16.04.2021 - 18:47
Aggiornamento: 21:32

Poliziotto e minacce social, aperta inchiesta amministrativa

Lo ha annunciato la Rsi citando il Dipartimento delle Istituzioni secondo il quale la risposta sarà 'celere'

poliziotto-e-minacce-social-aperta-inchiesta-amministrativa
(Ti-Press)

Un'inchiesta amministrativa è stata aperta a carico del sergente maggiore della polizia cantonale autore di minacce di morte su Facebook nei confronti dell'autore degli atti di vandalismo sulla sua auto. Lo annuncia la Rsi, citando il Dipartimento delle istituzioni.

In seguito al nostro articolo sulla vicenda del poliziotto, non nuovo a simili comportamenti sui social network, era stata presentata un'interrogazione al Consiglio di Stato da parte dei Verdi del Ticino: la notizia inoltre, ha suscitato reazioni fra sindacati e rappresentanti delle forze dell'ordine  Il Dipartimento delle istituzioni precisa all’emittente pubblica che “nell’ottica della trasparenza si intende rispondere in modo celere”. 

Leggi anche:

L'agente condannato per post nazisti ora minaccia un vandalo

Le minacce dell’agente e il silenzio di Gobbi

Minacce sui social, l’agente divide ancora

Potrebbe interessarti anche
© Regiopress, All rights reserved