un-azienda-energia-per-l-intero-mendrisiotto
Politica energetica, cantiere aperto (Ti-Press)
ULTIME NOTIZIE Cantone
Luganese
6 min

Quei due giorni vissuti in una sorta di limbo

L’improvvisa scomparsa dell’ex sindaco suscitò momenti di agitazione e forte preoccupazione e lasciò la città ‘sospesa nel vuoto’ in una sorta di limbo
Bellinzonese
3 ore

Fuggi fuggi dal bistrot: ‘Progetto etico rivelatosi una truffa’

Stipendi non versati, niente ferie e continue pressioni: è la situazione lavorativa descritta da alcuni ex dipendenti del Cerere Bio Bistrot di Bellinzona
Luganese
3 ore

Un anno fa scomparve Borradori, Foletti: ‘L’assenza si sente’

Il sindaco di Lugano ci racconta i suoi sentimenti personali e come sono mutate le dinamiche e gli equilibri all’interno del Municipio
Gallery
Bellinzonese
10 ore

Una raccolta fondi per scendere più in profondità

L’apneista bellinzonese Vera Giampietro chiede aiuto per partecipare ai Campionati del mondo previsti in Turchia a inizio ottobre
GALLERY
Mendrisiotto
10 ore

In Valle di Muggio gioielli del territorio a tutte le ore

A Caneggio e Muggio, all’esterno dei due negozi della Dispensa, sono stati posizionati due distributori automatici
Ticino
11 ore

Tf boccia lo sgravio del valore locativo. ‘Ora effetto domino’

Ghisletta (Ps): ‘basta svuotare le casse pubbliche’. Dura l’Udc: ‘Ps nemico di anziani e proprietari di case’. Vorpe (Supsi): ‘Altri cantoni seguiranno’.
Locarnese
12 ore

Gordola, furgone in una scarpata: recuperato con l’elicottero

L’intervento dell’Heli Tv si è reso necessario dopo che il carro attrezzi non era riuscito a rimuovere il mezzo. Nessuno si trovava a bordo
Ticino
12 ore

Inflazione, il Ps: salari e aiuti più alti. Gli altri: sgravi

I socialisti presentano le loro proposte, a livello federale e cantonale, per contrastare il carovita. Durisch: oggi i colpiti sono soprattutto i fragili
Luganese
13 ore

Viadotto Brentino a Lugano, ‘perché la Città non fa nulla?’

La consigliera comunale Sara Beretta Piccoli (Movimento Ticino&Lavoro) chiede al Municipio di attivarsi per una soluzione alla strada incompiuta
Luganese
13 ore

A2 Melide-Gentilino: concluso il grosso del risanamento fonico

Avviati nel 2019, agli sgoccioli i lavori sull’autostrada, L’Ustra: rispettata la tempistica e i costi preventivati
Locarnese
13 ore

Muralto Democratica fa le pulci ai conti (dopo la bocciatura)

Dieci domande al Municipio su temi che vanno dalle spese per il personale alla manutenzione riali, al rischio di non incassare le imposte arretrate
Locarnese
13 ore

‘Vento di vita vera’, la Bavona va sul grande schermo

Sabato sera in piazza a Moghegno la prima del film di Kurt Koller, realizzato in collaborazione con la Fondazione Valle Bavona
Luganese
13 ore

Sparatoria ad Agno, confermato l’arresto del padre del 22enne

Il 49enne di Rovio è accusato di tentato assassinio subordinatamente omicidio nonché infrazione alla Legge federale sulle armi
Coldrerio
21.03.2020 - 16:33

Un'Azienda energia per l'intero Mendrisiotto

Il dibattito avviato nel 2014 nel Comune dai Progressisti, sfocia in un impegno: creare un ente a valenza intercomunale

Per gli impianti sportivi ha funzionato. 'Ariete' i capi dicastero di Chiasso, Coldrerio e Mendrisio, si è riusciti a fare della gestione delle strutture un tema intercomunale, e in modo efficace. La creazione di un ente regionale non è ancora dietro l'angolo, ma il Mendrisiotto (questa volta) sembra proprio essere sulla buona strada. Allora, per quale motivo la formula non dovrebbe rivelarsi efficace anche nel 'governo' delle risorse energetiche?

Politica energetica, 'pensare regionale'

L'interrogativo, rimbalzato dentro le istituzioni di Coldrerio, risulta essere più che legittimo. Tanto più che il Municipio si dice pronto, nelle prossime legislature, a sollevare la tematica e a stimolare la discussione a livello regionale nel segno di una soluzione condivisa da tutti i Comuni del Distretto. A fare da portavoce sarebbe il dicastero Energia, bussola il Piano cantonale delle aggregazioni (applicato alla geografia del Mendrisiotto). L'impegno è convinto: "è giunto il momento - sottolinea infatti l'esecutivo locale - di unire le forze e sviluppare una collaborazione intercomunale regionale a sostegno" anche di una politica energetica condivisa.

La linea delle Petizioni: 'tema intercomunale'

A suggerire, per prima, questa strategia è stata la Commissione delle petizioni, che ha fatto quadrato attorno alla necessità di avere un "respiro regionale" su temi primari d'interesse pubblico. Al pari della gestione delle risorse idriche - oggi affidata al Consorzio acquedotto regionale del Mendrisiotto (Arm) -, quella energetica, si fa capire, potrebbe far riferimento a una "azienda unica regionale o a un coordinamento di aziende regionali". Nel Mendrisiotto a misurarsi con il mercato ci sono l'Age Sa a Chiasso, le Aziende industriali di Mendrisio e l'Azienda municipalizzata di Stabio (oltre alle Ail luganesi).

La mozione del 2014: Comune protagonista

La linea indicata dalle Petizioni ha convinto, del resto, anche gli esponenti del Psp, i quali, quasi sei anni orsono, avevano aperto il dibattito mettendo in campo una mozione. L'idea iniziale, in realtà, si limitava a pensare in termini comunali. Nel 2014 il gruppo - firmatari sei consiglieri comunali, fra cui l'attuale municipale Matteo Muschietti -, aveva immaginato, in effetti, la possibilità di creare un "centro di competenza per lo sviluppo, il coordinamento e la gestione" delle attività legate al mondo delle fonti energetiche, peraltro "beni comuni primari". Qui, si richiamava all'epoca, tocca pure all'ente pubblico diventare attore, superando una posizione sussidiaria al privato.

A Coldrerio, del resto, lo spirito d'iniziativa non è mancato. Il Comune ha creduto tanto nella promozione degli impianti fotovoltaici, quanto nella possibilità - poi concretizzata - di realizzare una centrale termica che oggi approvvigiona gli stabili pubblici. In effetti, a distanza di tempo gli stessi autori della mozione sposano l'esigenza di una visione che poggia su una nuova progettualità e sul principio d'immaginare un coinvolgimento regionale.

Economie di scala

Il Municipio di Coldrerio, dal canto suo, ha chiare le potenzialità che un ente a valenza distrettuale potrebbe vantare anche in ambito energetico-ambientale. "È fuori di dubbio - scrive l'esecutivo a commento della mozione e del rapporto delle Petizioni - che una collaborazione regionale su questi temi possa portare a dei risultati maggiori solo considerando le economie di scala (ampiezza del bacino di clienti) e le potenzialità d'investimento e di gestione di tutta una regione". Di conseguenza, si ribadisce, si potranno operare anche le scelte "migliori". D'altra parte, ricorda ancora l'esecutivo, il futuro Comune unico del Mendrisiotto prospettato nel piano cantonale, chiamerà giocoforza a ragionare su una riorganizzazione dei servizi.

L'autorità sa bene che imboccare questo cammino potrebbe toccare le singole sensibilità e aprire una "discussione fra i partner difficilmente immaginabile". D'altro canto, oggi la "soluzione ottimale" non è dare vita a piccole aziende locali "per la gestione del singolo orticello", bensì afforzare l'intesa distrettuale, al fine di creare entità in grado di "potenzialmente competere a livello cantonale e nazionale con altre". Il che porta ad archiviare la mozione del 2014 e a proiettarsi in un'ottica regionale nel solco di quanto suggerito dalle Petizioni in modo compatto (Plr, Progressisti e Lega-Udc).

'Si dovranno coinvolgere tutti i Comuni'

Certo, prima di agire sarà importante coinvolgere tutti i Comuni del Mendrisiotto in una "franca discussione sull'opportunità di creare, sulla scorta delle esperienze avute con Arm, un'unica azienda regionale di distribuzione di energia, gas e acqua". Un ente che abbia la missione di gestire i servizi, ma altresì di indirizzare gli investimenti a tutela di ambiente e clima. I destinatari degli aiuti concreti? Enti pubblici e privati.

Potrebbe interessarti anche
© Regiopress, All rights reserved