lotta-al-co2-il-ppd-risorse-per-la-transizione-senza-tasse
Ti-Press
ULTIME NOTIZIE Cantone
Bellinzonese
10 ore

Malore in auto, code fino a 10 km in Leventina

Pomeriggio di passione sull’autostrada A2 in direzione nord a causa di una persona incolonnata all’altezza di Ambrì che si è sentita male
Gallery
Bellinzonese
11 ore

Auto contro moto sulla cantonale a Iragna, un ferito

L’incidente è accaduto attorno alle 14.30. Chiuso per circa un’ora il tratto stradale teatro del sinistro
Ticino
17 ore

Auto in panne, galleria del San Gottardo chiusa (direzione nord)

Mentre al portale urano già dal mattino si registravano code chilometriche, anche a quello di Airolo sono da prevedere disagi
Locarnese
19 ore

La Centovallina torna a circolare in Italia

Interrotto ieri a causa dei disagi provocati dalle abbondanti precipitazioni, il servizio internazionale è ripreso stamane
Ticino
23 ore

Quarta dose per viaggiare? ‘Disponibile a pagamento’

Il secondo richiamo al momento non è né omologato da Swissmedic né raccomandato dall’Ufficio federale. Costa circa 60 franchi.
Gallery
Locarnese
23 ore

Il caro benzina appesantisce l’aviazione leggera

L’Aero club Locarno fa i conti con l’impennata del prezzo del carburante. Si vola meno e per i pezzi di ricambio occorre pazienza.
Mendrisiotto
23 ore

Scuole di Riva San Vitale, ‘si rischia il blocco dei lavori’

A lanciare l’allarme è il municipale Sergio Bedulli: ‘Approvate quasi 30 opere non previste. Superamento dell’importo sulle delibere vicino al 10%’.
Luganese
1 gior

‘Un campeggio antimilitarista contro la conferenza a Lugano’

È quanto ha organizzato, da questa sera fino a lunedì, il Csoa Molino a Massagno al parco Ippocastano
Locarnese
1 gior

Polizia, Zanchi: ‘Niente campagna elettorale sugli agenti’

Locarno, il capodicastero sicurezza replica a Cotti: ‘Avevo informato tutti in municipio sui contenuti della conferenza stampa’.
laR
 
28.06.2021 - 05:30

Lotta al CO2, il Ppd: ‘Risorse per la transizione, senza tasse’

Iniziativa parlamentare di Agustoni: il governo dedichi i 18,5 milioni previsti dalla legge federale bocciata alle urne a progetti per ridurre le emissioni

Il contenuto di questo articolo è riservato agli abbonati.
Per visualizzarlo esegui il login

A due settimane dalla bocciatura popolare della Legge federale sul CO2, bocciatura che in Ticino è stata ancora più netta, il Ppd presenta la propria ricetta per l’ambiente considerata “generalmente riconosciuta la necessità di una progressiva transizione energetica con l’obiettivo di abbandonare il prima possibile le energie fossili”. Lo fa con un’iniziativa parlamentare, primo firmatario il capogruppo in Gran Consiglio Maurizio Agustoni, attraverso la quale si chiede al governo “di creare le basi legali affinché siano messe a disposizione, senza introdurre nuove imposte causali a carico della popolazione, risorse finanziarie destinate a provvedimenti volti a ridurre significativamente le emissioni di gas serra pari a quelle che sarebbero state a disposizione in caso di introduzione della nuova tassa sul CO2”. Agustoni ha già fatto i conti: “Per il Ticino, facendo astrazione della tassa sui biglietti aerei, si sarebbe trattato, applicando una mera proporzione rispetto alla popolazione, di un importo pari a circa 18,5 milioni di franchi”. Un importo che, si legge nel testo dell’iniziativa, “equivale indicativamente a circa lo 0,4% del bilancio cantonale previsto nei piani finanziari dei prossimi anni. L’importanza epocale della sfida ambientale giustifica certamente l’attribuzione di risorse adeguate senza necessariamente far capo a nuove forme di imposizione fiscale”. Anzi, proprio la questione dei prelievi fiscali previsti sono stati, per gli oppositori alla legge sul CO2, il suo “punto critico”. 

‘Sostenere e incentivare i comportamenti quotidiani’

Per Agustoni quanto proposto non è lunare: “Con riferimento agli strumenti cantonali attualmente in vigore per la promozione dell’energia rinnovabile è essenziale ricordare che già oggi esiste il Fondo per le energie rinnovabili. Si tratta di un fondo per il finanziamento di impianti che producono energia elettrica da fonti rinnovabili in Ticino, progetti di ricerca prioritariamente nel settore dell’energia elettrica e attività comunali nell’ambito dell’efficienza e del risparmio energetico”. Di conseguenza, per il capogruppo popolare democratico “l’aumento degli importi dedicati all’obiettivo della transizione energetica potrebbe essere inteso, senza pretesa di esaustività, a estendere il campo di applicazione verso tutti i soggetti privati interessati a investire (l’economia privata, per sua natura, è più rapida, innovativa e flessibile rispetto a un ente statale o parastatale), estendere la tipologia di impianti beneficiari a tutte le energie rinnovabili e neutre dal profilo dell’emissione di gas serra, nonché sostenere/incentivare i comportamenti quotidiani che riducono le emissioni di gas serra (sostituzione impianti di riscaldamento, misure di risparmio energetico ecc.)”.

Da qui, la richiesta Ppd al Consiglio di Stato (sottoscritta oltreché da Agustoni anche da Battaglioni, Berardi, Dadò, Ermotti-Lepori, Imelli, Jelmini e Passalia) di creare una base legale affinché tutto ciò diventi possibile.

Seleziona il tag per leggere articoli con lo stesso tema:
ambiente co2 emissioni iniziativa parlamentare legge maurizio agustoni ppd
Potrebbe interessarti anche
© Regiopress, All rights reserved