ULTIME NOTIZIE Cantone
Mendrisiotto
10 min

Al Campus Supsi a Mendrisio si parla di zanzare e altro

In programma per venerdì una conferenza della Società entomologica della Svizzera italiana
Ticino
1 ora

‘I detenuti con misure terapeutiche vanno adeguatamente seguiti’

La richiesta al governo delle commissioni ‘Giustizia’ e ‘Carceri’ è ora nero su bianco. La mozione firmata da tutti i gruppi parlamentari
Ticino
2 ore

‘Avanti’, la porta è aperta a tutti

Presentato il nuovo movimento fondato da Mirante e Roncelli dopo le dimissioni dal Partito socialista. ‘Una forza di centro sinistra, moderna e aperta’
Luganese
3 ore

Pura, condannata a 4 anni la donna che accoltellò l’ex marito

La Corte ha accolto integralmente le richieste di pubblica accusa e accusatore privato, sostenendo che l’imputato abbia mentito per costruirsi un alibi
Ticino
3 ore

Primo incontro fra partiti sul dopo Carobbio agli Stati

Domani rendez-vous tra i vertici cantonali delle forze politiche rappresentate a Berna. Per scongiurare un ‘bel pasticcio’, Farinelli dixit
Ticino
3 ore

Tirocinio, ‘i contratti sciolti non allungano la formazione’

Lo fa sapere il Dipartimento dell’educazione cultura e sport (Decs), che ha anche aperto il concorso per la nomina dei docenti per il prossimo anno
Grigioni
3 ore

Val Calanca, strada forse riaperta prima del weekend

Nella migliore delle ipotesi i lavori di sgombero inizieranno domani. Anche oggi il meteo ha ostacolato la valutazione dei rischi di nuovi scoscendimenti
Luganese
4 ore

Il Convento del Bigorio apre le sue porte per una giornata

L’8 dicembre sarà possibile visitare gli spazi di un monumento cantonale protetto, dal coro dei frati alla cappella Botta
03.06.2022 - 15:33
Aggiornamento: 08.06.2022 - 18:07

Lugano, il Pdcom sembra ‘un libro dei sogni’

L’assemblea dei Cittadini per il territorio ribadisce le proprie posizioni critiche su PoLuMe, Pse, Tram-Treno e variante di Pr di Villa Favorita

lugano-il-pdcom-sembra-un-libro-dei-sogni
Ti-Press/Archivio
Veduta aerea panoramica del comparto Cornaredo

Il progetto di Piano direttore di Lugano appare "come un libro dei sogni. Vi sono proposte apprezzabili, ma non mancano le contraddizioni. Da una parte si pensa a una pianificazione razionale, dall’altra si mettono in campo progetti, Pse e Piazza Molino Nuovo per esempio", che contrastano con gli intendimenti del progetto. Si può riassumere così la presa di posizione dei Cittadini per il territorio del Luganese (Ctl), riuniti in assemblea al Centro Piazzetta di Lugano mercoledì scorso. La mobilità lenta, il trasporto pubblico, le abitazioni a prezzi accessibili, la riqualifica ambientale, sono aspetti su cui dovranno nascere progetti condivisi e convincenti, nell’interesse pubblico degli abitanti. Ma, scrive la Ctl, per ora, non è chiara la graduatoria degli impegni.

L’assemblea della Ctl ribadisce una chiara opposizione al progetto PoLuMe, che prevede di potenziare l’autostrada Lugano Mendrisio introducendo una terza corsia dinamica: l’intervento "di più di un miliardo di franchi finirà per accrescere il traffico motorizzato privato e per indebolire il trasporto pubblico". L’associazione esprime solidarietà a Comuni, associazioni e cittadini del Mendrisiotto, la regione più inquinata della Svizzera, che si oppongono alla terza corsia e solidarizza con loro. L’associazione, rispetto al progetto di Tram-Treno, ritiene che si debba "difendere e mantenere la linea di collina della ferrovia Lugano-Ponte Tresa e correggere il nodo di Cavezzolo a Bioggio che è irrazionale e invasivo nei confronti del territorio". Da qui la richiesta di uno studio serio sull’entrata in galleria del treno a Molinazzo, osserva la Ctl che conferma l’opposizione al progetto e resta in attesa di una decisione dell’Ufficio federale dei trasporti. Quanto al Polo sportivo e degli eventi (Pse), l’associazione ribadisce la contrarietà all’operazione speculativa e conferma l’opposizione al progetto di via Stadio che taglia gli spazi dedicati allo sport e anche alla megarotonda sul Cassarate, ritenuta "un obbrobrio inutile che snatura la zona del fiume". Variante pianificatoria di Villa Favorita: "Inserire una Promenade su una strada, via Riviera, dove transitano 8’500 vetture al giorno è una presa in giro" scrive la Ctl, che ha partecipato alla consultazione, e chiederà al Municipio "una perizia che valuti le conseguenze finanziarie per ottenere un diritto di passo pubblico in riva al lago nel parco" della villa, come previsto dal voto all’unanimità del Consiglio comunale nel novembre 2013.

Leggi anche:

Lugano, individuato il compromesso per Villa Favorita

Lugano, ‘inaccettabile la variante per Villa Favorita’

Potrebbe interessarti anche
© Regiopress, All rights reserved