ULTIME NOTIZIE Cantone
Mendrisiotto
13 min

Al Campus Supsi a Mendrisio si parla di zanzare e altro

In programma per venerdì una conferenza della Società entomologica della Svizzera italiana
Ticino
1 ora

‘I detenuti con misure terapeutiche vanno adeguatamente seguiti’

La richiesta al governo delle commissioni ‘Giustizia’ e ‘Carceri’ è ora nero su bianco. La mozione firmata da tutti i gruppi parlamentari
Ticino
2 ore

‘Avanti’, la porta è aperta a tutti

Presentato il nuovo movimento fondato da Mirante e Roncelli dopo le dimissioni dal Partito socialista. ‘Una forza di centro sinistra, moderna e aperta’
Luganese
3 ore

Pura, condannata a 4 anni la donna che accoltellò l’ex marito

La Corte ha accolto integralmente le richieste di pubblica accusa e accusatore privato, sostenendo che l’imputato abbia mentito per costruirsi un alibi
Ticino
3 ore

Primo incontro fra partiti sul dopo Carobbio agli Stati

Domani rendez-vous tra i vertici cantonali delle forze politiche rappresentate a Berna. Per scongiurare un ‘bel pasticcio’, Farinelli dixit
Ticino
3 ore

Tirocinio, ‘i contratti sciolti non allungano la formazione’

Lo fa sapere il Dipartimento dell’educazione cultura e sport (Decs), che ha anche aperto il concorso per la nomina dei docenti per il prossimo anno
Grigioni
4 ore

Val Calanca, strada forse riaperta prima del weekend

Nella migliore delle ipotesi i lavori di sgombero inizieranno domani. Anche oggi il meteo ha ostacolato la valutazione dei rischi di nuovi scoscendimenti
Luganese
4 ore

Il Convento del Bigorio apre le sue porte per una giornata

L’8 dicembre sarà possibile visitare gli spazi di un monumento cantonale protetto, dal coro dei frati alla cappella Botta
Luganese
4 ore

Sottrasse mezzo milione a un conoscente, ma non fu riciclaggio

Appropriazione indebita: inflitti 15 mesi di carcere, sospesi con la condizionale, a un 39enne comparso di fronte alle Assise criminali di Lugano
Bellinzonese
5 ore

Corsi di potatura secca di alberi da frutta

Sabato 10 dicembre dalle 9.30 alle 12.30 a Malvaglia e sabato 17 dicembre dalle 9.30 alle 12.30 a Stabio
Bellinzonese
5 ore

Ultima tappa per completare la fibra ottica nel Bellinzonese

Amb e Swisscom comunicano che l’anno prossimo saranno connessi anche a Pianezzo, Paudo, Claro, Gudo, Moleno e Preonzo
Locarnese
5 ore

Museo e atelier Remo Rossi, è ‘BIANCA’ l’idea vincente

Lo studio Buzzi Architetti ha vinto il concorso a inviti per la progettazione di complesso e spazio espositivo dedicati allo scultore morto 40 anni fa
Bellinzonese
5 ore

‘Via Roggia dei Mulini rimarrà sicura anche con le palazzine’

Il Municipio di Bellinzona risponde all’interpellanza di Boscolo e Sansossio, confermando che il comparto rientra nella mobilità sostenibile
Bellinzonese
5 ore

Patriziato di Carasso in assemblea

Giovedì 15 dicembre alle 20.15 nella sala patriziale sarà, fra l’altro, discusso il preventivo 2023 che prevede un avanzo d’esercizio di 260mila franchi
Mendrisiotto
5 ore

Stabio, consegnate le Menzioni comunali 2022

Il Municipio incontra la popolazione per lo scambio di auguri e premia sportivi e cittadini meritevoli. Oltre a un edificio ecosostenibile
02.12.2021 - 19:54

Il Basso Mendrisiotto guarda oltre i suoi confini

Il Municipio di Vacallo scriverà agli altri Comuni del Distretto per chiedere il loro interesse. Le risposte sono attese entro la fine dell’anno

il-basso-mendrisiotto-guarda-oltre-i-suoi-confini
archivio Ti-Press
Restano da definire i confini

Quali saranno i confini del futuro Comune del Basso Mendrisiotto? Ci si limiterà ai sei Comuni che, lo scorso 21 ottobre, hanno deciso di dare vita a un pre-studio o saranno più ampi? Una prima risposta arriverà entro la fine dell’anno. È questa la principale novità emersa questa sera, in occasione del secondo incontro che ha riportato allo stesso tavolo i rappresentanti di Vacallo, Chiasso, Balerna, Morbio Inferiore, Breggia e Novazzano. Nell’aula magna delle scuole elementari di Vacallo sono stati invitati anche i Municipi di Coldrerio e Castel San Pietro. A raccontarci quanto accaduto durante l’incontro, presente anche il capo della Sezione Enti Locali Marzio Della Santa, è il sindaco di Vacallo Marco Rizza. «Il Dipartimento ci ha presentato la modalità di portare avanti questo pre-progetto sempre sulle modalità di quanto viene sviluppato nei Comuni di Faido e Tresa per andare a definire quelli che sono i confini di una possibile aggregazione e per capire quali sono le visioni strategiche e politiche, e non soltanto amministrative, di un’eventuale aggregazione», spiega Rizza.

Questione di confini

Nel suo ruolo di accompagnamento e di supporto in questo percorso, il caposezione ha in sostanza presentato le modalità con cui si vorrebbe andare avanti. «Si tratta di definire un strategia – aggiunge Rizza –. La proposta è quella di organizzare momenti d’incontro che vedranno la partecipazione della parte politica e di stakeholder, ovvero rappresentanti della società civile, per poi arrivare a un tavolo di discussione su più momenti, anche giornate, e tracciare infine un riassunto per capire quali sono le opportunità di un’aggregazione entro i confini che verranno definiti». Un nodo, quello dei confini, che resta ancora da definire, «Questa sera c’è stata ancora discussione – conferma il sindaco di Vacallo –. È emersa una sensibilità che vorrebbe comunque coinvolti anche i restanti Comuni del Mendrisiotto, e quindi anche Mendrisio, per non escludere nessuno dalla discussione. È quello che ci siamo prefissati: ci siamo posti il termine della fine dell’anno per scrivere anche agli altri comuni del Distretto, chiedere loro se vogliono salire su questo progetto e definire anche con loro quali sono le opportunità». Le porte della discussione, insomma, «non sono chiuse: c’è tempo per unirsi fino a quando i Comuni non prenderanno una decisione definitiva sullo studio».

C’è posta per i Comuni

Compito del Municipio di Vacallo sarà ora quello di indirizzare una lettera a tutti i Comuni del Mendrisiotto. «Gli intendimenti saranno diversi – aggiunge Rizza –. Da una parte chiederemo se sono intenzionati a partecipare al pre-studio con o senza Mendrisio. Mentre gli altri saranno informati sulla nostra intenzione di partire con questo pre-studio e ci informeremo sulla loro volontà di eventualmente partecipare». Quella del Comune unico, senza il passaggio dalla ‘tappa intermedia’ del Basso Mendrisiotto, è una strada che diversi Comuni ora al tavolo della discussione avevano auspicato in passato. «Le sensibilità verso quella direzione non sono preponderanti – annota ancora Rizza –. Ma abbiamo deciso di esplorarle perché ci è stato chiesto e perché non vogliamo che un domani qualcuno ci venga a chiedere perché gli altri comuni sono stati esclusi». Questo ulteriore passaggio allunga di «un paio di mesi» la tempistica inizialmente fissata. «Sarebbe stato auspicabile sapere già questa sera chi partecipa e chi meno, ora i termini potrebbero allungarsi di un paio di mesi».

Lo studio? Si decide a metà 2022

Allo stato attuale della discussione ipotizzare delle tempistiche è prematuro. «Entro la metà dell’anno prossimo potremo avere la decisione sull’avviare o meno uno studio aggregativo», risponde Marco Rizza. Il pre-studio, aggiunge Marzio Della Santa, «dà le motivazioni, il resto è amministrativo. Il grosso vantaggio è che, in termini di creazione di un consenso allargato, il coinvolgimento di rappresentanti della società civile permette loro di diventare vettori del ‘cambiamento’, oltre che di dare contenuti e qualità per quelli che saranno visione e obiettivi». Per Della Santa una cosa è certa. «Chi, pur aderendo a questo pre-studio, alla fine darà risposta negativa, è perché non vede opportunità».

Chi si chiama (per ora) fuori

Le reazioni dei Comuni sono diverse. C’è chi ha già aderito, chi preferisce prima discuterne in Municipio e chi vuol sapere cosa farà Mendrisio. «Castel San Pietro ci ha già dato una risposta negativa – conclude Marco Rizza –. Dopo essere stato a suo tempo coinvolto nel processo di aggregazione dell’Alto Mendrisiotto, il Comune ha definito dei suoi obiettivi strategici e in questo momento ritiene di dire no a qualsiasi altro coinvolgimento».

Leggi anche:

Aggregazione del Basso Mendrisiotto, atto primo

Potrebbe interessarti anche
© Regiopress, All rights reserved