mendrisio-il-parco-di-villa-argentina-si-ricompone
Si ridisegna il perimetro del giardino storico (Ti-Press)
ULTIME NOTIZIE Cantone
Luganese
34 min

Passaggio di consegne al Lions Club di Lugano

In occasione dell’annuale cerimonia di fine anno l’uscente Luca Maria Gambardella ha ceduto il testimone al neopresidente Paolo Lamberti
Grigioni
35 min

Monica Piffaretti presenta ‘La memoria delle ciliegie’

Il prossimo 5 luglio alle 19 in quel di Verdabbio l’autrice illustrerà la nuova indagine della detective Delia Fischer
Ticino
38 min

Commesse pubbliche, progetto pilota sulla parità salariale

Al via venerdì 1° luglio, saranno selezionate per i controlli almeno cinque aziende che impiegano oltre 100 lavoratrici e lavoratori
Mendrisiotto
41 min

Da Mendrisio un contributo straordinario per le società

Il Municipio mette a disposizione un fondo di 100mila franchi, accantonati dall’anno scorso, per il rilancio di attività culturali e di svago
Bellinzonese
43 min

Ricca offerta culturale del Centro Pro Natura Lucomagno

La rinnovata infrastruttura di Acquacalda proporrà delle escursioni guidate nella regione e delle colonie estive
Luganese
1 ora

Lugano ha il suo nuovo vicecomandante, è Mauro Maggiulli

Il primo tenente, dal prossimo primo luglio, affiancherà Roberto Torrente andando ad assumere il grado di capitano
Mendrisiotto
2 ore

Torna a Chiasso l’appuntamento estivo Cinequartiere

Cinque proiezioni all’aperto in vari punti strategici della cittadina e a Pedrinate con pellicole di recentissima distribuzione
Mendrisiotto
3 ore

Dopo due anni ritorna a Bruzella la Sagra del formaggino

La festa inizierà alle 17 e si protrarrà per tutta la serata. Fra le novità un buon risotto con... formaggino
Mendrisiotto
3 ore

A Chiasso c’è da riconsiderare un’antenna: nessun permesso

Il Municipio disattende le indicazioni favorevoli del Dipartimento del territorio e rispedisce alla Swisscom la richiesta di licenza edilizia
Locarnese
3 ore

Verzasca, bocciofili in azione

A Sonogno si è disputa la gara ‘Lui e lei - Tüt è bom’. Il successo alla coppia Perozzi-Pelucca
Mendrisiotto
5 ore

Portò il figlio in Egitto senza consenso, pena ridotta

La Corte di appello e revisione penale ha riconosciuto il sincero pentimento a Salah Hassan, condannandolo a 180 aliquote sospese per due anni
Luganese
6 ore

Secondo tiro obbligatorio allo stand della Ressega

Fra le novità ottenendo un risultato minimo a entrambi è possibile conseguire la distinzione militare di tiro
Mendrisiotto
6 ore

Dalla Festa della Birra alla Sagra del Controfiletto

Sabato 9 luglio a Tremona. Il tradizionale e quest’anno doppio appuntamento si aprirà alle 19. Organizza la Società Filarmonica
Ticino
6 ore

Incidente sul Susten, due docenti le vittime

Il Dipartimento dell’educazione, della cultura e dello sport attiva il sostegno psicologico per gli allievi e i colleghi delle due vittime
Locarnese
7 ore

Muralto Musika edizione 2022

Giovedì il primo dei tre appuntamenti della rassegna concertistica nella Collegiata di San Vittore
Locarnese
8 ore

Cavigliano, pagnotte nel forno ma non solo

In giornata oltre alla cottura dell’alimento vi sarà il mercatino con prodotti gastronomici e artigianali, la musica e lo spettacolo di un illusionista
Mendrisiotto
12 ore

‘In futuro Chiasso saprà far valere le sue potenzialità’

Quattro chiacchiere con Francesca Cola Colombo, dallo scorso mese di maggio responsabile marketing della cittadina di confine
Luganese
12 ore

Se Cenerentola avesse avuto a disposizione un’app

Passa da una ‘prova’ virtuale, per permetterne l’acquisto perfetto, l’applicazione ideata per Bally, noto brand di lusso svizzero
Ticino
21 ore

Pattugliamento congiunto a Como e Cernobbio

Nei giorni scorsi servizio ‘misto’ Carabinieri italiani e Polizia cantonale. L’iniziativa rientra nell’accordo fra i due Paesi
24.08.2021 - 17:50

Mendrisio, il Parco di Villa Argentina si ricompone

Il Municipio è pronto a far suo il terreno collinare privato di 18mila metri quadri. Nel piatto ci sono 8 milioni di franchi, come stimato dai giudici

L'identità di una città si legge anche attraverso la sua anima 'verde'. E ora che Mendrisio è a un passo dal sentire davvero suo (e per intero come un tempo) il Parco di Villa Argentina, ci sarà una ragione in più per dirsi pienamente una realtà urbana. Perché, come ricorda lo stesso sindaco Samuele Cavadini, occorre avere la «cultura della città», con tutto ciò che questo comporta. Si può ben dire, dunque, che il momento è di quelli importanti e da ricordare per il Municipio: dopo anni di discussioni, anche animate, ricorsi e vertenze si è arrivati a mettere la parola fine su una vicenda che ha impegnato più di un politico, tanto sullo scranno dell'esecutivo che fra i banchi del legislativo. Certo, c'è voluta la sentenza di un Tribunale, quello di espropriazione - al quale ci si è appellati nel 2017 - per chiudere la partita.

Per finire, gli oltre 18mila metri quadrati del terreno collinare, sin qui in mani private, saranno dunque parte integrante di uno dei comparti considerati strategici (come ricordato dal sindaco) del Comune. Mendrisio mette sul tavolo 8 milioni di franchi e non solo indennizza i proprietari - che nel 2008 erano pronti a costruirvi sei stabili residenziali -, ma include l'area nel perimetro del giardino storico. E tutto ciò con la benedizione dei giudici, i quali, oltre a fissare il prezzo del terreno - a 760 franchi il metro quadro - hanno accolto la richiesta del Municipio di procedere con un esproprio formale, ovvero l'acquisto vero e proprio del fondo. A questo punto per dare l'ultima accelerata non manca che il sigillo del Consiglio comunale, al quale è giunta di recente una anticipazione per voce dei capigruppo.

Un atto dovuto

Dalla petizione del 2009 che invocava - forte di 2'870 firme - lo stop alle ruspe e chiedeva di comperare quel terreno a monte del giardino, di strada se ne è macinata, e spesso e volentieri in salita. L'ultimo passo compiuto, però, vale gli sforzi profusi sin qui. Oggi, rimarca il sindaco Cavadini, che nel 2009 era peraltro tra i firmatari della mozione interpartitica che dava forma e sostanza alle aspirazioni popolari, vi è «una nuova consapevolezza di dotarsi di un parco cittadino a beneficio della popolazione e con una connotazione pubblica». Come dire più verde e occasioni di svago per tutti. Adesso più di prima, in effetti, ci si rende conto, del resto, che quella proprietà era ben più di un prato. «Il Municipio - annota ancora il sindaco - ha capito e metabolizzato la volontà di creare un polmone verde, inteso appunto come parco cittadino». Il sindaco rivendica alla politica una attenzione verso gli spazi verdi. Ecco che il messaggio municipale recapitato ai consiglieri comunali rappresenta, ribadisce, «un atto dovuto» a fronte di quanto manifestato più volte.

I conti tornano

Alla fine anche i conti della Città, tutto sommato, sono tornati. Il Tribunale di espropriazione con la sua valutazione ha confermato che la perizia condotta a suo tempo, e che prospettava la possibilità di doversi muovere, quanto a costo del terreno, in una forchetta fra i 5 milioni e mezzo e gli 8 milioni e mezzo - ovvero la spesa massima e la somma accantonata da tempo nei piani finanziari comunali -, non era fuori strada. I proprietari che, come annota il sindaco, sinora non hanno fatto sapere nulla in merito alle loro intenzioni, dal canto loro avevano alzato un po' la posta, rivendicando 10 milioni e mezzo. Ora, però, i giudici hanno parlato.

La pianificazione invece 'deborda'

Il parere del Tribunale di espropriazione non è giunto certo inaspettato, soprattutto su un altro aspetto. In effetti, il Municipio cittadino si è sentito dire, una volta di più, che il Piano regolatore (Pr) del Quartiere di Mendrisio risulta essere sovradimensionato; di conseguenza non è conforme alla Legge federale sulla pianificazione del territorio. Infatti la prima variante in linea con le norme federali è quella approvata dal Cantone nel 2017 e che fissa i contenuti del Parco (incluso il terreno collinare), riducendo il potenziale edilizio.

In una tale situazione rendere non più edificabile un fondo che lo è non comporterebbe neppure un indennizzo per procedere all'esproprio materiale. L'area al centro della querelle giuridica, oggi sciolta, rientra però nelle eccezioni, essendo stata già urbanizzata. Tanto da aver fissato un risarcimento. Indietro (anche a livello pianificatorio) non si può tornare. Così, come anticipa Francesca Luisoni, a capo del dicastero Pianificazione, sul Pr del Borgo verrà presentata «una strategia ad hoc» per ridurre le aree edificabili.

Sul Parco una variante di Pr acquisita

Sono già stati codificati, invece, i contenuti della variante di Pr tratteggiata nel 2017 sul comparto e che pone un vincolo pubblico anche sull'uso degli oltre 18mila metri quadri collinari. Una proposta pianificatoria, quella ormai cresciuta in giudicato, chiamata, come ricorda lo stesso esecutivo nel suo messaggio, a "proporre una soluzione per garantire la massima fruibilità e l’integrazione del parco pubblico da una parte, e dall’altra considerare le esigenze di sviluppo sul lungo termine del comparto, per contribuire a rafforzare il ruolo di Mendrisio Città Universitaria".

All'interno del terreno che si sta per acquisire, come ribadisce Francesca Luisoni, si inserisce una parte edificabile - si parla di una superficie di circa 3mila metri quadri -, quale estensione del campus universitario, quindi a vocazione formativa e scolastica. Una destinazione, quest'ultima, che aveva fatto dibattere in Consiglio comunale: c'era chi avrebbe voluto solo parco. Lo sarà il resto della zona collinare, che verrà riservata a "utilizzazione pubblica". D'altro canto, nello stesso comparto comprende una valvola di sfogo pure per le vicine case anziani (Torriani). Questa parte della Città, che affaccia su via Turconi e guarda verso l'ospedale, fa presente da parte sua il sindaco, vede convivere vari interessi; e proprio per questo è strategico.

Al Parco in quanto tale, in ogni caso, si continuerà a pensare: il tema, annuncia la capo dicastero, sarà affrontato fra il 2023 e il 2025. Periodo durante il quale, a piano finanziario, si sono già dedicati 3 milioni di franchi.

 

Leggi anche:

Esproprio a Villa Argentina, il Tribunale ha detto la sua

Villa Argentina a Mendrisio: Municipio e capigruppo al tavolo

Seleziona il tag per leggere articoli con lo stesso tema:
mendrisio municipio parco villa argentina terreno
Potrebbe interessarti anche
© Regiopress, All rights reserved