ULTIME NOTIZIE Cantone
Bellinzonese
5 min

La ‘Mostra d’arte solidale’ allo Spazio aperto di Bellinzona

L’inaugurazione con musica e rinfresco si terrà domenica 11 dicembre alle 16
Luganese
7 min

Lugano, dibattito sulla protezione dei diritti umani

Convegno all’Usi, sabato 10 dicembre, per discutere del tema partendo dall’esame periodico universale dell’Assemblea generale dell’Onu
Bellinzonese
20 min

Omaggio a più voci a Enrico Della Torre a Camorino

Appuntamento per il 12 dicembre alle 19 al centro culturale Areapangeart
Luganese
26 min

Il ballo aiuta a convivere con il Parkinson

La Croce Rossa Svizzera propone un corso dedicato alla sede di Lugano. Si inizia il 19 gennaio
Bellinzonese
29 min

Bellinzona, Veglia d’Avvento con il vescovo Alain De Raemy

L’evento organizzato dalla Pastorale giovanile avrà luogo sabato 17 dicembre dalle 20.30 nella chiesa di San Giovanni
Bellinzonese
30 min

La Saga di Teodorico da Verona farà tappa a Sementina

Sabato 10 dicembre alle 17 nel centro Ciossetto verrà proposta la seconda rappresentazione del ciclo di poemi sinfonici composto da Matteo Manzolini
Luganese
39 min

Lugano-Montarina, Villa Ganser e Casa Walty salvate dalla Stan

Il Tribunale amministrativo cantonale accoglie il ricorso presentato contro la licenza concessa dal Municipio per un progetto edilizio
Bellinzonese
41 min

La Fondazione Idea sostiene attività destinate ai bambini

Consegnato un assegno di 6’000 franchi all’Associazione Feste dei Bambini di Monte Carasso
Grigioni
43 min

Grono, presentazione del libro ‘Vola bass 6: sbassa la cresta!’

Appuntamento lunedì 12 dicembre in compagnia dell’autore Christian Demarta, Franco Lazzarotto e Lulo Tognola
Mendrisiotto
47 min

Fiera dell’antiquariato in veste natalizia a Mendrisio

Domenica nel nucleo storico si propone la prima edizione ‘fuori stagione’, tra oggetti da collezionismo e specialità gastronomiche
Bellinzonese
50 min

Weekend dedicato all’unihockey a Faido

Sabato 10 dicembre, dalle 16.30 alle 18, nella palestra, si festeggeranno i 20 anni dalla fusione tra i Flippers di Lavorgo e i Tanachin di Ambrì
Bellinzonese
56 min

‘Nevica bene, ma dovrà restare freddo per poter sciare dal 17’

Alto Ticino, i responsabili delle stazioni invernali sono fiduciosi. A Campo Blenio e San Bernardino si parte forse già il prossimo weekend
31.07.2022 - 10:00

A Sorengo prende forma il nuovo Centro civico

Con gli spazi per l’amministrazione, una sala multiuso, 20 appartamenti (privati), piazzetta e giardino pubblico

a-sorengo-prende-forma-il-nuovo-centro-civico
Ti-Press/D. Agosta
Antonella Meuli

Il cantiere è ancora un brulicare di operai e artigiani, ma ieri a Sorengo era in programma la consegna formale degli spazi destinati all’amministrazione comunale, che vi si trasferirà fra un mesetto o forse più, spazi comprendenti, oltre agli uffici, una sala multiuso destinata alle sedute del Legislativo, delle commissioni e ad altre attività e i magazzini.

Una grossa costruzione questa che porterà l’indirizzo di via Cortivallo 46, dal disegno ‘mosso’ come a imitare le vecchie case poste di fronte a essa, una delle quali ospita la ‘Bottega’, per chi conosce la zona. Bottega fra l’altro chiusa, come si legge su un cartello, fino al 2 agosto causa il protrarsi del cantiere. I residenti delle case intorno aspettano pure loro che le cose prendano una forma compiuta. «Qui ci saranno dei posteggi» ci dice uno di loro, che vive in una palazzina sotto la strada, «speriamo che non chiudano il passaggio».

Operazione ‘pubblico-privato’

L’amministrazione comunale di Sorengo, attualmente ubicata presso le scuole comunali sul colle, occuperà solo una parte di questi spazi, precisamente il pianterreno, e il sottostante "meno uno" dove sono previsti dei magazzini comunali. Sopra, ben 20 appartamenti, bilocali e trilocali, a quanto pare già tutti venduti (il sito web del costruttore indicava la disponibilità di una ultima unità da 2,5 locali) destinati concettualmente a inquilini della terza età, essendo dotati di particolari accorgimenti a livello di accessibilità: la mancanza di gradini nel percorso dalla strada fino all’appartamento, le porte più ampie del consueto, così come i corridoi e i bagni. Questa parte di operazione è realizzata da una società di promozione immobiliare (SuissePromotion ndr), viene definita ‘Residenza al borgo’ e ricade perciò sotto le leggi di mercato. Combinando la parte immobiliare con quella del Comune di Sorengo per i suoi spazi si ha, ci dice la sindaca Antonella Meuli, «un’operazione pubblico-privato» per la quale erano stati stanziati 5,7 milioni di franchi, «ma con la cessione al privato di una quota del fondo, il saldo finale a carico del Comune a conti fatti dovrebbe essere inferiore ai 5 milioni». Fondo che venne acquistato all’uopo dal Comune, era una proprietà in vendita da tempo. A questa somma, lo stesso Consiglio comunale sul finire del 2020 ha aggiunto 383mila franchi per la pavimentazione, con materiali pregiati, della futura ‘Piazzetta di Cortivallo’, ricavata tra le ali dell’edificio, che assieme al complesso del Centro civico dovrebbe costituire un nuovo punto di riferimento nel territorio del paese. La conformazione dello stabile, costituito da separati corpi di fabbricati intende emulare una tipica situazione di nucleo, mentre a lato dell’immobile è previsto un giardino a uso pubblico e dei posteggi nella zona sottostante.

Il rush finale

La costruzione come detto non è affatto completata. A occhio la conclusione della stessa non sembra imminente: l’area è completamente transennata e i lavori proseguono febbrilmente. Secondo i piani, il trasloco degli uffici comunali dovrebbe avvenire nel corso di tre settimane durante il mese di agosto, ma al momento non abbiamo ancora una data per l’inaugurazione, che sarà evidentemente organizzata a cose fatte.

Si diceva della nuova sala multiuso: il suo scopo principale è quello di ospitare le sedute degli organismi politici, come Consiglio comunale e Commissioni appunto, riunioni dei partiti, più eventuali altre iniziative, sebbene a Sorengo già esistano spazi abitualmente impiegati per eventi culturali e associativi. Il messaggio municipale del 2017 ipotizzava per esempio attività legate destinate alla fascia di popolazione anziana, magari in collaborazione con enti come la Pro Senectute e con gli stessi inquilini dell’immobile. A questa soluzione mista il Comune di Sorengo è pervenuto dopo un primo studio per una costruzione in proprio che all’epoca ipotizzò una spesa di 10 milioni di franchi. Non essendo intenzionato a sostenere una spesa simile, il Municipio si orientò verso altre soluzioni, arrivando per finire a questa messa in opera in via Cortivallo, ottenendo al contempo la messa sul mercato locale di abitazioni adatte alla popolazione anziana, ma ancora autosufficiente con determinati aiuti, una fascia che presumibilmente tenderà a crescere nei prossimi anni con l’arrivo dei ‘baby-boomer’.

Potrebbe interessarti anche
© Regiopress, All rights reserved