KHACHANOV K. (RUS)
0
NADAL R. (ESP)
2
3 set
(3-6 : 2-6 : 3-1)
lugano-comitato-commercianti-scettico-sul-polo-sportivo
ULTIME NOTIZIE Cantone
Locarnese
5 min

Locarno, Progetto di prossimità: uno strumento essenziale

Il Municipio pubblica il messaggio inerente la Convenzione fra Città e Fondazione il Gabbiano per colmare la lacuna in ambito di politica giovanile
Locarnese
1 ora

Casinò a Locarno, ACE ‘sorpresa’ non molla l’idea permanenza

“Rammarico” espresso dalla Holding dopo l’annuncio di Kursaal Sa e Stadcasino Baden di aver trovato un accordo per il post nuova concessione
Luganese
3 ore

Incendio in un appartamento a Lugano, salvi gli inquilini

Due persone di una palazzina in via Gerso, dove si sono sviluppate le fiamme, sono state visitate poichè potenzialmente potevano aver inalato del fumo
Ticino
3 ore

In Ticino +5 pazienti Covid e 3 decessi, contagi stabili

In cure intense rimangono 15 persone con complicazioni da Covid, 2 in meno rispetto a ieri. Un ricovero e un decesso fra gli ospiti delle case anziani
Ticino
3 ore

La sperimentazione? ‘Ci sono diversi punti da chiarire’

Superamento livelli in terza media, il capogruppo del Ppd Agustoni: senza risposte soddisfacenti non potremo sostenere l’emendamento governativo
Luganese
4 ore

Migranti e centri di accoglienza: ‘È questo fare casa?’

Due testimonianze riportano al tema degli asilanti in Ticino. Dalla struttura provvisoria di Pasture all’intensa attività dell’associazione DaRe.
Mendrisiotto
5 ore

Più fotovoltaico a Mendrisio grazie a tariffe agevolate

L’AlternativA lancia una proposta per incrementare la diffusione di impianti a vettore solare nella Città dell’Energia
Luganese
7 ore

Da Caslano: ‘Terza media senza livelli? Grosso vantaggio’

In vista del voto in Gran Consiglio sul superamento dei corsi A/B in matematica e tedesco, reportage dalla scuola ticinese pioniera nella sperimentazione
Ticino
7 ore

‘Siamo una delle voci della scuola, no alla sperimentazione’

Il presidente del Plr Alessandro Speziali boccia la proposta di emendamento del governo al Preventivo per partire col test sul superamento dei livelli
Locarnese
7 ore

Brissago-Locarno in bus, ci sono margini di miglioramento

Incontro nel borgo di confine con Fart, Cit e Ufficio dei trasporti pubblici per vedere di risolvere le criticità dei collegamenti con il centro
Luganese
16 ore

Lugano, rissa al Parco Ciani: due feriti

La dinamica esatta non è ancora nota, sono intervenuti la Polizia cantonale e la Polizia comunale. I fatti sono avvenuti vicino all’entrata lato Casinò
26.10.2021 - 21:520
Aggiornamento : 22:10

Lugano, Comitato commercianti scettico sul Polo sportivo

I vertici sottoscrivono l‘Appello per il no, a causa dei ‘comunali’ spostati a Cornaredo, ma il presidente precisa: ’Ci sono anche i favorevoli’

Il tema Polo sportivo e degli eventi (Pse) non è stato discusso nell’assemblea ordinaria della Società dei commercianti di Lugano in programma stasera. Tuttavia, l’argomento è d’attualità e fa scrivere fiumi d’inchiostro a circa un mese dall’appuntamento con le urne per il referendum lanciato dal Movimento per il socialismo (Mps). Per cui, abbiamo colto l’occasione per chiedere al presidente e avvocato Rupen Nacaroglu, da che parte sta la società? «Non è facile rispondere, è un tema che divide – sostiene Nacaroglu –. In comitato c’è stata una discussione dalla quale è emersa l’intenzione di sottoscrivere l’Appello per il no, con particolare riferimento al trasferimento di una parte dei dipendenti dell’amministrazione della Città verso Cornaredo. Ogni singolo commerciante ha però la propria posizione e ci sono anche i favorevoli. È una categoria molto eterogenea. A titolo personale, la mia posizione è chiara: sono favorevole, pur avendo sollevato alcune criticità legate allo spostamento degli uffici dell’amministrazione cittadina in via della Posta. Avrei preferito che si trovassero soluzioni, per evitare lo svuotamento del centro. Però, a lungo termine, ritengo che i benefici che potrebbe portare il Pse, siano ben maggiori rispetti agli svantaggi, per il commercio».

‘La pandemia ha generato incertezza’

Al di là della posizione sul Pse, come è stato il bilancio della presidenza? Lei è entrato in carica in piena pandemia, proprio l’anno scorso, nella seconda ondata di Covid, prendendo il posto di Paolo Poretti che ha lasciato la società dopo averla condotta per oltre vent’anni. «È stato un quasi biennio (2020-2021) di transizione, dovuto al cambio della presidenza e alla riorganizzazione della Società dei commercianti – osserva Nacaroglu –. In secondo luogo, la pandemia ha generato incertezza e spesso ci ha chiamato a risolvere tanti problemi pratici dei soci, confrontati con disposizioni sanitarie che cambiavano di frequente. È stato un lavoro molto importante che ha richiesto un grande impegno sin dal primo giorno e che evidentemente ha in qualche modo frenato lo sguardo verso il futuro e le nuove attività. Nel frattempo, abbiamo nominato Giuliano Tallarini nuovo segretario». Se la pandemia finisse o almeno si ridimensionasse, «il 2022 sarebbe un anno in cui potremmo dedicarci meglio alle attività future», afferma.

‘Anno perfetto per un presidente avvocato’

Quali sono stati i principali problemi? «Il grosso dei problemi è stato il continuo adattamento alle mutevoli norme sanitarie e il dover districarsi tra le varie formalità burocratiche da ottemperare (aperture, chiusure, richieste di aiuto e lavoro ridotto)» rileva il presidente, con una battuta: «L’anno perfetto in cui la società ha avuto a disposizione un presidente avvocato». Al di là della battuta, la categoria ne ha risentito? «Da una parte, la situazione è stata penalizzante perché, come detto, l’emergenza sanitaria ha bloccato le iniziativa di promozione del commercio che abbiamo dovuto un po’ accantonare – osserva il presidente –. D’altra parte, è stato un periodo molto stimolante, perché ho avuto tante occasioni per entrare in contatto con i singoli commercianti, che hanno trovato supporto da persone competenti che rispondevano a domande pratiche sui cambiamenti delle disposizioni sanitarie. C’è anche stato un grosso lavoro di rappresentanza, svolto assieme alla Federcommercio, con Il Dipartimento dell’economia e quello delle Istituzioni». Un bilancio tutto sommato positivo, quello tracciato da Nacaroglu.

Potrebbe interessarti anche
© Regiopress, All rights reserved