ULTIME NOTIZIE Cantone
Bellinzonese
2 ore

Ospedali di valle, Martinoli pronto a ritirare l’iniziativa

Blenio e Leventina: il primo firmatario difende la nuova proposta di testo conforme elaborata dal Gruppo di lavoro ma bocciata in novembre dall’assemblea
Luganese
2 ore

Nella Pregassona del poliziotto di quartiere

Mentre prosegue la campagna ‘Caffè con l’agente’, volta alla conoscenza fra cittadini e agenti di prossimità, nostro reportage dal popoloso rione
Mendrisiotto
2 ore

Il coro La Grigia di Chiasso compie cinquant’anni

Mezzo secolo è trascorso per questo gruppo chiassese: un’impresa non facile, specialmente dopo la pandemia
Luganese
8 ore

Il futuro dell’aeroporto? Lo deciderà il legislativo di Lugano

Anche voci contrarie allo scalo nella serata pubblica organizzata a Bioggio, con il municipale Filippo Lombardi e il consigliere nazionale Bruno Storni
Ticino
10 ore

‘Nessun soccorso rossoverde per salvare il posto a Claudio Zali’

È il messaggio lanciato da Fabrizio Sirica. ‘È il padre cantonale del progetto PoLuMe. Rappresenta una finta ecologia che vogliamo combattere’.
Mendrisiotto
11 ore

Direttiva Plr a porte chiuse a Mendrisio

I vertici si sono ritrovati al Coronado, ma nessuno parla. I commenti sono rinviati ai prossimi giorni
Mendrisiotto
12 ore

Giornata contro il cancro infantile, ci si trova a LaFilanda

Il gruppo genitori ‘Insieme con Coraggio’ organizza un pomeriggio di festa per il 15 febbraio
Mendrisiotto
13 ore

Cena benefica a favore del Togo

L’appuntamento di sabato 4 febbraio sarà inoltre un’occasione per parlare dell’inaugurazione di un blocco operatorio nell’ospedale di Ayomé
Luganese
13 ore

Monteceneri: inquinamento privato, risanamento pubblico

Malgrado la bonifica tra il 2002 e il 2003, nelle acque sotterranee del sito, in cui operava una ditta decenni fa, sono finite tracce di cromo esavalente
Luganese
13 ore

Funicolare Monte Brè, quale sostegno dalla Città?

In Commissione le opinioni divergono, la durata del contributo potrebbe venir dimezzata ma non tutti sono d’accordo
Gallery
Mendrisiotto
13 ore

Laveggio, i giorni passano e i problemi restano

Nelle acque del fiume si nota ancora la presenza di materiale argilloso. Segnalazione all’Ufficio caccia e pesca
campione d'italia
14 ore

Il Presidente della Provincia di Como in visita sul Ceresio

Massimo Mastromarino ha elogiato l’intervento del battello che si occupa di ripulire i fondali
Mendrisiotto
14 ore

L’Ostello di Scudellate entra nella rete svizzera

La struttura aprirà i battenti il primo marzo e offrirà 24 posti letto. L’edificio, storico, è stato ampliato e rinnovato
Ticino
14 ore

Nel 2050 obiettivo -90% di emissioni di CO² e consumi dimezzati

Il governo mette in consultazione il nuovo Piano energetico e climatico cantonale. Zali: ‘Allungare il passo, no a tasse e divieti. Sì agli incentivi’
17.11.2020 - 21:05

A Mendrisio è tempo di... abbassare il volume

Nei quartieri della Città si convive con i decibel. Ne sanno qualcosa a Capolago. Sinistra e Verdi sollecitano di aderire al 'Rumorometro'

a-mendrisio-e-tempo-di-abbassare-il-volume
La popolazione si è fatta e si fa sentire (Ti-Press)

A Mendrisio, come altrove, si convive con il rumore. Strade, autostrada e rotaia in alcuni quartieri più che in altri contribuiscono ad alzare i decibel e a sforare la soglia limite di 'sopportazione'. Da anni da Capolago si levano le note dolenti degli abitanti. Anche di recente la Commissione di quartiere ha iscritto la problematica fra le tematiche che urgono. Del resto, il traffico - frenato oggi solo dalla pandemia - non dà tregua e il viavai di treni è aumentato, amplificando le immissioni e riverberando delle vibrazioni che hanno messo sul chi va là alcuni residenti. Tant'è che le lamentele hanno raggiunto la Commissione, che a sua volta, ci fa sapere il presidente Raffaele Bortolotti, le porterà davanti al Municipio. E l'autorità comunale non ha nessuna intenzione di sottovalutare la situazione.

Il Catasto del rumore stradale parla chiaro

Alla Città, insomma, serve proprio un 'Rumorometro'. Lo strumento di cui intende dotarsi il Dipartimento del territorio per sensibilizzare gli automobilisti sui rumori stradali fa al caso anche del Comune, peraltro sollecitato giusto in questi giorni da una interrogazione firmata da Insieme a Sinistra e Verdi a farsi avanti e prendere parte alla campagna che partirà nella primavera del 2021. Qualche idea sui luoghi dove posizionarlo, di sicuro, Giacomo Stanga e Grazia Bianchi per IaS e Claudia Crivelli Barella e Andrea Stephani per i Verdi ce l'hanno.

Del resto, il Catasto del rumore stradale (del 2018), alla voce Mendrisio, dichiara con tutta evidenza, dati alla mano, come sul territorio locale vi siano 'immissioni foniche superiori ai valori limite di esposizione al rumore'. E la fonte principale è appunto il traffico che transita sulle diverse arterie stradali. Nel documento, richiamano i consiglieri, si nota bene come la Città e i suoi quartieri "siano un'area particolarmente colpita da questo problema". Soprattutto lungo l'autostrada, ma altresì, "(e in maniera tutt'altro che secondaria) lungo le diverse strade cantonali e non che attraversano zone densamente abitate".

Il 'caso' di Capolago

Tra i quartieri più rumorosi si annovera, come detto (e come ricordano gli autori dell'interrogazione), Capolago. In effetti, non è la prima volta che la questione viene sollevata di fronte all'esecutivo. Solo il consigliere comunale del Plr Giovanni Poloni, che lì ha le sue radici, vanta al suo attivo diversi atti parlamentari decisi ad attirare l'attenzione, negli anni, sul carico stradale e di decibel a cui il territorio è sottoposto - in particolare la zona sopra l'A2 - e sulle misure 'riparatrici' attese e ancora non realizzate.› E qui il pensiero va al manto stradale della Cantonale, che si vorrebbe fonoassorbente e che al momento mostra i segni dell'usura.

A suo tempo ci si è dovuti mobilitare, ricorda lo stesso Poloni, per riuscire a inserire la tratta Mendrisio-Capolago e Melano nel maxi credito di 50 milioni dedicato al progetto d risanamento fonico delle strade cantonali. C'è voluto, infatti, l'interessamento dei deputati Nicola Pini e Daniele Caverzasio e la spinta della Commissione gestione e finanze per centrare il risultato nel settembre dell'anno scorso. Il Cantone non intendeva intervenire là dove la pavimentazione era già stata rinnovata negli ultimi 5 anni.

Tra decibel e vibrazioni

Agli occhi del presidente della Commissione di quartiere di Capolago (e non solo ai suoi) la situazione appare comunque peggiorata. Neppure la posa dei ripari fonici ha mitigato i rumori, anzi. «Chi abita nelle vicinanze degli assi di collegamento, autostrada, Cantonale e ferrovia, se ne rende conto - dice a 'laRegione' Raffaele Bortolotti -, in particolare la notte. Ora poi diverse persone ci hanno segnalato un altro problema, quello delle vibrazioni con tutta probabilità accentuato dalla conformazione territoriale su cui si è sviluppato l'attuale quartiere di Mendrisio». Ecco per quale motivo ci si è rivolti al Municipio. Che ha già reagito.

«Da parte dell'esecutivo - ci conferma la capo dicastero Commissioni di quartiere Françoise Gehring - c'è la massima attenzione e sensibilità nei confronti di questa tematica, che è già stata affrontata e che verrà approfondita ulteriormente con la Commissione di quartiere di Capolago. Infatti, ne parleremo di nuovo in occasione della prossima riunione, prevista per il 2 di dicembre». Insomma, si è pronti a fronteggiare il nodo dei rumori molesti, oggi come in passato. Non si può dimenticare, richiama ancora la municipale, l'investimento votato a Mendrisio per la posa dell'asfalto fonoassorbente sulle strade dei quartieri. Interventi dettati dalla volontà di migliorare la qualità di vita della popolazione.

 

Potrebbe interessarti anche
© Regiopress, All rights reserved