PHI Flyers
2
NY Islanders
2
2. tempo
(1-1 : 1-1)
BOS Bruins
1
CAR Hurricanes
5
1. tempo
(1-5)
WAS Capitals
2
WIN Jets
2
2. tempo
(1-2 : 1-0)
OTT Senators
1
BUF Sabres
1
2. tempo
(0-1 : 1-0)
DAL Stars
MON Canadiens
02:30
 
CAL Flames
FLO Panthers
03:00
 
candidati-pure-l-estratto-esecuzioni-il-governo-dice-no
L’iniziativa parlamentare di Claudio Franscella e cofirmatari (Ti-Press)
ULTIME NOTIZIE Cantone
Ticino
4 ore

L’accusa: ‘Erano mossi da intenti egoistici e avidità di denaro’

Caso Fec-Hottinger, chiesti quattro anni di reclusione per Rocco Zullino e due anni e nove mesi per Alfonso Mattei. Venti mesi per Tartaglia
Ticino
5 ore

‘Riforma tutorie, ora bisogna accelerare’

Preture di protezione, la presidente della commissione Giustizia: ‘Come deputati non dobbiamo perdere tempo’. Agna intanto propone dei correttivi
Bellinzonese
5 ore

Lupo in alta Valle, la Società agricola Bleniese scrive al CdS

Gli allevatori lamentano carenze nella comunicazione e sollecitano un incontro per definire una strategia da adottare in caso di presenza del predatore
Luganese
7 ore

Presunto stupro di gruppo, in tre a processo

Rinviati a giudizio tre uomini che lo scorso 25 settembre avrebbero abusato di una donna dopo una serata in un locale del Sottoceneri
Locarnese
7 ore

Lungolago di Muralto, stop alla progettazione ‘totale’

Ritirato il messaggio per moderazione del traffico e riassetto urbano perché due dei tre comparti sono “troppo” legati alle incertezze in stazione
Ticino
7 ore

Scuole di musica e obbligo 2G: ‘Non ci sono margini di manovra’

Il Consiglio di Stato risponde al Conservatorio sulle novità introdotte a fine dicembre: formazioni non equiparate a scuola dell’obbligo o secondario II
Luganese
7 ore

Campione, ricorso al Tar contro il taglio della sanità ticinese

La delibera del Consiglio regionale della Lombardia è in vigore dal 15 dicembre. Un’avvocata chiede l’intervento del Tribunale amministrativo regionale
Mendrisiotto
7 ore

Piazza del Ponte, progetto in sospeso. ‘Che delusione’

La Lista civica torna alla carica con il Municipio di Mendrisio. ‘A che punto è il bando di concorso?’
Luganese
8 ore

Guasto risolto, i treni da Lugano al nord tornano in viaggio

Dopo due ore di disagi, le Ffs sono riuscite a ripristinare ‘la perturbazione tecnica agli impianti ferroviari’
Bellinzonese
8 ore

Anche Sant’Antonino si doterà di un custode sociale di paese

Il Municipio risponde positivamente alla richiesta Plr. Valutazioni in corso sulla proposta Ppd per un centro extrascolastico
Ticino
8 ore

Quote rosa ai vertici dell’Amministrazione? Commissione divisa

La ‘Costituzione e leggi’ ha firmato due rapporti di Filippini (Udc) e Lepori (Ps), tra monitoraggio e richieste di azione. Firme non ancora definitive
Locarnese
8 ore

Curling, ‘Torneo Camelie’ ad Ascona

Iscritte 14 squadre provenienti da tutta la Svizzera
22.10.2021 - 19:130

Candidati, pure l’estratto esecuzioni? Il governo dice no

‘Il documento può non dire tutto sulla reale situazione’ dell’aspirante municipale o consigliere di Stato. Tocca ora al parlamento pronunciarsi

Introdurre nella legge l’obbligo per chi si candida al Consiglio di Stato o al Municipio di presentare anche l’estratto personale delle esecuzioni, nonché quello della o delle ditte in cui ha mansioni dirigenziali? Il governo risponde picche e chiede quindi al Gran Consiglio di “respingere” l’iniziativa parlamentare depositata a fine maggio dal popolare democratico Claudio Franscella e sottoscritta da altri venti deputati di più partiti. La proposta di Franscella e cofirmatari rientra, si spiega nell’atto parlamentare che sollecita una modifica della Legge sull’esercizio dei diritti politici, “in un’ottica di trasparenza e correttezza” nei confronti degli elettori, affinché sappiano se gli aspiranti municipali e consiglieri di Stato, già oggi tenuti a produrre l’estratto del casellario giudiziale, hanno debiti e precetti esecutivi.

“In generale – scrive il governo prendendo posizione sull’iniziativa – la presentazione di documenti attestanti una determinata situazione forniscono un’informazione incompleta della situazione reale”, poiché “indicano solo se al momento del deposito della candidatura sono in corso procedure esecutive: se i precetti vengono fatti emettere dopo quel momento, l’elettore non viene posto a conoscenza della situazione economica del candidato”. Il governo ricorda inoltre che l’articolo 8a della Legge federale sulla esecuzione e sul fallimento “non esclude del tutto i precetti infondati perché questi figurano nell’estratto rilasciato dall’Ufficio di esecuzione per almeno tre mesi: il (presunto) debitore può infatti domandare di non comunicare a terzi l’esistenza della procedura esecutiva solo dopo tale termine. Presentata la domanda, poi occorre concedere la possibilità al creditore di dimostrare di aver avviato le procedure per far valere la pretesa, assegnandogli un termine di venti giorni”. Ergo: “È sufficiente far emettere un precetto esecutivo pochi mesi prima della presentazione delle candidature per far apparire nell’estratto un’esecuzione contro la quale il candidato non può (ancora) chiedere provvedimenti”.

‘La pubblicazione potrebbe violare la sfera privata’

Per il Consiglio di Stato l’iniziativa “sembra partire dal presupposto che nell’estratto delle esecuzioni figurino precetti perché il debitore è insolvente e amministra male i propri beni o perché il creditore fa emettere un precetto in modo abusivo e vessatorio”. In realtà, ricorda il governo, ci sono pure altri casi, “come i precetti fatti emettere da un creditore nell’ambito di una controversia contrattuale; il precetto può perseguire lo scopo di salvaguardare i termini di prescrizione”. Insomma “il debitore può essere finanziariamente solido, ma l’esistenza della contestazione e la divergenza delle parti sulla risoluzione della controversia impongono di fatto l’emissione di un precetto esecutivo”. C’è di più. Nell’estratto delle esecuzioni “potrebbero persino emergere aspetti legati alla sfera privata del debitore a dipendenza della natura dei precetti (precetti fatti emettere dal coniuge o ex coniuge per esempio nell’ambito dell’obbligo di mantenimento; precetti che riguardano prestazioni sanitarie che vanno oltre il premio dell’assicurazione obbligatoria della cassa malati eccetera)”. E ancora. Per un’informazione completa degli elettori “bisognerebbe pubblicare nel ‘Foglio ufficiale’ (elezione del Consiglio di Stato) e all’albo comunale (elezione del Municipio) le informazioni figuranti nell’estratto delle esecuzioni: la pubblicazione potrebbe però violare la sfera privata dei creditori che non sono coinvolti in nessun modo nella procedura elettorale, oltre a quella dei debitori (e candidati)”.

Franscella rilancia: tema importante per il corretto funzionamento delle istituzioni

Sull’iniziativa si pronuncerà ora il Gran Consiglio. «Quanto chiede l’iniziativa – evidenzia Claudio Franscella, interpellato dalla ‘Regione’ – è più che legittimo in considerazione dell’importante carica istituzionale per cui ci si candida, spero che la commissione parlamentare incaricata dell’esame della proposta faccia i necessari approfondimenti su quello che è uno dei temi essenziali per il buon funzionamento della democrazia».

Potrebbe interessarti anche
© Regiopress, All rights reserved