ULTIME NOTIZIE Cantone
Luganese
32 min

Caslano incontra i propri 18enni

Ventidue i giovani nati nel 2005 che hanno partecipato all’evento organizzato con l’autorità comunale
Mendrisiotto
40 min

Parco Villa Argentina, un gruppo di lavoro per la riqualifica

Lo fa sapere il Municipio rispondendo a un’interrogazione di Tiziano Fontana, precisando che l’Ufficio dei beni culturali attende un progetto definitivo
Ticino
44 min

Al via il programma cantonale di screening colorettale

Il Dipartimento sanità e socialità offre, da febbraio, un test gratuito e volontario per una patologia dove la prevenzione è fondamentale
Ticino
1 ora

Raccolte firme sui costi della salute, allarme rosso in casa Ps

Riget e Sirica agli iscritti: rischiamo di fallire su referendum contro la deduzione per i premi dei figli e iniziativa per i premi al 10% del reddito
Ticino
1 ora

Dalla Vpod oltre 7’700 firme per cure sociosanitarie di qualità

Consegnate oggi le sottoscrizioni che chiedono anche più attenzione alle prestazioni socioeducative. Ghisletta: ‘Cautamente ottimista, serve migliorare’
Bellinzonese
1 ora

Ad Arbedo-Castione 90 abitanti in più

Il dato della popolazione conferma la tendenza di una crescita costante
Luganese
1 ora

Tentata rapina al chiosco in stazione a Ponte Tresa, due fermi

Un uomo, insieme a una complice, ha minacciato la commessa con un’arma da taglio chiedendo l’incasso. I due hanno poi desistito e sono fuggiti a piedi
Luganese
1 ora

In manette per 12 kg di canapa destinati al Ticino

In prigione al Bassone da giovedì per tentata estorsione, il 30enne albanese si rifiuta di rispondere agli inquirenti
Bellinzonese
2 ore

Professioni tecniche: a Bodio tre giorni per scoprirle

Da giovedì 2 a sabato 4 febbraio il Campus formativo apre le proprie porte ai ragazzi di terza e quarta media e ai loro genitori
Bellinzonese
2 ore

Festival ticinese del film non commerciale: il concorso

Appuntamento il 26 marzo a Bellinzona: il termine per l’invio dei filmati scade mercoledì 15 febbraio
Luganese
2 ore

Tesserete, un Park & Ride trova posto sul terreno Arl

Presso la stazione dei bus sorgeranno una quindicina di posteggi. Il presidente del Cda Gianmaria Frapolli: ‘Vogliamo favorire la mobilità pubblica’
laR
 
12.04.2022 - 08:42
Aggiornamento: 18:17

Copertoni selvaggi, rischio reale anche al di qua del confine

Dopo la scoperta delle discariche nel Comasco, in Ticino ci si interroga. Il Dt: ‘Non siamo in una situazione di emergenza’

copertoni-selvaggi-rischio-reale-anche-al-di-qua-del-confine
Ti-Press
I depositi selvaggi: un problema conosciuto in Svizzera

Oltreconfine sono determinati ad andare fino in fondo: tant’è che sul libro degli indagati c’è già un nome (come riferito da ‘laRegione’ di ieri). Delle discariche abusive di pneumatici ‘targati Ticino’ venute alla luce appena al di là del valico, nel Comasco, del resto, sono arrivati gli echi e le cronache anche da questa parte della frontiera. Al Dipartimento del territorio (Dt) di depositi illegali, poi, ne sanno già qualcosa, memori delle esperienze del passato che hanno fatto contare a decine di migliaia i copertoni dispersi nell’ambiente (come a Monteggio, Arzo o Arbedo-Castione). Anzi, ammette Mauro Togni, capo dell’Ufficio dei rifiuti e dei siti inquinati, qualche timore che si potesse scoprire qualche deponia inattesa dopo la chiusura della Pm Ecorecycling – l’azienda bersaglio di due roghi a Mendrisio, che assicurava lo smaltimento di due terzi dei volumi nel cantone – si era fatto strada. E si è concretizzato?, gli chiediamo. «No – ci risponde il capoufficio –, sin qui non abbiamo ricevuto delle segnalazioni».

Lo smaltimento, tema ben presente

Quanto accaduto nel Comasco riporta comunque d’attualità il tema dello smaltimento delle gomme dei veicoli: in Ticino sono più d’una le ditte attive sul versante della raccolta e dell’eliminazione. Tema ben presente pure alla categoria che i copertoni li maneggia ogni giorno, come i garagisti, come testimonia lo stesso portale web dell’Upsa, l’Unione professionale svizzera dell’automobile. Sito sul quale si invita chi si occupa del commercio, del montaggio e, appunto, dello smaltimento "a fornire il loro contributo per uno smaltimento ecologico degli pneumatici usati". In effetti, sul totale di circa 50mila tonnellate di copertoni usati prodotti ogni anno in Svizzera, si fa sapere, "sono ancora molti quelli che finiscono nelle discariche selvagge". Certo c’è la consapevolezza che un processo "serio e rispettoso dell’ambiente è molto caro". L’Upsa indica una forchetta che va dai 2 franchi e 50 ai 3 franchi e 50 franchi per ogni pneumatico usato di veicolo leggero il costo al consumatore quale tassa.

‘Non c’è una situazione di emergenza’

In questo momento, sollecitiamo ancora il capo dell’Ufficio dei rifiuti e dei siti inquinati, ci sono problemi su questo versante? «Posso dire che oggi in Ticino non sussiste una situazione d’emergenza nella gestione dello smaltimento delle gomme», ribadisce Togni. C’è di più: «A differenza di altre – precisa ancora – questa non è una attività problematica dal profilo ambientale. Anche lo pneumatico in sé non è un rifiuto pericoloso rispetto ad altri, penso al legno o agli oli esausti, ad esempio».

Copertoni e categorie

Quindi anche il percorso a ritroso, quanto a recupero o smaltimento non dovrebbe essere problematico? «Esistono – ci spiega il capoufficio del Dt – due categorie di copertoni. La prima, riutilizzabile, viene trattata (riprofilata) e commercializzata dalla Svizzera verso l’estero; la seconda, l’usato vero e proprio, va trattata come un rifiuto da smaltire e viene bruciato nei cementifici e nei termovalorizzatori».

C’è chi tenta un forma di riciclo del materiale (come era nel caos della Pm Ecorecycling)? «Vi è stato pure un tentativo di riutilizzare le gomme all’interno dell’asfalto – conferma Togni –, ma non è una soluzione ecologica o sostenibile».

Per finire, oggi vi è un controllo del settore? «Controlliamo le ditte autorizzate ma è impensabile, con le forze a disposizione, verificare in maniera sistematica tutti i rifiuti sul territorio cantonale».

Potrebbe interessarti anche
© Regiopress, All rights reserved