settimana-bianca-airolo-si-conferma-a-portata-di-tasca
Ti-Press
La località ticinese è tra le più economiche in Svizzera
ULTIME NOTIZIE Cantone
Mendrisiotto
50 min

La Sat di Mendrisio sale sulla cima del Pecian

Il programma prevede un’escursione panoramica in Valle Leventina per il 16 luglio prossimo
Gallery
Mendrisiotto
4 ore

Cade dalla moto e viene travolta dall’auto che segue

Incidente con esito mortale nella notte A2 all’altezza di Rancate. Autostrada temporaneamente chiusa per i rilievi del caso
Gallery
Locarnese
4 ore

Si schianta contro un palo di cemento. Muore un ventenne

Grave incidente della circolazione nella notte a Broglio, dove perde la vita un giovane. Lievi ferite per altri due passeggeri
Bellinzonese
19 ore

Malore in auto, code fino a 10 km in Leventina

Pomeriggio di passione sull’autostrada A2 in direzione nord a causa di una persona incolonnata all’altezza di Ambrì che si è sentita male
Gallery
Bellinzonese
20 ore

Auto contro moto sulla cantonale a Iragna, un ferito

L’incidente è accaduto attorno alle 14.30. Chiuso per circa un’ora il tratto stradale teatro del sinistro
Ticino
1 gior

Auto in panne, galleria del San Gottardo chiusa (direzione nord)

Mentre al portale urano già dal mattino si registravano code chilometriche, anche a quello di Airolo sono da prevedere disagi
Locarnese
1 gior

La Centovallina torna a circolare in Italia

Interrotto ieri a causa dei disagi provocati dalle abbondanti precipitazioni, il servizio internazionale è ripreso stamane
Ticino
1 gior

Quarta dose per viaggiare? ‘Disponibile a pagamento’

Il secondo richiamo al momento non è né omologato da Swissmedic né raccomandato dall’Ufficio federale. Costa circa 60 franchi.
Gallery
Locarnese
1 gior

Il caro benzina appesantisce l’aviazione leggera

L’Aero club Locarno fa i conti con l’impennata del prezzo del carburante. Si vola meno e per i pezzi di ricambio occorre pazienza.
Mendrisiotto
1 gior

Scuole di Riva San Vitale, ‘si rischia il blocco dei lavori’

A lanciare l’allarme è il municipale Sergio Bedulli: ‘Approvate quasi 30 opere non previste. Superamento dell’importo sulle delibere vicino al 10%’.
Luganese
1 gior

‘Un campeggio antimilitarista contro la conferenza a Lugano’

È quanto ha organizzato, da questa sera fino a lunedì, il Csoa Molino a Massagno al parco Ippocastano
Locarnese
1 gior

Polizia, Zanchi: ‘Niente campagna elettorale sugli agenti’

Locarno, il capodicastero sicurezza replica a Cotti: ‘Avevo informato tutti in municipio sui contenuti della conferenza stampa’.
Bellinzonese
1 gior

Gorduno-Galbisio, Santa Messa a San Carpoforo

Il Consiglio parrocchiale informa del cambiamento per la celebrazione di domenica 3 luglio delle 10.30
Mendrisiotto
1 gior

Riva San Vitale, una nuotata in compagnia

Il 10 luglio si terrà l’undicesima traversata popolare del golfo, organizzata in collaborazione con la Società di salvataggio Mendrisiotto
Mendrisiotto
1 gior

Chiasso, no usa e getta, tornano i bicchieri riutilizzabili

Il Municipio annuncia che manifestazioni come Nebiopoli e Festate avranno di nuovo, dopo la sperimentazione 2019, un’impronta più green
Luganese
1 gior

Lugano, nuove tecnologie e produzione industriale

A Lugano la 55esima edizione della Conferenza internazionale CIRP CMS sul tema ‘Leading manufacturing systems transformation’
laR
 
28.12.2021 - 08:30

Settimana bianca, Airolo si conferma a portata di tasca

In generale in Svizzera il costo di una vacanza sugli sci è diminuito del 3% rispetto al periodo pre-Covid

Il contenuto di questo articolo è riservato agli abbonati.
Per visualizzarlo esegui il login

La pandemia di coronavirus ha inciso anche sui costi per la classica settimana bianca che è una delle scelte di svago tradizionali in inverno. E le sorprese non mancano. In quasi tutte le località sciistiche svizzere i costi di una settimana sulla neve (tra il 19 e il 26 febbraio) sono previsti in diminuzione in media di circa il 3% rispetto al periodo pre-pandemia (22-29 febbraio 2020). In alcune località (Saas-Fee o Flims-Laax-Falera) i costi sono diminuiti quasi del 10%. La stazione invernale di Airolo si conferma invece la più economica delle 14 analizzate. Lo rivela uno studio del Bak Economics condotto per conto della Banca Cler e reso noto pochi giorni prima di Natale. Si tratta di un esame regolare condotto dal 2019 e che abbraccia quindi un periodo di tempo che va da quando il Covid era un problema cinese a oggi.

L’analisi condotta su 14 località sciistiche per una settimana bianca (skipass per otto giorni, soggiorno di sette notti) mostra come sono cambiati i prezzi per una famiglia con due bambini, per una coppia e per un gruppo di tre studenti). Lo studio ha preso in esame le offerte disponibili a metà novembre 2021 con quelle del periodo pre-pandemia a novembre 2019.

Il confronto è stato effettuato per una famiglia composta da due adulti e due bambini (7 e 10 anni) che prende in affitto un appartamento tramite Airbnb, oltre a skipass, corso di sci per i bambini e tassa di soggiorno. Per la coppia, invece, si è preso in considerazione il soggiorno in albergo e il noleggio di sci e scarponi. L’ipotesi studenti, al pari della famiglia, prevede l’alloggio in un appartamento di vacanza. Per tutti sono esclusi i costi variabili come vitto, divertimenti e viaggio. Fattori che possono incidere notevolmente sul bilancio della vacanza.

Le regioni più costose per il 2022 sono Zermatt, Verbier e St. Moritz, dove una settimana bianca costa circa il 69% in più rispetto alle regioni più convenienti, ossia Airolo, Aletsch-Arena ed Engelberg-Titlis.

Nel complesso i prezzi sono calati del 3% circa, ma se si confrontano le variazioni di prezzo delle singole regioni sciistiche per tutti i segmenti di clientela e le categorie di costo, le maggiori riduzioni rispetto al 2020 si sono riscontrate nelle regioni del cantone dei Grigioni Flims-Laax-Falera (-8,1%) e Andermatt-Sedrun (-6,3%). A Saas-Fee i prezzi sono scesi addirittura del 9,4%. In altre quattro i costi complessivi della settimana bianca sono aumentati: +0,8% a Verbier; +1,8% a St. Moritz; +2,6% a Zermatt e +3,8% ad Airolo.

Airolo la scelta più economica per coppie e studenti

In tutti i segmenti di clientela (famiglia di quattro persone, coppia e studenti) le località più convenienti risultano essere Aletsch-Arena, Engelberg-Titlis e Airolo. Una famiglia paga 3’428 franchi ad Aletsch-Arena, 3’532 franchi a Engelberg-Titlis o 3’767 franchi ad Airolo.

Per una coppia i prezzi migliori sono offerti nell’ordine da Airolo (2’740), Aletsch-Arena (3’113) ed Engelberg-Titlis (3’423). Airolo vince anche nel segmento studenti (878 franchi a testa), seguita da Engelberg-Titlis (917) e Adelboden (1’070).

Per le località più care si spendono oltre 5mila franchi

La parte alta della classifica delle più care è composta da Zermatt, Verbier e St. Moritz. In queste località una famiglia paga per una settimana bianca oltre 5mila franchi: per la precisione 5’240 a Zermatt, 5’168 a Verbier e 5’113 a St. Moritz.

Per le coppie è invece Verbier la località più cara (5’399), seguita da Gstaad (4’807) e Zermatt (4’645). Per gli studenti, invece, la settimana bianca costa di più ad Andermatt (1’495).

L’alloggio è la voce di spesa principale

Rispetto al periodo pre-Covid, i prezzi per gli alloggi sono scesi in media del 4,8% in tutte le regioni, ma si riscontrano disparità notevoli. Ad esempio, dal 2020 al 2022, i prezzi applicati in determinate località sono aumentati per un segmento e diminuiti per un altro. Particolarmente impressionante è la differenza ad Andermatt-Sedrun: per gli studenti i prezzi degli alloggi sono cresciuti del 48,2% rispetto a due anni fa, mentre per una famiglia di quattro persone sono scesi del 23,5%.

Al contempo il prezzo degli alloggi varia parecchio da una destinazione all’altra. In base alla località scelta per trascorrere la settimana bianca, la differenza può arrivare al 100%.

Una famiglia di quattro persone può risparmiare circa mille franchi: per una settimana in un appartamento di vacanza ad Airolo o Aletsch-Arena spenderebbe circa 1’350 franchi, mentre ad Arosa-Lenzerheide o Zermatt oltre 2’400 franchi. Per una coppia che soggiorna in albergo la differenza di prezzo può superare i 2’400 franchi se si confrontano i prezzi della località più conveniente, ossia Airolo (1’422), con quelli della località più cara, ossia Verbier (3’853).

Lo skipass costa di più a fine febbraio

Le località sciistiche svizzere puntano sempre di più sui prezzi dinamici per gli skipass. Il periodo 19-26 febbraio è quello più gettonato per la settimana bianca. In media i prezzi sono aumentati dell’1,5% rispetto a due anni fa con differenze più marcate a seconda delle regioni: a Verbier tutti i segmenti di clientela pagano il 48% in più, mentre a Flims-Laax-Falera, invece, il 17,4% in meno.

I corsi delle scuole di sci hanno invece registrato un calo del 3,3% rispetto al periodo pre-Covid. Ad Andermatt-Sedrun, dove nel 2020 una famiglia spendeva 521 franchi per due bambini, bastano ora solo 396 franchi (-24%). La località più costosa per le scuole di sci continua a essere Zermatt, dove i prezzi sono saliti di un ulteriore 4% passando da 990 franchi nel 2020 a 1’030 franchi nel 2022.

Seleziona il tag per leggere articoli con lo stesso tema:
costi famiglia prezzi settimana bianca
Potrebbe interessarti anche
© Regiopress, All rights reserved