27.09.2022 - 18:27
Aggiornamento: 02.10.2022 - 16:31

Massagno, riapre Casa Pasquée. Si ricomincia da Luigi Taddei

Esposizione al via in occasione dei trent’anni dalla scomparsa dell’artista ticinese

massagno-riapre-casa-pasquee-si-ricomincia-da-luigi-taddei
Ti-Press
Lo spazio d’arte massagnese

Dopo due anni di pausa Casa Pasquée a Massagno (spazio a pochi passi dal municipio) riapre agli appassionati d’arte con una mostra dedicata a Luigi Taddei (Brè-Albonago 1898-1992), realizzata al ricorrere dei trent’anni dalla scomparsa dell’artista. Il vernissage si svolgerà mercoledì 5 ottobre; la mostra rimarrà aperta fino al 30 ottobre a ingresso gratuito.

Una messe di donatori delle opere più rappresentative

A trent’anni dalla scomparsa di Luigi Taddei il Comune di Massagno ha deciso di organizzare una mostra dedicata a questo popolare artista ticinese. L’esposizione è organizzata in collaborazione con la rappresentante degli eredi, nonché nipote dell’artista, Paola Rossi Jelmini, ed è curata da Paolo Blendinger. Le opere esposte provengono da alcune collezioni private, tra cui in particolare quella degli eredi dell’artista, e pubbliche, quali quella della Città di Lugano e del Cantone, messe a disposizione dal Museo d’arte della Svizzera italiana (MASI Lugano), nonché un’importante opera di proprietà del Comune di Massagno: "La question dal tèrman", donata qualche anno fa al Comune dalla ex Municipale Margherita Scala-Maderni. Si tratta di dipinti che nella loro quasi totalità sono già stati oggetto di pubblicazione in particolare nella monografia curata da Mario Agliati, ‘La storia di Luigi Taddei, pittore’, edita a Lugano nel 1988 e nel catalogo ‘Luigi Taddei: vita e opere’, curato da Mario e Mariangela Agliati.

Potrebbe interessarti anche
© Regiopress, All rights reserved