Arsenal
1
Olympiakos Piraeus
2
fine
(0-0 : 0-1 : 1-1)
Arsenal
EUROPA LEAGUE
1 - 2
fine
0-0
0-1
1-1
Olympiakos Piraeus
0-0
0-1
1-1
 
 
20'
BA OUSSEYNOU
 
 
53'
0-1 CISSE PAPE ABOU
 
 
58'
CAMARA MADY
1-1 AUBAMEYANG PIERRE-EMERICK
113'
 
 
 
 
119'
1-2 EL-ARABI YOUSSEF
BA OUSSEYNOU 20'
CISSE PAPE ABOU 0-1 53'
CAMARA MADY 58'
113' 1-1 AUBAMEYANG PIERRE-EMERICK
EL-ARABI YOUSSEF 1-2 119'
First leg (1-0), agg (2-2), OLYMPIAKOS PIRAEUS, AET.
Venue: Emirates Stadium.
Turf: Desso GrassMaster (Surface composed of natural grass combined with artificial fibres).
Capacity: 60.260.
Referee: Davide Massa (ITA).
Assistant referees: Filippo Meli (ITA), Alberto Tegoni (ITA).
Fourth official: Piero Giacomelli (ITA).
Video Assistant Referee: Michael Fabbri (ITA).
Assistant Video Assistant Referee: Stefano Alassio (ITA).
28/2: Europa League round of 16 draw.
Ultimo aggiornamento: 28.02.2020 00:11
Ti-Press
Mendrisiotto
18.08.2019 - 10:010

L'ex infermiere avrebbe causato la morte di 17 pazienti

Nuovi dettagli nell'ambito dell'inchiesta nei confronti del 45enne che lavorava all'ospedale Beata Vergine di Mendrisio

Dopo la notizia della scarcerazione nel corso della settimana, emergono nuovi dettagli sull'ex infermiere 45enne dell’ospedale Beata Vergine di Mendrisio sospettato di omicidio intenzionale. Come riferisce il Caffè, l'uomo avrebbe accelerato la morte di 17 anziani in fase terminale. In più avrebbe agito con la complicità di alcuni colleghi che per ora non sembrerebbero indagati nell'ambito dell'inchiesta condotta dal procuratore pubblico Nicola Respini. Lui, difeso dall'avvocato Micaela Antonini Luvini, ribadisce la sua innocenza.

Stando al domenica è possibile che almeno due o tre colleghi sapessero che l'ex infermiere era affascinato dalla morte e dall’aldilà: erano infatti iscritti a due chat WhatsApp interne dell'ospedale, sulle quali avevano chiesto al 45enne di inviare immagini scattate nel reparto che ritraevano pazienti sofferenti, in alcuni casi fotografati semi nudi o in situazioni imbarazzanti. Oltre a decine di fotografie, sul suo telefono e sul suo computer sono stati ritrovati anche video da lui girati. Un video in particolare ritrae la scena del 45enne che assieme ad alcuni colleghi cerca di somministrare un medicamento a un paziente.

Potrebbe interessarti anche
© Regiopress, All rights reserved