‘Genova città fragile’ a Lugano fino al 15 luglio

Proroga per la mostra ‘Genova città fragile. Una città in mostra’ che rimane nella Limonaia di Villa Saroli fino al 15 luglio
Spettacoli
1 gior

JazzAscona una nottata all’insegna delle note di mescolanza

Domani sera le proposte musicali del festival vedranno susseguirsi sui palchi le Sister Cities Band, con Ari Teitel, Four Deb, Nojo 7, Ashlin Parker
Spettacoli
2 gior

Crivellaro e Bovet aprono il Festival organistico di Magadino

Martedì 5 luglio si terrà il 1° concerto della 60esima edizione che è dedicato a uno dei fondatori e al connubio fra sonorità dell’organo ed elettroniche
Sogno o son Festival
02.02.2022 - 13:46
Aggiornamento: 03.02.2022 - 10:33

Tutti i numeri di Sanremo, aspettando Pausini e Zalone

Una manifestazione ‘entrata in tutte le case’ e che ‘piace anche ai laureati’ (meno al vescovo di Sanremo, ma stasera si parte con Sangiovanni)

Sanremo, mercoledì 2 febbraio, conferenza stampa giorno 2. Evadiamo la mera contabilità, senza la quale staremmo qui a parlare di uncinetto, comunque arte. “La prima parte della serata inaugurale, dalle 21.23 alle 23.38 ha avuto 13 milioni 805mila spettatori (share del 54,5%), mentre la seconda, dalle 23.43 alle 25.12, è stata seguita da 6 milioni 412mila spettatori (55,4%). Il picco d’ascolto, in termini di spettatori è stato registrato alle 21.46 con 16 milioni 517mila spettatori (58,9% di share). Tradotto in linguaggio per non economisti dal direttore Coletta: “Amadeus è una persona della quale il popolo si fida, e che accanto a Fiorello riesce a tirare fuori questa quota d’intrattenimento straordinaria e un linguaggio del quale avevamo bisogno per capire cosa avessimo vissuto lo scorso anno, il dover lottare con il vuoto”. Altra fiducia è arrivata dalle ragazze tra i 15 e 24 anni, passate in un anno dal 71% al 78% medio della popolazione davanti allo schermo, dimostrazione che “il lavoro di rinnovamento è stato raggiunto, i giovani si sono sentiti chiamati. E questo grazie alla Direzione artistica”. Colpiscono, davanti alla tv, il 60,6% di laureati contro il 53% di livello d’istruzione medio, “una platea raffinata davanti alla tv”. Dunque: “Raggiunto il bisogno primario delle persone, ovvero conoscere nuovi talenti, ricevere i sentimenti di cui si aveva bisogno, che arrivano da un Festival entrato in tutte le case”.

Il quarto Festival e il vescovo di Sanremo

“Dire che sono felice è poco. Sono senza parole, che per il sottoscritto è un po’ strano”. Amadeus ringrazia tutti indistintamente, maestranze, cantanti, musica, pubblico in sala, pubblico a casa e gente per strada. Ringrazia anche Fiorello, che al telefono, in diretta, gli fa il verso alle 6 del mattino e introduce la seconda serata, a partire dall’attrice Lorena Cesarini, al suo fianco questa sera. Gli si chiede del quarto Festival, se le canzoni tristi diventate allegre nello sketch con Fiorello diventeranno un singolo e, giustamente, gli si contesta il tributo a Franco Battiato, “una parentesi dovuta, messa lì e poi andiamo avanti?”, chiede il giornalista, accortosi che l’omaggio al grande artista è arrivato poco prima dell’una di notte, e con un frammento de ‘La cura’: “A volte basta un pensiero, un ricordo, un applauso, uno sguardo sincero va molto più in là di un numero confezionato” è la risposta.

Viene citato il vescovo di Sanremo, che nelle ultime ore ha così tuonato: “Il modo di esibirsi di Achille Lauro dimostra la brutta piega che ha preso il Festival da qualche anno”. Amadeus risponde da credente, “non turbato nemmeno minimamente. Achille non manca di rispetto a nessuno, altrimenti in questo modo teniamo i giovani lontani dal Festival, e anche dalla Chiesa’. A proposito di giovani, il post-Maneskin: “Li ho trovati come 11 mesi fa, non modificati dall’enorme successo. I ragazzi del mondo ora sono curiosi di conoscere la musica del Festival di Sanremo, un luogo dove c’è posto per tutti, e non solo per i giovani». Le lacrime di Damiano: “Quella canzone (‘Coraline’, ndr) ha un significato speciale per lui. Dalla sua reazione ho avuto altre conferme di autenticità”.

Questa sera

Attesi all’Ariston Laura Pausini e Checco Zalone e le attrici de ‘L’amica geniale’. Si aprirà una finestra su Milano-Cortina 2026 con lancio del contest dal quale uscirà l’inno ufficiale per rappresentare l’Italia, coi due inni in gara cantati da Arisa e Malika Ayane. Sulla Costa Toscana canterà Ermal Meta e in giornata sono attese anticipazioni sull’Eurovision Song Contest di Torino.

Per finire, l’ordine di uscita dei cantanti:

  1. Sangiovanni, ‘Farfalle’
  2. Giovanni Truppi, ‘Tuo padre, mia madre, Lucia’
  3. Le Vibrazioni, ‘Tantissimo’
  4. Emma, ‘Ogni volta è così’
  5. Matteo Romano, ‘Virale’
  6. Iva Zanicchi, ‘Voglio amarti’
  7. Ditonellapiaga e Rettore, ‘Chimica’
  8. Elisa, ‘O forse sei tu’
  9. Fabrizio Moro, ‘Sei tu’
  10. Tananai, ‘Sesso occasionale’
  11. Irama, ‘Ovunque sarai’
  12. Aka 7seven, ‘Perfetta così’
  13. Highsnob e Hu, ‘Abbi cura di te’
Seleziona il tag per leggere articoli con lo stesso tema:
checco zalone festival di sanremo laura pausini sanremo 2022
Potrebbe interessarti anche
© Regiopress, All rights reserved