ULTIME NOTIZIE Cantone
Luganese
14 sec

Savosa, ricevuta la nuova giudice del Tribunale federale

Nei giorni scorsi, il Municipio ha accolto e si è complimentato con la sua concittadina Federica De Rossa, dopo la prestigiosa nomina
Mendrisiotto
9 min

Sacchi dei rifiuti meno cari a Morbio Inferiore

Il Municipio rivede il prezzo dei rotoli da 17 e 35 litri. L’Ordinanza modificata sarà in vigore dal gennaio 2023
Ticino
15 min

Calo pernottamenti, Pianezzi: ‘Investire su tutte le stagioni’

Il presidente di Hotelleriesuisse Ticino commenta i dati comunicati oggi: ‘2021 irripetibile, ora bisogna cercare margini dove ci sono: autunno e inverno’
Luganese
37 min

Lugano, accoltellamento Manor: l’accusa annuncia l’appello

Il Ministero pubblico della Confederazione si tiene aperta la possibilità di dichiarare l’appello una volta ricevuta la sentenza motivata scritta
Luganese
57 min

Barbengo, le Officine Cameroni celebrano sessant’anni

L’azienda, nel piazzale della sede, ha voluto condividere la ricorrenza con alcuni politici e ha omaggiato tre collaboratori storici
Mendrisiotto
1 ora

Risparmio energetico, il basso Mendrisiotto spegne la luce

I quattro Comuni serviti dall’Age Sa adottano misure per abbattere i consumi. Tra queste, spicca la rinuncia alle luminarie natalizie
Mendrisiotto
1 ora

‘Un giovedì da leoni’ a sostegno di tre associazioni

L’evento è stato organizzato dai quattro club di servizio del Mendrisiotto (Lions, Rotary, Kiwanis e Soroptimist International) e si è tenuto a maggio
Locarnese
1 ora

L’illuminazione pubblica non si può spegnere neanche volendo

‘No’ del Cantone, per motivi di sicurezza, alla proposta di Ses ai 38 Comuni del suo comprensorio. Intanto l’azienda si impegna per il risparmio
Ticino
2 ore

Fiscalità e telelavoro dei frontalieri, ‘attiviamoci subito’

Un’interrogazione di Maderni (Plr) e Gendotti (Centro/Ppd) chiede di muoversi come fatto dalla Confederazione con la Francia
Locarnese
2 ore

Restauro del giardino del Papio, lavori a buon punto

Prevista una presentazione pubblica del progetto che ridarà splendore a uno dei rari esempi di ‘arredamento verde’ di stile borromaico
15.03.2021 - 17:56
Aggiornamento: 18:18

'Da Berna messaggi non lineari e disorientanti'

Il Consiglio di Stato prende posizione sulle misure poste in consultazione dal Consiglio federale non mancando di lesinare critiche e proporre modifiche

da-berna-messaggi-non-lineari-e-disorientanti
(Ti-Press)

"I messaggi del Consiglio federale appaiono non lineari e per certi versi disorientanti". Così esordisce criticamente il Consiglio di Stato nella risposta data oggi circa le misure poste in consultazione dal Consiglio federale riguardo i prossimi allentamenti delle misure di protezione dal coronavirus.

L'esecutivo ticinese, come già evidenziato dal presidente Norman Gobbi, punta l'accento sulle aspettative "inevitabilmente" create negli operatori economici interessati dalle misure a fronte, però, di una terza ondata che, in base a numerosi elementi, sembra ormai iniziata. Elementi secondo i quali il Consiglio di Stato ritiene "indicato rinunciare a ulteriori alleggerimenti oltre a quanto era già stato prospettato a inizio mese" e indispensabile procedere con estrema prudenza, considerato che in Ticino la crescita dei nuovi contagi è costante da alcune settimane, presumibilmente a causa della diffusione delle nuove varianti.

Le considerazioni del Consiglio di Stato

Per quanto attiene le manifestazioni, il Consiglio di Stato "prende atto positivamente della revoca del divieto di principio, sostituito dal limite di 15 partecipanti" e definisce  "benvenuto" anche il limite di 50 spettatori, soprattutto per gli eventi culturali, e il ritorno al limite di 10 persone per le manifestazioni private. Perplessità invece sull'apertura agli eventi con 150 persone anche se all'esterno, allentamento che il governo ticinese ritiene per contro non opportuno e "prematuro"

Riguardo la formazione, il Consiglio di Stato approva il ritorno all'insegnamento in presenza a livello terziario, proponendo però, anzichè il limite assoluto di 15 persone, il limite di capienza dei locali esteso fino al 50% dei posti abituali.

Terrazze aperte: probabile disparità, ma opportunità per ripartire

Per quanto riguarda uno dei temi più controversi, ovvero la riapertura delle sole terrazze per la ristorazione, il Consiglio di Stato riconosce che tale proposta "aveva già raccolto un certo scetticismo nell’ultima consultazione, soprattutto per la disparità fra esercizi pubblici che sono dotati di spazi esterni e quelli che ne sono privi". Tuttavia, sottolinea l'esecutivo, tale allentamento potrebbe costituire "un’opportunità per una prima limitata partenza del settore, e risponde anche alla forte aspettativa di ritorno alla normalità da parte della popolazione".

Torna ancora una volta, inoltre, la richiesta a Berna perchè rafforzi i controlli di frontiera. Ciò anche in seguito al passaggio in zona rossa delle regioni italiane limitrofe, che, se da una parte, con la chiusura di bar e ristoranti risolve momentaneamente il problema delle differenti regolamentazioni ai due lati del confine, dall'altro, dato l'inasprimento delle restrizione italiane, si potrebbe verificare "un afflusso ancor più importante di cittadini italiani sul nostro territorio per ragioni di svago e non solo professionali".

No del Consiglio di Stato, infine, alle proposte di eccezioni alla quarantena per chi si sottopone a test regolari e per le persone vaccinate, in quanto "prive di evidenze scientifiche".

“La situazione rimane fragile”, conclude il Consiglio di Stato,“e occorrerà monitorare attentamente l’evoluzione epidemiologica per seguire l’impatto che queste eventuali nuove disposizioni avranno nelle prossime settimane. Si invita la popolazione a continuare a seguire le raccomandazioni e le misure di protezione in vigore, utili a contenere la diffusione del virus”.

Leggi anche:

Ok con riserva a terrazze dei ristoranti e manifestazioni

‘Quelle del Consiglio federale sono proposte contraddittorie’

Potrebbe interessarti anche
© Regiopress, All rights reserved