05.05.2022 - 09:24
Aggiornamento: 17:01

Lettere alla Valposchiavo, seconda edizione ‘in casa’

Dal 7 al 9 ottobre 2022 torna il festival letterario dedicato alla produzione svizzera nelle quattro lingue nazionali

lettere-alla-valposchiavo-seconda-edizione-in-casa
Alessandro Belluscio

La seconda edizione di Lettere dalla Svizzera alla Valposchiavo si terrà dal 7 al 9 ottobre e avrà come tema Case; il programma completo del festival interamente dedicato alla produzione letteraria svizzera nelle quattro lingue nazionali sarà annunciato al termine dell’estate.

Il festival è nato da un’idea di Begoñia Feijoo Fariña e vede, nel comitato di programmazione, oltre all’ideatrice anche lo scrittore e traduttore dal romancio Walter Rosselli, il poeta Fabiano Alborghetti e un nuovo membro: Ruth Gantert, mediatrice culturale, redattrice e traduttrice.

"Il plurilinguismo è una delle più grandi ricchezze culturali della Svizzera" ha dichiarato Begoñia Feijoo Fariña. "Il lungo legame tra la Valposchiavo e il plurilinguismo, già alla base della prima edizione, resta uno dei principali anelli della catena che unisce il cosa al dove. Creare una comunità, seppur transitoria, in grado di comunicare eliminando o superando le barriere linguistiche, si è dimostrato possibile. Ora sta alle prossime edizioni confermarlo e originarne di nuove di uguale intensità".

Informazioni su lettereallavalposchiavo.ch.

Potrebbe interessarti anche
© Regiopress, All rights reserved