ULTIME NOTIZIE Cantone
Luganese
1 ora

Inaugurato il nuovo Consorzio depurazione acque della Magliasina

Entrato in servizio a Purasca nel 1987 è stato oggetto di ampliamento e ottimizzazione generale fra il 2018 e il 2022
Luganese
4 ore

Precipita mongolfiera: fra curiosi e passanti... la sorpresa

Si è trattato di un’esercitazione congiunta fra la Società svizzera di salvataggio di Lugano e il Gruppo aerostatico Ticino
Mendrisiotto
7 ore

Case ‘Greenlife’, il Municipio nega la licenza edilizia

A Novazzano l‘esecutivo boccia il progetto del complesso abitativo in zona Torraccia. ’Non è in sintonia con il paesaggio’
Locarnese
11 ore

Delitto Emmenbrücke, il presunto colpevole resta in carcere

Richiesti altri tre mesi di carcerazione preventiva per l’uomo sospettato di aver assassinato la 29enne di Losone nel luglio 2021. C’è anche la perizia
Ticino
11 ore

‘Hanno distrutto la vita di mio padre 87enne. E la giustizia?’

Cede dei terreni a due figlie, ma per la terza ‘è un raggiro, non era in grado di capire’. Quando la fragilità della terza età è sfruttata dai famigliari
Mendrisiotto
19 ore

Tra l’Alabama e il Ticino

L’economista della Supsi Spartaco Greppi commenta la strategia economica prospettata da Ticino Manufacturing dopo l’adesione al salario minimo
Ticino
19 ore

Ancora alcuni posti liberi per la giornata sul servizio pubblico

Giovani a confronto. La manifestazione si svolgerà a Bellinzona l’8 ottobre
Ticino
20 ore

Jaquinta Defilippi e Quattropani dichiarano fedeltà alle leggi

Dopo la loro elezione a magistrati da parte del Gran Consiglio. Lei procuratrice pubblica, lui pretore di Leventina
Luganese
20 ore

‘Per il Decs è permesso fare propaganda politica nelle scuole?’

In un’interrogazione Robbiani e Guscio (Lega) contestano una lettera recapitata alle famiglie nella quale si invita a manifestare al taglio alle pensioni
Luganese
20 ore

Castagnola, credito di 3,5 milioni per via Cortivo

Il progetto intende sostituire le canalizzazioni comunali come pure realizzare un posteggio per cicli e motocicli
Ticino
21 ore

Un ottobre da... radar

Tutti i punti osservati speciali dalla Polizia cantonale della settimana fra il 3 e il 9 ottobre: occhio alla velocità
07.04.2021 - 19:23
Aggiornamento: 08.04.2021 - 07:18

Facili da usare, poco affidabili: ecco i test ‘fai da te’

L’essenziale da sapere sul kit per l’autodiagnosi disponibile da oggi nelle farmacie

facili-da-usare-poco-affidabili-ecco-i-test-fai-da-te
Keystone
Per ognuno un massimo di 5 test gratuiti al mese per l’autodiagnosi

Potremo rilassarci un po’ solo quando il 50% della popolazione sarà stato vaccinato, e per questo ci vorranno altri tre mesi circa. Lo ha detto ieri in una conferenza stampa a Berna Martin Ackermann, presidente della task force Covid-19 del Consiglio federale. Secondo lo specialista, il traguardo è vicino. Ma per non vanificare gli sforzi compiuti finora, bisogna mantenere le nuove infezioni a un livello il più basso possibile. Anche i test ‘fai da te’ disponibili da ieri nelle farmacie dovrebbero dare il loro modesto contributo in tal senso. A condizione che siano utilizzati in maniera adeguata. Domande e risposte per sapere l’essenziale.

A cosa servono i test fai da te?

A stabilire se ho il Covid nel momento in cui lo eseguo.

Dove li posso trovare?

Soltanto nelle farmacie, e non in tutte. Presentando il tesserino della cassa malati, me ne posso procurare fino a 5 al mese. Posso ritirarne la stessa quantità anche per conto di terzi, sempre dietro presentazione della carta di assicurato. Quest’ultima permette di verificare se ho già ricevuto la mia quota, impedendomi così di fare incetta in altre farmacie. Attualmente un solo tipo di test ‘fai da te’ è disponibile: quello della Roche. 

Chiunque li può ottenere?

Sì, dai 6 anni in su. Compresi gli stranieri che lavorano in Svizzera, come i frontalieri (basta che presentino il permesso di lavoro e la carta sanitaria). 

Devo pagare qualcosa?

No. I costi vengono assunti dalla Confederazione e io non devo pagare né franchigia, né partecipazione ai costi. Se però ne voglio acquistare altri, oltre ai 5 gratuiti che mi spettano, allora devo pagarli di tasca mia.

Cosa li differenzia dagli altri tipi di test?

Il fatto che si può fare tutto da soli, a casa. I test disponibili finora – quelli rapidi e i test Pcr – dovevano essere eseguiti da specialisti (per esempio negli studi medici, nei centri Covid e in farmacia) e analizzati in laboratorio.

Come ci si testa?

Inserire il cotton fioc fino a 2 cm in una narice e girarlo lentamente quattro volte. Ripetere l’operazione per l’altra narice. Infilare il bastoncino nella provetta contenente il liquido reagente. Versare alcune gocce di questa miscela su uno strumento simile a un test di gravidanza. Attendere 15-20 minuti. Dopodiché se appare una barra rossa, il test è negativo. Due barre rosse indicano un risultato positivo.

Per chi sono indicati?

Per le persone che non hanno sintomi e che vogliono assicurarsi di non essere contagiose in un determinato momento.  

Quando bisogna utilizzarli?

Ad esempio poco prima di andare a un pranzo di compleanno, di vedere famigliari o amici per cena o una grigliata all’aperto, di incontrare delle persone sul lavoro, di un allenamento con la mia squadra sportiva giovanile.

Quando non bisogna utilizzarli?

Se ho sintomi (in questo caso devo sottopormi a un test Pcr) o se devo vedere delle persone a rischio, come un famigliare in una casa per anziani o all’ospedale (qui meglio un test antigenico rapido in farmacia, più affidabile). I test fai da te non servono nemmeno per accorciare un’eventuale quarantena, né per poter rientrare in Svizzera da un Paese ad elevato rischio di contagio. 

Se risulto negativo, sono sicuro di non avere il Covid?  

No, perché questi test non sono affidabili come gli altri. Un risultato negativo non è che “un’istantanea” valida 24 ore e non “esclude completamente un’infezione da coronavirus”, avverte l’Ufficio federale della sanità pubblica (Ufsp). Per questo, anche in caso di test negativo, si devono rispettare le regole di igiene e di comportamento. 

Cosa devo fare se risulto positivo?

Devo rimanere isolato in casa, contattare il mio medico curante e sottopormi a un test Pcr di conferma. 

 

Potrebbe interessarti anche
© Regiopress, All rights reserved