ULTIME NOTIZIE Cantone
Locarnese
1 ora

A Riazzino si discute della ‘metafisica dopo Kant’

Orizzonti filosofici propone una conferenza con Massimo Marassi, professore di Filosofia teoretica dell’Università Cattolica di Milano
Ticino
1 ora

Alleanza Lega-Udc: Zali attacca, Marchesi imperturbabile

Alla festa elettorale leghista volano parole roventi. Ma il presidente democentrista replica: ‘Non intendo alimentare sterili polemiche’
Mendrisiotto
3 ore

Il Nebiopoli 2023? ‘Un Carnevale da grandi numeri’

Il presidente Alessandro Gazzani tira le somme di quest‘ultima edizione chiassese. ’Il villaggio è diventato troppo stretto’
Locarnese
4 ore

Per la Stranociada un successo… incontenibile

Organizzatori soddisfatti per le 10mila persone sulle due serate, ma qualcuno lamenta ‘caos organizzativo’ alla risottata della domenica
Ticino
7 ore

Interpellanza sul caso del pianista ucraino sostituito

Ay e Ferrari (Pc) chiedono fra l’altro al governo se ‘simili misure dal sapore censorio non giovino alla credibilità della politica culturale del Cantone’
Locarnese
8 ore

Plr e Verdi Liberali di Gordola: ‘Moltiplicatore fisso all’84%’

Il gruppo in Cc si esprime in vista della seduta di martedì sostenendo il rapporto di maggioranza. Municipio e minoranza propongono un aumento
Bellinzonese
8 ore

Valle di Blenio, ultime settimane per distillare a Motto

Il Consorzio Alambicco comunica che l’attività terminerà il 28 febbraio
Bellinzonese
10 ore

Gara dei parlamentari: vincono Buri e Ghisla

Il tradizionale slalom dei granconsiglieri si è svolto ieri a Campo Blenio
Mendrisiotto
11 ore

Castel San Pietro celebra i 100 anni di Elena Solcà

Per sottolineare l’importante traguardo familiari e comunità della casa anziani don Guanella si sono stretti attorno alla festeggiata
Luganese
12 ore

Consegnato alla Fondazione Vanoni l’incasso della riffa

L’iniziativa benefica delle sezioni Plr Centro+Loreto e Molino Nuovo ha permesso di sostenere il progetto ‘Appartamento protetto’ con 900 franchi
28.10.2022 - 20:09
Aggiornamento: 13.12.2022 - 19:26

Lugano diventa tropicale grazie ai Bitcoin

Annunciata l‘intesa tra El Salvador e la Città sull’uso delle criptovalute. Foletti: ’Questi metodi di pagamento diventeranno l’alternativa al contante’

lugano-diventa-tropicale-grazie-ai-bitcoin
Ti-Press/Archivio
Il sindaco di Lugano Michele Foletti

Cos’hanno in comune la Città di Lugano e un piccolo Paese dell’America centrale come El Salvador? Le criptovalute. E proprio queste hanno portato il sindaco luganese Michele Foletti, insieme a Milena Mayorga, ambasciatrice salvadoregna negli Stati Uniti, ad annunciare pubblicamente un accordo di collaborazione quest’oggi, in occasione del Plan B Forum. Per capirci di più su questa particolare collaborazione, e sul forum in generale, abbiamo posto alcune domande direttamente al sindaco.

Sindaco, lei ha definito il forum di Lugano come uno dei quattro obbiettivi del progetto Plan B, come mai è così rilevante?

L’evento di oggi è saliente per dimostrare tutti i passi avanti fatti in questi sette mesi. Infatti, quest’estate abbiamo fatto la prima scuola estiva con novanta ragazzi provenienti da tutto il mondo, oltre ad aver avviato delle collaborazioni sullo studio della blockchain e delle cripto con le nostre università; abbiamo portato molti commercianti ad accettare le cripto Bitcoin e Tether; stiamo concludendo l’acquisizione dell’edificio dove nascerà l’hub per start-up e coworking, che fungerà da luogo di incontro per tutte le persone che lavorano in questo ambito.

Sembra tutto molto dedicato agli addetti ai lavori, cosa c’è sul piatto per i cittadini luganesi?

Per tutti gli altri cittadini c’è la possibilità di conoscere questo mondo, e infatti abbiamo già ottomila cittadini che utilizzano la nostra criptomoneta LVGA attraverso il wallet di MyLugano. E appunto per far conoscere questo mondo, abbiamo allestito un’area gratuita fuori dal Palazzo dei Congressi, dove chiunque potrà venire a informarsi, durante la durata dell’evento, su tutto ciò che riguarda il mondo delle cripto e della blockchain, e mi pare che anche questa iniziativa stia ottenendo un buon successo. Per noi, è importante che la gente sia informata e che si faccia una propria opinione.

Cosa può dirci invece a riguardo di questa collaborazione con El Salvador?

Quella firmata quest’oggi è stata una lettera d’intenti, dunque non ci sono ancora punti precisi riguardo la collaborazione. Abbiamo entrambii (Lugano ed El Salvador) lo stesso scopo, ovvero di divulgare l’utilizzo delle criptovalute Bitcoin e Tether. Loro non hanno i LVGA ma forse riusciremo a farglieli avere (ride). Questo ci permetterà di scambiare le esperienze fatte: certo loro partono con due anni di vantaggio, ma sono partiti da zero, mentre noi abbiamo già la nostra esperienza con i LVGA. Crediamo entrambi che questi metodi di pagamento diventeranno l’alternativa al contante e alle carte di credito, e a tutti gli altri sistemi.

A proposito di metodi di pagamento, quando si parla di cripto si sente tanto parlare di libertà finanziaria in particolare dai governi, ma non è un controsenso per una città promuovere questo slogan?

Non è assolutamente un controsenso. Io dico sempre: se questo sistema funziona in un paese altamente democratico, con le migliori banche e un governo trasparente, diventa ancora più facile farlo funzionare altrove, e sarà possibile esportare questo modello in paesi dove questa tecnologia può fare davvero la differenza. Perché, ricordiamoci che ci sono paesi che non hanno nemmeno accesso a una banca, e le criptomonete premettono di avere un conto in banca nel proprio smartphone.

Leggi anche:

Lugano firma un memorandum d’intesa con El Salvador

Potrebbe interessarti anche
© Regiopress, All rights reserved