bimbi-e-disturbi-dell-apprendimento-il-ppd-gruppo-di-lavoro
Ti-Press
ULTIME NOTIZIE Cantone
Mendrisiotto
39 min

Si riunisce l’Associazione dei Comuni del Generoso

Assemblea annuale alla Masseria Cuntitt a Castel San Pietro. Piatto forte saranno i consuntivi 2021
Mendrisiotto
1 ora

Due incontri per introdurre alle formazioni sociosanitarie

La Fondazione youLabor di Chiasso presenta cinque profili professionali per il reinserimento sociale
Ticino
1 ora

Da TiSin a Sindacato Libero della Svizzera italiana (Slsi)

Dopo l’uscita di Sabrina Aldi e Boris Bignasca, il sindacato cambia nome e direttivo e attacca: ‘Controlli delle Paritetiche senza senso e vessatori’
Ticino
2 ore

Finiscono le vacanze, ricominciano le colonne al Gottardo

Il rientro dal ponte dell’Ascensione sta causando colonne fino a 11 km fra Faido e Airolo con tempi di attesa intorno alle 2 ore
Locarnese
3 ore

Monte Verità, presentazione libraria

Martedì alle 18.30 sarà illustrato il romanzo storico di Mattia Bertoldi ‘Il coraggio di Lilly’
Mendrisiotto
3 ore

Il Plr di Mendrisio si riunisce in assemblea

Tempo di bilanci per la Sezione locale. In programma le relazioni del sindaco e dei municipali
Mendrisiotto
3 ore

Il racconto della mafia negli occhi delle donne

A Vacallo va in scena uno spettacolo di teatro-canzone nel trentesimo delle stragi di Capaci e via D’Amelio a Palermo
Luganese
20 ore

Incidente con un ferito a Bioggio

Stando alle prime informazioni il conducente di una Range Rover immatricolata in Ticino, per cause da stabilire, è rimasto ferito in modo, pare, non grave
Luganese
21 ore

In sella, un anno dopo: il Molino torna in strada a Lugano

Una ‘critical mass’ in bicicletta ha preso il via oggi pomeriggio percorrendo le strade della città per concludersi nel prato dietro l’ex Macello
Mendrisiotto
1 gior

Assolti i due assistenti di cura della casa anziani di Balerna

I due ex assistenti di cura, secondo la Corte d’appello, non hanno maltrattato gli anziani ospiti. Saranno indennizzati per il torto morale subìto
22.10.2020 - 11:45

Bimbi e disturbi dell'apprendimento, il Ppd: ‘Gruppo di lavoro’

Con una mozione Fonio e Dadò chiedono un tavolo istituzionale con docenti, associazioni di genitori di allievi con Dsa e Adhd, clinici e specialisti

Nel sostegno a bambini con disturbi specifici dell’apprendimento (Dsa) e disturbi dell’attenzione (Adhd) ci vuole una marcia in più. Ne è convinto il Ppd che, a nove mesi di distanza dal primo atto parlamentare (cfr. edizione del 21 gennaio) e dopo la risposta del Consiglio di Stato (cfr. edizione del 16 luglio) torna alla carica. Lo fa con una mozione, firmata dai deputati Giorgio Fonio e Fiorenzo Dadò, con la quale si chiede al governo di “creare un gruppo di lavoro istituzionale composto da rappresentanti del corpo docenti, associazioni di genitori di allievi con Dsa e Adhd, clinici e specialisti nel settore”. Ma torniamo a gennaio. A quando i popolari democratici hanno chiesto lumi “su come vengono gestiti nelle scuole ticinesi gli allievi Dsa e Adhd e su come vengono supportati e sostenuti i docenti sia per quanto concerne la formazione sia in merito al carico e alle modalità di lavoro per seguire e aiutare questi allievi”. 

La risposta del governo, si legge nella mozione di Fonio e Dadò, “ha permesso di comprendere che nel corso degli anni sono stati fatti dei passi per un miglioramento delle condizioni quadro ma, come in tutte le cose, vi sono ancora degli importanti margini di miglioramento allo scopo di mettere tutti gli attori coinvolti nelle condizioni ideali di poter formarsi e formare”. Il 3 aprile 2014, ricorda il Ppd, “il Dipartimento educazione, cultura e sport ha introdotto una direttiva importante ma che, anche alla luce del sempre maggiore numero di casi riscontrati di Dsa e alle nuove conoscenze acquisite sulla tematica, dovrebbe venir adattata e revisionata”. Per di più, “nel nostro cantone non vi sono analoghe direttive specifiche e a sostegno degli allievi con Adhd”.

Nel 2019 circa 600 allievi con difficoltà scolastiche valutati dall'Eoc

I numeri fanno comprendere bene l’ampiezza del fenomeno, e vengono forniti dalla mozione popolare democratica: “Nel 2019, soltanto presso l'Ente ospedaliero cantonale (nelle due sedi di Lugano e Bellinzona che offrono esami neuropsicologici e logopedici) sono stati valutati circa 600 bambini e ragazzi con difficoltà scolastiche. Nel 2015 il numero di bambini valutati era di 326. Si può notare quindi una crescita importante”. E per il 2020? “Si prevede di raggiungere la cifra dell'anno scorso, nonostante le chiusure e le limitazioni dovute alla pandemia”.

Fonio: ‘Lavoriamo insieme nell'interesse di ragazzi, famiglie e docenti’

Dunque ora per il Ppd è il momento di un gruppo di lavoro istituzionale. Con che auspici? «Riconosciamo l'impegno del Decs sul tema - spiega Fonio alla 'Regione' -. Quello che oggi chiediamo e speriamo di vedere è che si riesca a mettere a un tavolo tutte le componenti coinvolte, ognuna con la propria esperienza. Il tema crea preoccupazioni alle famiglie, ai docenti, a tutti i livelli. Ci sono specialisti molto preparati che potrebbero dare un contributo al tema, che nonostante se ne parli da un po' è ancora nuovo. Lavorando insieme nell'interesse di ragazzi, famiglie e docenti».

 

Leggi anche:

Disturbi dell'apprendimento, un sostegno per allievi e docenti

Scuola, il Ppd: 'Per i ragazzi con Dsa e Adhd si può fare di più'

Potrebbe interessarti anche
© Regiopress, All rights reserved