dieci-anni-di-othermovie-e-due-premi-a-registe-afghane
ULTIME NOTIZIE Culture
Cannes 75
10 ore

Palma d’oro a ‘Triangle of sadness’ di Ruben Östlund

Il regista svedese bissa il successo del 2017. La migliore interpretazione femminile è quella di Zar Amir Ebrahimi. Il miglior attore Song Kang-Ho
Ritratti
23 ore

Stefano Raimondi. La città, il mare

Anni di quartieri popolari, giochi, sfide. Poi le scelte. A Milano, partendo dall’inizio, con il poeta, critico letterario e autore di saggi.
Pagine scelte
23 ore

Mariella Cerutti Marocco, storia di un ‘dono inatteso’

Personalità multiforme, capace di passare nella sua scrittura dal verso al romanzo e da questo al racconto
Sulla Croisette
1 gior

Quello che il cinema può raccontare

‘Rebel’ dei belgi Adil El Arbi e Bilall Fallah sconvolge. Chiudono ‘Showing up’ di Kelly Reichardt  e ‘Un petit frère’ di Leonor Serraille, convincendo.
Spettacoli
1 gior

‘Sbalorditivo’ il concerto virtuale degli Abbatar

Promossa dai media britannici la reunion londinese Abba Voyage della band svedese
Danza contemporanea
1 gior

Il weekend del Lugano Dance Project

Nella Lugano città della danza, è tempo per ‘A space for all our tomorrows’ di Annie Hanauer, una delle tre prime assolute, di Lorena Dozio e molti altri
Culture
1 gior

Addio ad Antonio Pelli, voce della ‘Domenica popolare’

Si è spento all’età di 73 anni, 33 dei quali trascorsi tra l’informazione e l’intrattenimento, rigorosamente radiofonico
Culture
2 gior

Ultimi giorni di ‘Villi Hermann: in viaggio con la fotografia’

Gli inediti scatti del cineasta ticinese sono esposti fino al 29 maggio alla Casa Rotonda di Casserio, sede dell’Archivio Donetta in Valle di Blenio
Culture
2 gior

Compagnia Finzi Pasca, il laboratorio poi l’incontro

Con Maria Bonzanigo, dal 6 al 10 luglio un laboratorio pratico sul gesto invisibile tra coreografia, teatro e musica; il 16 luglio l’incontro-conferenza
Culture
2 gior

Bob Dylan ha registrato una nuova ‘Blowing in The Wind’

Sarà incisa su di un unico esemplare in alluminio ricoperto di lacca, all’asta da Christie’s a Londra il 7 luglio. La stima: 600mila dollari/1 milione
Spettacoli
2 gior

È morto il batterista degli Yes Alan White

Lo annunciano su Twitter la famiglia e la band. White ha fatto parte del gruppo progressive rock britannico per quasi quarant’anni
La recensione
2 gior

La ‘Danger zone’ di Top Gun

Al netto di piccole, inevitabili sbavature, ‘Top Gun: Maverick’ è un sequel divertente e spettacolare. Anche la nostalgia per gli anni Ottanta è benvenuta
Cinema
11.10.2021 - 19:44

Dieci anni di OtherMovie e due premi a registe afghane

I riconoscimenti ‘OtherWoman’ e ‘OtherVoice in Documentary Film’ a Sahraa Karimi e Sahra Mani

Dieci anni di OtherMovie Lugano Film Festival seconda parte: ‘Tra passato e futuro - Scolpire il tempo’. Il Festival 2021 assegna i Premi speciali ‘OtherWoman’ e ‘OtherVoice in
Documentary Film’ a due registe afghane, nell’edizione del giubileo dedicata alle registe donne o a film che mettono in primo piano il ruolo delle donne nella società.

La sezione ‘Culture e Conflitti’ dedica due serate all’Afghanistan e al ruolo della donna coraggiosa nella situazione di emergenza che ha colpito il Paese. La proiezione del film ‘Hava, Maryam, Ayesha’ di Sahraa Karimi, regista del momento e autrice dell’appello di sensibilizzazione sulle condizioni in cui versa il suo paese, è anche l’occasione per ascoltare un’intervista pre-registrata alla regista, presidente dell’Afghan Film Organisation, e per la consegna del premio ‘OtherWoman’ al suo coraggio nel proseguire il cammino cinematografico nonostante le violenze e la migrazione forzata. Il film sarà proiettato giovedì 21 ottobre alle 20.30 al Cinestar (prevendita già aperta sul sito di Cinestar Lugano).

Venerdì 22 ottobre alle 20 allo Studio Foce, seconda serata dedicata all’Afghanistan con uno spettacolo a cura dell’Associazione GeaMondo, seguito da una conferenza con la partecipazione da remoto della regista Sahra Mani, autrice del documentario ‘A Thousand Girls Like Me’ e con Jamileh Amini, mediatrice interculturale (in presenza), Claudio Bertolotti, esperto di Afghanistan contemporaneo (da remoto), Farhad Bitani, scrittore ed educatore (da remoto), moderati da Chiara Sulmoni, giornalista e responsabile della
sezione ‘Culture e Conflitti’. Sahra Mani risponderà alle domande sul suo lavoro e riceverà il Premio Speciale ‘OtherVoice in Documentary Film’ della sezione OtherMovie ‘L’Incontro - The International Competition for Feature Film’.

Il direttore della manifestazione, Drago Stevanovic e il suo team, propongono in totale 47 film tra varie categorie e concorsi nazionali o internazionali. Tra le altre proposte, spicca l’argentino ‘A proposito di una donna’ con le immagini dei registi Luján Loioco e Mariano Turek, film è preceduto da un corto sul tango e da una breve esibizione degli insegnanti della Casa del Tango, Moreno Orsatti e Manuela Stucki.

Il festivalo si apre lunedì 18 ottobre allo Studio Foce con la performance ‘Passato e futuro - Scolpire il tempo’ dell’artista italo-egiziano Gamal Meleka, cui farà seguito Carmen Di Marzo con una lettura tratta dallo spettacolo ‘Le donne: Percorsi e Catarsi’ di Paolo Vanacore. A seguire, l’incontro in presenza con il regista e lo scrittore Francesco Zarzana, presidente della giuria internazionale di OtherMovie Lugano Film Festival. Mercoledì 20 ottobre, partendo dal film ‘The Spring Poem’ della regista serba Natalija Avramovic, OtherMovie presenta la serata tematica ‘Donna del passato, donna del futuro: Status sociale dopo mal d’amore e divorzio’, moderata dalla giornalista Cristina Ferrari, con ospiti la sessuologa e life coach Kathya Bonatti (in presenza) e la regista del film Natalija Avramovic (in remoto).

Sabato 23 al Cinestar di Lugano, il film più visto in Serbia: ‘Toma’ di Dragan Bjelogrilic e Zoran Lisinac, storia di uno dei più famosi cantautori ex jugoslavi, ancora oggi icona nei Paesi della regione e nella diaspora. Domenica 24, il festival chiude alla Casa Astra di Mendrisio con la proiezione della commedia di Davide Del Degan ‘Paradise - una nuova vita’, Globo d’Oro assegnato dall’Associazione della Stampa Estera in Italia come Miglior Opera Prima. Il film sarà preceduto da un incontro online con Davide Del Degan e con l’attore Giovanni Calcagno. Modera Roberto Rippa, critico cinematografico.

All’intera proposta si aggiunge l’importante impegno del festival sul territorio: il workshop di Francesco Zarzana alla scuola Cpt di Trevano e la masterclass della regista e docente Alessandra Pescetta al Liceo cantonale 1 di Lugano (www.othermovie.ch).

Leggi anche:

Com’è lontana Venezia per Sahraa Karimi

Seleziona il tag per leggere articoli con lo stesso tema:
afghanistan othermovie sahra mani sahraa karimi
Potrebbe interessarti anche
© Regiopress, All rights reserved