i-checkpoint-covid-di-lugano-e-bellinzona-chiudono-il-1-maggio
Ti-Press
28.04.2022 - 15:02
Aggiornamento: 17:09

I checkpoint Covid di Lugano e Bellinzona chiudono il 1° maggio

La decisione in seguito al netto calo dei test effettuati. A disposizione rimarranno farmacie, studi medici e strutture private

A partire dal 1° maggio 2022 chiuderanno i checkpoint Covid cantonali di Bellinzona e Lugano. Ne dà comunicazione oggi il Consiglio di Stato. I test, anche in assenza di sintomi, ad esempio per viaggi o altro, potranno essere ancora effettuati nelle farmacie, negli studi medici e nelle altre strutture private che continueranno a offrire il servizio. Un elenco continuerà, come in passato, a essere consultabile sulla pagina web cantonale all’indirizzo www.ti.ch/test.

La decisione arriva in seguito alla netta riduzione del numero di test effettuati a partire da inizio primavera in coincidenza con un’evoluzione epidemiologica più favorevole e con le nuove disposizioni federali che dal 1° aprile hanno abolito l’obbligo di autoisolamento per i positivi al Covid-19.

Le autorità "ringraziano l’Ordine dei medici del Cantone Ticino (Omct) per la gestione, sempre flessibile e adeguata alle necessità, di questi importanti centri di test a sostegno della strategia cantonale per la gestione del Covid-19".

Le autorità ricordano, infine, che a partire dal 2 maggio il numero di contatto telefonico unico (hotline) per la popolazione sarà lo 0800 128 128. Questo servizio, raggiungibile 7 giorni su 7 dalle 8 alle 17, sarà a disposizione per domande e richieste.

Seleziona il tag per leggere articoli con lo stesso tema:
bellinzona checkpoint covid coronavirus lugano
Potrebbe interessarti anche
© Regiopress, All rights reserved