23.11.2020 - 17:28

L'sms di Ermani a Pagani, nessuna rilevanza penale

In merito alla segnalazione fatta da Matteo Pronzini (Mps), la Procura ha emanato una decisione di 'non luogo a procedere'

l-sms-di-ermani-a-pagani-nessuna-rilevanza-penale
Il giudice Mauro Ermani (Ti-Press)

Si chiude con un 'non luogo a procedere' del Procuratore generale sostituto Andrea Maria Balerna la segnalazione di Matteo Pronzini, a nome del Gruppo Mps-Pop-Indipendenti, per "possibile reato penale da parte del presidente del Tribunale penale cantonale (Tpc), Mauro Ermani". La segnalazione, lo ricordiamo, riguardava l'ormai noto messaggio whatsapp inviato da Ermani al Procuratore generale del Ministero pubblico Andrea Pagani nell'agosto del 2020, nell'ambito della vicenda legata alla nomina dei pp. Il messaggio in questione si riferiva in particolare alla candidatura per il posto di procuratrice della vicecancelliera del Tpc. 

Stando a quanto precisato nella nota del Procuratore sostituto, la segnalazione non ha aggiunto nulla a quanto già di pubblico dominio, e dunque già noto anche al Ministero pubblico dai primi giorni di ottobre.

Svolti gli accertamenti preliminari, è stata formalmente accertata la non rilevanza penale del fatto in questione.

Leggi anche:

L'Mps porta l'sms di Ermani in Procura: configura un reato?

Ermani al pg: 'Trattala bene, sennò riparlo male della procura'

Potrebbe interessarti anche
© Regiopress, All rights reserved