08.03.2022 - 14:12
Aggiornamento: 15:54

Emergenza in Ucraina, ecco il ‘vademecum’ del Cantone

In una pagina web tutte le informazioni istituzionali più rilevanti nell’ambito della crisi. Attiva da oggi pure la helpline federale

emergenza-in-ucraina-ecco-il-vademecum-del-cantone
Ti-Press
Un’emergenza senza confini

A seguito della situazione in Ucraina, da oggi all’interno dei sito web del Cantone è possibile consultare una pagina (che verrà aggiornata in maniera costante) con riassunte le informazioni istituzionali più rilevanti per la popolazione sulle attività della Confederazione, del Cantone e dei Comuni nell’ambito della crisi.

Di particolare importanza è il tema dell’accoglienza delle persone in fuga dalle zone di guerra: a questo proposito, il Cantone ha già diffuso una serie di note informative ai Comuni, per orientarli sul modo migliore per organizzare la grande propensione alla solidarietà dimostrata in queste ore e giorni dalla popolazione ticinese.

A complemento di queste informazioni, da oggi sarà attiva una helpline federale, gestita dalla Segreteria di Stato della migrazione (Sem), raggiungibile tramite posta elettronica (ukraine@sem.admin.ch) oppure telefonicamente al +41 (0)58 465 99 11 (dalle 10 alle 12 e dalle 14 alle 16).

Il Consiglio di Stato coglie l’occasione per rivolgere un pensiero di vicinanza alla popolazione ucraina ed esprimere la propria volontà di facilitare il ritorno alla pace, come pure sostenere tutti gli sforzi orientati all’accoglienza di profughi sul suolo ticinese, tenendo fede a una tradizione di ospitalità disinteressata, che nel secolo scorso ha più volte caratterizzato l’agire del nostro Cantone durante le crisi internazionali.

Potrebbe interessarti anche
© Regiopress, All rights reserved