per-il-covid-19-mi-testo-cosi
Archivio Ti-Press
ULTIME NOTIZIE Cantone
Bellinzonese
17 min

Giubiasco, prolungata la mostra Kiki Berta e il Quadrato magico

Alla Galleria Job l’esposizione sarà aperta al pubblico fino al 26 febbraio
Locarnese
19 min

Più su il livello del Lago Maggiore, preoccupato il Cantone

Il Dipartimento del territorio: “In gioco c’è la sicurezza contro le esondazioni e la tutela degli ambienti naturali protetti delle Bolle di Magadino”
Ticino
29 min

Nel weekend test Covid al ‘drive-in’ a Rivera e in 3 check-point

Disponibili anche diverse farmacie sul territorio cantonale. Necessaria la prenotazione online
Bellinzonese
38 min

Riviera ha più abitanti e attività economiche

Nel 2021 la popolazione è cresciuta di 65 unità mentre i nuovi insediamenti sono stati 36
Ticino
1 ora

In Ticino -13 ricoverati (-2 in cure intense) e un decesso

Calano anche i casi giornalieri. Altri 17 contagi registrati in case anziani, con 22 strutture attualmente con residenti positivi al virus
Locarnese
3 ore

Centovalli, il passaggio di consegne slitta

Armando Maggetti, municipale a interim, proseguirà con il proprio mandato fino alla prossima primavera, prima di cedere il testimone a Cristina Tanghetti
Luganese
4 ore

Carabbia, e i lavori nel nucleo e la ‘riqualifica mancata’

Una cinquantina di proprietari criticano il Municipio di Lugano, per gli interventi squalificanti e non vuole pagare gli ‘esosi’ contributi di miglioria
Luganese
6 ore

Lugano, contestato intervento edilizio in via Nassa

C’è un ricorso pendente al Tribunale amministrativo ma i finestroni son già stati posati al numero civico 54 del salotto cittadino
Mendrisiotto
6 ore

Aggregazione, il Distretto prende due strade parallele

Basso e Alto Mendrisiotto si accingono a procedere con studi separati. A seguire Vacallo sono altri quattro Comuni. Novazzano resta indeciso
Ticino
12 ore

Per le cantonali si cerca in tutta l’area progressista

Il Partito socialista ha costituito la Commissione incaricata di trovare i candidati per la doppia tornata elettorale del 2023
20.04.2021 - 15:430

‘Per il Covid-19 mi testo così’

Le autorità sanitarie hanno allestito una pagina web e un video esplicativo per fare correttamente i tamponi per l’autodiagnosi

La popolazione dispone oggi di numerosi test per il coronavirus, che hanno caratteristiche profondamente diverse: per evitare confusione e risultati fuorvianti, che potrebbero generare false sicurezze, le autorità cantonali considerano fondamentale che per ogni situazione venga scelto il test più appropriato. Per fare chiarezza sul tema, è stato quindi pubblicato un flyer informativo, accompagnato da una pagina web sul portale dedicato.

L’arrivo nelle farmacie ticinesi dei metodi autodiagnostici, i cosiddetti ‘test fai da te’, ha ampliato ulteriormente le possibilità di verificare la presenza di un contagio da coronavirus. Per utilizzare in maniera corretta questi strumenti, è però necessario seguire una semplice procedura che distingue tra la presenza o l’assenza di sintomi.

Cosa fare in presenza di sintomi

In presenza di un minimo sintomo del Covid-19 (mal di gola, tosse, perdita di gusto e/o olfatto), è imperativo sottoporsi subito al test Pcr, annunciandosi alla Hotline cantonale (al numero 0800 144 144) o al proprio medico. È inoltre possibile farsi testare in una farmacia autorizzata (la lista è pubblicata sulla pagina web www.ti.ch/coronavirus). Il test è gratuito: in attesa del risultato, occorre porsi in auto-isolamento. In caso di peggioramento dei sintomi, è possibile rivolgersi al proprio medico o alla guardia medica (al numero 091 800 18 28).

Cosa fare in assenza di sintomi

Prima di un incontro con persone a rischio (per esempio prima di una visita in ospedale o in casa anziani) è invece necessario rivolgersi a una delle farmacie autorizzate, per un test rapido. La procedura è anche in questo caso gratuita, poiché i costi sono coperti dalla Confederazione. Va sottolineato che il test ‘fai da te’ non va utilizzato in caso di incontri con persone vulnerabili oppure in presenza di sintomi.

Chi intende farsi testare in vista di un incontro con persone non a rischio (per esempio prima di una cena con amici, un incontro di lavoro, ecc.) può rivolgersi a una farmacia autorizzata. In queste circostanze è ammesso anche il test autodiagnostico (‘fai da te’), da ritirare gratuitamente in farmacia. In questo caso è importante seguire le istruzioni di utilizzo. A questo proposito segnaliamo che la Confederazione ha realizzato un video informativo sul corretto utilizzo.  

In ogni circostanza, di fronte a un test ‘fai da te’ positivo è necessario annunciarsi alla Hotline cantonale (al numero 0800 144 144) o al proprio medico, per eseguire un test Pcr di conferma.  

Le autorità cantonali ricordano che un risultato negativo del test ha un valore limitato nel tempo, indicativamente solo per il giorno in cui è stato eseguito: in altre parole, significa che la persona non è contagiosa nel momento in cui ha svolto il test ma ciò non esclude la presenza di un’infezione da coronavirus. Perciò un eventuale incontro con persone non a rischio può avvenire solo nelle ore immediatamente seguenti un test negativo. Per lo stesso motivo è poi essenziale continuare ad applicare sempre tutte le regole di protezione (distanza, mascherina, igiene delle mani).

 

Ingrandisci l'immagine
Potrebbe interessarti anche
© Regiopress, All rights reserved